Cardinale Müller espone l'ideologia di partito sull'Amazzonia

Il problema principale del documento per l'Amazzonia Instrumentum Laboris (IL) sono termini chiave poco chiari e abusati, scrive il cardinale Gerhard Müller in una dichiarazione il 16 luglio. Müller …
Marziale
"l’inutile tentativo di trasformare il cristianesimo in scienza di salvezza".
Eccellente scritto del Cardinale. Non si pretenda da un Cardinale che ha partecipato al Conclave da cui è emerso, come da sabbie mobili e nocive, il nome di X quale papa della Chiesa Cattolica, di parlare apertamente contro X quando un altro Papa se ne sta in silenzio . Ora, se l'inferiore ubbidisce e sottostà al …More
"l’inutile tentativo di trasformare il cristianesimo in scienza di salvezza".
Eccellente scritto del Cardinale. Non si pretenda da un Cardinale che ha partecipato al Conclave da cui è emerso, come da sabbie mobili e nocive, il nome di X quale papa della Chiesa Cattolica, di parlare apertamente contro X quando un altro Papa se ne sta in silenzio . Ora, se l'inferiore ubbidisce e sottostà al superiore, perché come dice l'Apostolo"le cose che sono da Dio sono ordinate", il Cardinale non può, e accusare apertamente papa X, e scavalcare ed anticipare nell'accusa una eventuale dichiarazione di Papa Benedetto XVI. Insomma, non può scontrarsi contro due Papi: non ne ha l'autorità.
Marziale
@ricgiu
Sì il documento é in alcune parti poco comprensibile, pobabilmente perche Muller lo ha scritto di getto e non si é preoccupato di renderlo comprensibile e chiaro come un tutto organico pensiero. Comunque con po' di pazienza da parte di chi legge si riesce a trovarne qualche giovamento. In una cosa mi trovo spesso in disaccordo con lui, come con altri teologi quando anche citando …More
@ricgiu
Sì il documento é in alcune parti poco comprensibile, pobabilmente perche Muller lo ha scritto di getto e non si é preoccupato di renderlo comprensibile e chiaro come un tutto organico pensiero. Comunque con po' di pazienza da parte di chi legge si riesce a trovarne qualche giovamento. In una cosa mi trovo spesso in disaccordo con lui, come con altri teologi quando anche citando documenti della Chiesa affermano che l'unica vera rivelazione é la Parola di Dio. Invece io ritengo che la Parola di Dio sia l'unico Sacro deposito della fede che va creduto "depositum fidei". Le rivelazioni sarebbero anche le "profezie" menzionate da S.Paolo (* citazione fine commento) che non vanno disprezzate, oppure vuole il card. Muller contraddire il testo sacro per il quale le lettere di S.Paolo fanno parte integrante? I documenti e quindi il Magistero della Chiesa non vengono prima della Parola di Dio, ma la spiegano e la sostengono. Così pure le apparizioni a Lourdes a Fatima essendo profezie e rivelazioni approvate dalla Chiesa non possono essere cancellate. Anche le rivelazioni poi devono rifarsi alla Parola Dio e in base a questa vanno esaminate. Ma poi sono le rivelazioni stesse che ci devono portare alla Parola di Dio, alla sua comprensione oppure devono farci crescere nelle virtù spirituali, prima nella fede speranza e carità, ma anche in quelle proprie dello Spirito Santo: per es.fortezza, la preghiera ecc...
Mi ricordo di aver letto un bel messaggio chiarificatore su Gloria.tv di Giosuè :
Molti falsi veggenti - 28.07.2016 ore 9.15

È compito dei vescovi diocesani di vigilare affinché siano indagate le rivelazioni buone e quelle cattive, avvisando la Comunità su quelle cattive e tenendo in debito conto di quelle buone, che ahimè ho esperienza del disprezzo che ne viene fatto da parte del delegato del vescovo su questa materia. Corrono dietro ai teologi falsari e razionalisti della Parola di Dio e tengono in nessunissimo conto gli aiuti che provengono dal Cielo, pensando di sorreggere le loro comunità solo ciarlando di misericordia, di psicologia, oscurando il campo sulla morale oppure aprendo una parola magica e idiota su tutto, con il termine fragilità, senza così metter mano e aiutare moralmente e spiritualmente le persone. Un bel sorriso, una bella pacca sulla spalla e avanti ancora con il peccato. Pardon fragilità, linguaggio teologicamente corretto.
(*) S. Paolo 1 lettera ai Tessalonicesi 5, 19-21
"Non spegnete lo Spirito, non disprezzate le profezie; esaminate ogni cosa, tenete ciò che è buono".
ricgiu
Un articolo veramente scritto male e quindi poco comprensibile. Per intuizione si capisce lo sconquasso dell'approccio dottrinale del documento (IL). Vedremo....
Giocampo likes this.
Sono ormai decenni che la popolazione è stata stordita con la spiritualità new age. Adesso il popolo è pronto ad accogliere messaggi di una " nuova chiesa" che può esprimere ed esprimersi in accordo alla satanica spiritualità della nuova era. Si illude chi pensa di poter sostituire all' Era di Cristo Re una nuova era. Non praevalebunt
Pietro81 likes this.