farodiroma.it

Le tre sorelle suicide di Carmagnola. La truffa subita è stata la goccia che ha fatto traboccare …

Tre sorelle si sono suicidate seguendo un lugubre e folle progetto di morte a Carmagnola, nella cintura torinese. A scoprire la tragedia i carabinier…
Desidero aggiungere una mia riflessione ancora.
Il suicidio è terribile e lo sappiamo. Ma Dio giudica, che sa tutto, e in Lui c' è giustizia e misericordia.
Ho conosciuto, purtroppo, persone che poi si sono suicidate. L' ultima l' estate scorsa. Un caro amico e una persona splendida.
Sono ancora sotto choc.
Desidero dire che ogni simile scellerata scelta parte da un presupposto: ossia un elemento…More
Desidero aggiungere una mia riflessione ancora.
Il suicidio è terribile e lo sappiamo. Ma Dio giudica, che sa tutto, e in Lui c' è giustizia e misericordia.
Ho conosciuto, purtroppo, persone che poi si sono suicidate. L' ultima l' estate scorsa. Un caro amico e una persona splendida.
Sono ancora sotto choc.
Desidero dire che ogni simile scellerata scelta parte da un presupposto: ossia un elemento nella vita di quella persona che ha un significato talmente alto e coinvolgente, che se non riesce ad ottenerlo, o avendolo viene a mancargli, le cade il mondo addosso. Manca il supporto, l' elemento che controbilanci la mancanza o la perdita.
Una dipendenza da una situazione, da un affetto, da un qualcosa insomma.
Ripeto che sono mie riflessioni e da queste parti siamo al primo posto in Italia per suicidi. Gente che si sveglia la mattina e si butta di sotto dal cavalcavia. Che tiene celata la disperazione impedendo una qualsiasi forma di supporto persino. Pressata dal mondo esterno, dal sistema, da cui si sente centrifugata ed espulsa.
Questi suicidi sono i piú comuni. Avevo 16 anni quando una ragazza di poco piú giovane, incinta di un uomo che non volle sposarla si buttó dall' alto di un palazzo in costruzione.
E capii la sua disperazione. Se all' epoca non fosse stato cosí vergognoso essere ragazza madre.. Si sarebbe buttata? O firse poteva superare la delusione di un amore che si è rivelato manchevole ed è finito alla notizia di una gravidanza? Chissá. Certo è che tengono celato il loro problema e che rimuginandolo 24 ore su 24 non trovando via d' uscita, decidono che il mondo li sta scacciando dalla vita, dall' esistenza. Di altri casi che purtroppo mi hanno colpita profondamente ne ho avuti tanti e ripeto le motivazioni sono diverse, chi era stata abbandonata dal padre, dal fidanzato, chi non trovava lavoro e all' ennesimo rifiuto si impicca, chi si suicida per debiti, chi scopre di avere un brutto male e non vuole affrontarlo. Uh quanti ne ho visti di casi simili... Io credo comunque che abbiano una speranza di salvezza. Ossia voglio sperare nella misericordia di Dio.

Invece c' è un tipo di suicidio che credo non riceva misericordia ma solo perchè non la vuole. E purtroppo pure ci sono. Il tipo di suicidio che rifiuta la misericirdia di Dio è quel suicidio pianificato a monte, in gioventú, quando avviato nella vita scellerata e immorale, rinunciando a credere in Dio, rinunciando a tutto ció che è da Dio, in piena convinzione decidono di vivere senza Dio e di fare tutto quel che loro piace, infischiandosene del dolore che provocano nel prossimo. E quando questo stile di vita non è piú possibile decidono di morire, ma non nel senso che noi diamo alla parola, per essi la propria eliminazione è l' annullamento della parola vita, del concetto di vita. Cioè o possono vivere come loro vogliono o niente la vita non merita di essere vissuta. Allora nella stragrande maggioranza di casi di suicidio sono persone normali, semplici che non riescono a risalire dal pozzo in cui sono cadute e o non vogliono supporto o non ne trovano.
Ma nella seconda tipologia il suicidio è scelto come l' unico epilogo degno per una vita che non merita di essere vissuta se non nello stile che si sono scelti.
Io credo che queste persone avendo rinunciato a priori a Dio non vogliano salvarsi in alcun modo.
Il suicidio è un male grande.. Ma la caritá è piú grande. Io spero che le persone che ho conosciuto nella mia vita e che si sono suicidate, siano salve. Che Dio le accolga. Io ho voluto loro bene. Le ho rispettate. E prego per loro. E se io che sono nulla ho misericordia quanta ne ha il Signore?
Spero che anche le sorelle di Carmagnola accedano alla misericordia di Dio.
La responsabilità dei truffatori è doppia e parlerei di una istigazione al peccato
Ma la disperazione che conduce al suicidio sa di satanico
È disperazione. Ossia nessuna speranza. E non sappiamo la salute mentale e quanto marcire internamente anno per anno.
Non so....mi dispiace e basta. Che Dio abbia pietá..
I ladri e i truffatori, come tutti i rapaci predatori se ne infischiano del male che fanno e trovano ogni sorta di giustificazione al loro operato. Purtroppo il cittadino onesto non è tutelato davvero...
Mi spiace assai per queste donne. Che Dio abbia pietá di loro. Questo mondo non è per gli onesti. Ci si rimette sempre. E fintanto che si è giovani si ha una qualche speranza di rimonta, ma ad …More
I ladri e i truffatori, come tutti i rapaci predatori se ne infischiano del male che fanno e trovano ogni sorta di giustificazione al loro operato. Purtroppo il cittadino onesto non è tutelato davvero...
Mi spiace assai per queste donne. Che Dio abbia pietá di loro. Questo mondo non è per gli onesti. Ci si rimette sempre. E fintanto che si è giovani si ha una qualche speranza di rimonta, ma ad una certa etá, non piú. E la disperazione assale.
Gaetano2 and 3 more users like this.
Gaetano2 likes this.
N.S.dellaGuardia likes this.
alda luisa corsini likes this.
Don Reto Nay likes this.