05:40

Non dite più che non diciamo Messa!

Non dite più che non diciamo Messa! Quaresima Vocogno 16. Nell'impossibilità di fare gli incontri ci teniamo in collegamento così. Don Alberto Secci. Vocogno 26 Marzo 2020. Buona Quaresima. More
Non dite più che non diciamo Messa!
Quaresima Vocogno 16.
Nell'impossibilità di fare gli incontri ci teniamo in collegamento così.
Don Alberto Secci. Vocogno 26 Marzo 2020.
Buona Quaresima.
www.radicatinellafede.com
Veritasanteomnia
La Messa ha valore in sè e su questo non ci piove. Peccato che i fedeli non siano ammessi ai Sacramenti
Veritasanteomnia
Peccato che è molto difficile trovare un Sacerdote che dia ai fedeli il Pane della Vita
Crociato
Peccato che ormai non si capisce più niente....

Io per non sbagliare mi attengo a quello che ha deciso la mia diocesi.
Frà Alexis Bugnolo
Questo è un argomento sofistico clericalista. Il problema non è che i sacerdoti non celebrano con i fedeli. Il problema è che i sacerdoti celebrano rifutando la presenza dei fedeli. Come fosse i fedeli non hanno il diritto divino di stare presente al Santo Sacrifiico della Messa in tutta la nazione! Padre, il suo argomento è una vergogna proprio.
Pesto
Non so se lei gestisce una parrocchia con il rischio di vedersela chiudere o della sospensione. Ma perché dovrebbe esporsi un prete che continua a garantire la celebrazione della S. Messa? è lo Stato che vieta, il parroco non mi pare non soffra della situazione attuale.
Piuttosto se i fedeli vogliono tornare alla celebrazione siano loro a esporsi, siano loro a rischiare di ammalarsi, siano loro …More
Non so se lei gestisce una parrocchia con il rischio di vedersela chiudere o della sospensione. Ma perché dovrebbe esporsi un prete che continua a garantire la celebrazione della S. Messa? è lo Stato che vieta, il parroco non mi pare non soffra della situazione attuale.
Piuttosto se i fedeli vogliono tornare alla celebrazione siano loro a esporsi, siano loro a rischiare di ammalarsi, siano loro a fare richiesta allo Stato per un bisogno necessario alla loro salvezza. Per ora io trovo la coda solo fuori dai supermercati.
i fedeli non hanno alcun diritto davanti a Dio, e tantomeno possiedono a piacimento dei diritti "divini". anzi mi viene da concludere che se il Signore permette tutto questo forse vuol solo farci capire che siamo nulla di fronte a Lui
Frà Alexis Bugnolo
Pesto, la sua teologia viene dallo stato nazista. La Chiesa inveche insegna che Gesu è morto per salvare le anime e ha versato il Suo Sangue per i fedeli molti. Quindi come fili addotivi vocati alla salvezza abbiamo il diritto divino sigilatto nella Sangue del Agnello a ricevere i Sacramenti dai sacerdoti. In fatti, in nominare il clero i ministri, Gesù mostra chiaramenti questo diritto, perché …More
Pesto, la sua teologia viene dallo stato nazista. La Chiesa inveche insegna che Gesu è morto per salvare le anime e ha versato il Suo Sangue per i fedeli molti. Quindi come fili addotivi vocati alla salvezza abbiamo il diritto divino sigilatto nella Sangue del Agnello a ricevere i Sacramenti dai sacerdoti. In fatti, in nominare il clero i ministri, Gesù mostra chiaramenti questo diritto, perché un ministro è un servo di un superiore non di un inferiore. Ma il sacerdozio seocndo dignità è superiore, quindi questa inferiorità deve essere secondo qualche cosa specifico e non ciè altro che il diritto ai Sacramenti per la loro salvezza.
onda
Grazie !