Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

La Tunica stracciata di Tito Casini: nel fumo di satana, verso l'ultimo scontro

N. Signora della Guardia, è anche vero però che Paolo VI di fronte alla ribellione aperta di molti episcopati, specie del nord Europa, contro l'Humanae vitae che aveva appena pubblicato non fece un bel nulla, lasciando corso all'errore e al male.
Purtroppo anche questo atteggiamento dipendeva dalla sua formazione filomodernista, assorbita per propria colpa fin da giovane sacerdote (mi sembra che …More
N. Signora della Guardia, è anche vero però che Paolo VI di fronte alla ribellione aperta di molti episcopati, specie del nord Europa, contro l'Humanae vitae che aveva appena pubblicato non fece un bel nulla, lasciando corso all'errore e al male.
Purtroppo anche questo atteggiamento dipendeva dalla sua formazione filomodernista, assorbita per propria colpa fin da giovane sacerdote (mi sembra che frequentasse il salotto culturale di Tommaso Gallarati-Scotti, capofila laico del 'vecchio' modernismo) che lo rendeva quasi sempre ambiguo e ambivalente (vedasi anche il suo atteggiamento circa la Comunione sulla mano, ad esempio).
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

La Tunica stracciata di Tito Casini: nel fumo di satana, verso l'ultimo scontro

Il grande Tito Casini visse proprio negli anni i cui Paolo VI stava distruggendo, un pezzo dopo l'altro, la Santa Chiesa Cattolica Romana.
Io ero un adolescente, a quell'epoca, e solo dopo, da sacerdote, mi resi conto, constatandola di fatto, della vera e propria demolizione progressiva di tutte le difese cattoliche operate da Paolo VI.
Forse i più giovani, oggi, sono troppo impressionati - negat…More
Il grande Tito Casini visse proprio negli anni i cui Paolo VI stava distruggendo, un pezzo dopo l'altro, la Santa Chiesa Cattolica Romana.
Io ero un adolescente, a quell'epoca, e solo dopo, da sacerdote, mi resi conto, constatandola di fatto, della vera e propria demolizione progressiva di tutte le difese cattoliche operate da Paolo VI.
Forse i più giovani, oggi, sono troppo impressionati - negativamente, s'intende - da Papa Bergoglio, e non sanno che il peggior Papa, dal punto di vista della distruzione della Chiesa, fu invece proprio Paolo VI.
Ora qui sarebbe troppo lungo elencare i danni fatti da Papa Montini, ma esistono pubblicazioni che le le elencano e le stigmatizzano a dovere: ad esempio il noto libro di don Villa, acquistabile ad esempio qui: unilibro.it/…o/villa-luigi/paolo-vi-processo-a-un-papa-/941021, che comunque pur con qualche forzatura specie nell'apparato fotografico è illuminante sull'operato catastrofico di quel Papa.
Del resto, niente Paolo VI, niente Francesco: quest'ultimo essendo un semplice continuatore dell'opera di demolizione di Papa Montini (già iniziata comunque, seppure in parte ed inizialmente, da Papa Giovanni XXIII).
don Andrea Mancinella, eremita diocesano (Diocesi di Albano)
Andrea Mancinella

Arcidiocesi di Colonia: "NULLA cambia nel pane" – secondo l'Eucarestia di Novus Ordo

Più che scomunicato per eresia, mi sembra che dovrebbe esserlo per vera e propria apostasia.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Se “offendere” i polli un giorno diventerà reato

Più si va avanti nell'apostasia dalla Fede Cattolica Romana, più si diventa anche folli, come giusta punizione divina (già su questa terra, in attesa di quella eterna se non si cambia rotta). Direi, in questo caso, completamente folli.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

CONSIDERAZIONI DI MONS. C.M. VIGANO' SUL MOTU PROPRIO

Ottimo, Mons. Viganò. Comunque ripeto, per i sacerdoti confratelli che mi leggessero, che la celebrazione del Vetus Ordo Missae non implica alcun permesso e neppure il Motu proprio, giacché non si può celebrare un rito catto-anglicano come il Novus ordo (infatti ,come ricorda Mons. Viganò, il Novus ordo è stato scopiazzato dal Book of Common prayer dell'eretico vescovo inglese ex-cattolico …More
Ottimo, Mons. Viganò. Comunque ripeto, per i sacerdoti confratelli che mi leggessero, che la celebrazione del Vetus Ordo Missae non implica alcun permesso e neppure il Motu proprio, giacché non si può celebrare un rito catto-anglicano come il Novus ordo (infatti ,come ricorda Mons. Viganò, il Novus ordo è stato scopiazzato dal Book of Common prayer dell'eretico vescovo inglese ex-cattolico Thomas Cranmer nel XVI secolo).
Io stesso molti anni fa (nel 1992, quindi molti anni prima del Summorum Pontificum) iniziai a celebrare nel Vetus Ordo proprio mosso da questo fatto.
Esorto quindi i miei confratelli ad agire allo stesso modo, altrimenti resteranno sempre intrappolati nelle astuzie dei neomodernisti.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Noli me tangere: non mi toccare! Di Marziale Stilita.

A Padre Pasqua', ma perchè non va a farsi benedire?... Grazie.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Papa Bergoglio all'Angelus: parla il Pontefice o Lutero? (Messaggio di un lettore)

Per quanto mi riguarda, non perdo più tempo ad ascoltarlo. Tanto so già le cose che dirà, le ha già dette più volte e si tratta di cose assurde. Uso il mio tempo per pregare, piuttosto (anche per lui...), e consiglio tutti di fare la stessa cosa. Se ne avrà un giovamento spirituale.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Motu Proprio annullato: Paure e speranze

Bravo 'Vandea': è vero, non si deve mai trattare col diavolo.
Il 'novus Ordo Missae' è in realtà, come ho già scritto, un rito 'catto-anglicano', inaccettabile per qualsiasi cattolico, figuriamoci per un sacerdote.
Io stesso tanti anni fa, nel 1992, quando compresi questo smisi di celebrarlo per sempre ed iniziai a celebrare in Rito Romano antico. Dunque molti anni prima del Summorum Pontificum.
More
Bravo 'Vandea': è vero, non si deve mai trattare col diavolo.
Il 'novus Ordo Missae' è in realtà, come ho già scritto, un rito 'catto-anglicano', inaccettabile per qualsiasi cattolico, figuriamoci per un sacerdote.
Io stesso tanti anni fa, nel 1992, quando compresi questo smisi di celebrarlo per sempre ed iniziai a celebrare in Rito Romano antico. Dunque molti anni prima del Summorum Pontificum.
Spero che i miei confratelli seguano lo stesso iter,
senza farsi intimidire da ordini assurdi ed illegittimi. Preghiamo assiduamente per questo!
don Andrea Mancinella, eremita diocesano (diocesi di Albano)
Andrea Mancinella

I nemici della Messa "di nuovo in guerra"

Ma non è un dramma fatale. La FSSP può benissimo, se lo vuole, continuare la celebrazione della S. Messa in Rito Romano antico, celebrandola ad esempio in qualche casa di uno dei tanti fedeli, o addirittura all'aperto. Visto che siamo in Francia, che prendano l'esempio dai santi sacerdoti 'refrattari', ossia fedeli alla Santa Sede, del tempo della Rivoluzione del 1789 e anni seguenti, che …More
Ma non è un dramma fatale. La FSSP può benissimo, se lo vuole, continuare la celebrazione della S. Messa in Rito Romano antico, celebrandola ad esempio in qualche casa di uno dei tanti fedeli, o addirittura all'aperto. Visto che siamo in Francia, che prendano l'esempio dai santi sacerdoti 'refrattari', ossia fedeli alla Santa Sede, del tempo della Rivoluzione del 1789 e anni seguenti, che celebravano di nascosto ovunque, nelle case, nei granai, anche nei boschi, rischiando la vita. E così 'bypassino' (scusate il brutto neologismo) quel miserabile vescovo.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Tamara Tarac… la sua Prima ed ultima Comunione: piccoli Santi crescono

Sono sicuro che se il Signore Gesù non ha ancora distrutto l'umanità è solo perché esistono ancora queste anime innocenti. Che questa piccola preghi per noi e per tutta la Chiesa.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Che rapporto intercorre fra lo Spirito Santo e il demonio? La dinamica del cristianesimo - Quarta …

I deliri di von Balthasar sono noti, è uno dei più pericolosi neomodernisti, perchè a volte si mostrava quasi 'tradizionalista'.
Purtroppo ha fatto breccia in tanti cattolici sprovveduti.

don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Domenica 30 maggio 2021 (Domenica della Trinità) - Culto domenicale presso la Ponte Sant’Angelo …

Federico Milani, volevo chiudere, ma le dico ancora questo. Per la verità, le si addice piuttosto quest'altro passo della Sacra Scrittura, degli Atti degli Apostoli cap. 20: " Io so che dopo la mia partenza entreranno fra voi lupi rapaci, che non risparmieranno il gregge; perfino di mezzo a voi sorgeranno alcuni a insegnare dottrine perverse per attirare discepoli dietro di sé."
Ecco,"attirare …More
Federico Milani, volevo chiudere, ma le dico ancora questo. Per la verità, le si addice piuttosto quest'altro passo della Sacra Scrittura, degli Atti degli Apostoli cap. 20: " Io so che dopo la mia partenza entreranno fra voi lupi rapaci, che non risparmieranno il gregge; perfino di mezzo a voi sorgeranno alcuni a insegnare dottrine perverse per attirare discepoli dietro di sé."
Ecco,"attirare discepoli dietro di sé" è il movente di tutti gli eretici o filoeretici di ogni tempo, ed è ciò che lei sta facendo da molto tempo.
Comunque le do un ultimatum: al prossimo post filoprotestante che pubblica scriverò immediatamente a don Reto Nay, che è un caro amico, e la farò bannare. Ho già fatto così tempo fa con un altro tizio che tentava di sedurre i lettori di Gloria TV meno provveduti dottrinalmente, e questo come sacerdote cattolico non lo posso permettere. Questo è il primo e l'ultimo avviso. Stop.
Andrea Mancinella

Domenica 30 maggio 2021 (Domenica della Trinità) - Culto domenicale presso la Ponte Sant’Angelo …

Federico Milani, vedo che non le interessa la Verità ma l'audience... mah... Sono affari suoi, davanti a Dio. E con questo chiudo.
Andrea Mancinella

Domenica 30 maggio 2021 (Domenica della Trinità) - Culto domenicale presso la Ponte Sant’Angelo …

Caro Federico Milani, perché mai le mie espressioni non sarebbero cristiane? Santa Teresa d'Avila usa la stessa espressione, "miserabili eretici", in riferimento ai protestanti del suo tempo , nella sua autobiografia, mi sembra.
Santa Teresa non sarebbe 'cristiana'?
Veda, Lei forse non è cattolico, oppure è una delle tante vittime del 'buonismo' del Concilio Vaticano II, con i suoi pessimi …More
Caro Federico Milani, perché mai le mie espressioni non sarebbero cristiane? Santa Teresa d'Avila usa la stessa espressione, "miserabili eretici", in riferimento ai protestanti del suo tempo , nella sua autobiografia, mi sembra.
Santa Teresa non sarebbe 'cristiana'?
Veda, Lei forse non è cattolico, oppure è una delle tante vittime del 'buonismo' del Concilio Vaticano II, con i suoi pessimi documenti Nostra aetate e Unitatis redintegratio.
La Chiesa 'preconciliare' non era affatto buonista, ma era buona e per questo adoperava anche termini rudi ed energici, per la salvezza delle anime.
Mi creda, voglio sinceramente la conversione alla Chiesa Cattolica Romana, che è l'unica vera Chiesa di Cristo, dei poveri metodisti e di tutti i non cattolici. Per questo uso a volte parole forti, perché vorrei che costoro aprissero una buona volta gli occhi dell'anima alla Verità e si salvassero per l'eternità.
Spero di essermi spiegato.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Domenica 30 maggio 2021 (Domenica della Trinità) - Culto domenicale presso la Ponte Sant’Angelo …

Scusa, Federico Milani, ma che ce ne importa dei miserabili eretici della "chiesa" metodista? Questo è un sito web cattolico, no? Al massimo, possiamo pregare perché si convertano al cattolicesimo romano, e alla svelta anche, per la salvezza della loro anima...
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Arona: 52enne muore mezz’ora dopo il vaccino

Purtroppo sono quasi tutti dei venduti, quelli della sanità per timore di perdere il posto di lavoro, gli scribacchini dei media per ordine dei loro redattori. Gli uomini, purtroppo, da sempre sono stati in gran parte dei vigliacchi, non c'è molto da fare.
Noi preghiamo, anche per quella povera anima di quell'uomo deceduto così tragicamente.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Motu Proprio. Dalla Nuova Bussola Quotidiana si mugugna su Radio Spada e FSSPX, ma quanti granchi!

Davvero Zambrano ha preso un granchio, ed anche bello gande. Evidentemente non si ricorda che, se il Summorum Pontificum esiste, è proprio grazie all'azione della Fraternità San Pio X. Personalmente non approvo quest'ultima, non certo per la sua dottrina che è quella della Chiesa di sempre e quindi inappuntabile ed indiscutibilmente vera, ma solo per l'irregolarità canonica ancora esistente, e …More
Davvero Zambrano ha preso un granchio, ed anche bello gande. Evidentemente non si ricorda che, se il Summorum Pontificum esiste, è proprio grazie all'azione della Fraternità San Pio X. Personalmente non approvo quest'ultima, non certo per la sua dottrina che è quella della Chiesa di sempre e quindi inappuntabile ed indiscutibilmente vera, ma solo per l'irregolarità canonica ancora esistente, e che spero vivamente possa essere annullata a breve.
Comunque, Zambrano dovrebbe ricordare come proprio la San Pio X chiese a Papa Benedetto XVI tre cose, per riallacciare i rapporti: la prima era la remissione della scomunica, e questa fu effettivamente rimessa da quel Papa, attirandosi la ribellione di tutti i vescovi neomodernisti più esagitati (il Papa scrisse addirittura loro una lettera per giustificarsi: io invece li avrei invece deposti e scomunicati tutti seduta stante...); la seconda richiesta era la possibilità di una discussione dottrinale, cosa che in effetti avvenne in Vaticano poco tempo dopo; la terza, appunto, era la liberalizzazione del Rito Romano Antico, cosa effettuata con la pubblicazione del Summorum Pontificum.
Certo, essendo quel documento imperfetto (cercava di salvare capra e cavoli) esso è stato anche parzialmente criticato, e giustamente, dalla San Pio X. Ma ciò non toglie che sia stato globalmente da essa accettato con favore.
Caro Zambrano, per favore, informati prima di scrivere sciocchezze...
Andrea Mancinella

Culto divino, arriva Roche: è lui l'anti-Sarah

Che poi la 'nuova Messa ' di Paolo VI, pur restando valida, sia in realtà un rito catto-anglicano è testimoniato, ad esempio, da un ex anglicano convertito al Cattolicesimo come lo scrittore Julien Green, che di fronte allo spettacolo della prima 'nuova Messa' di Paolo VI assai simile alla famigerata Anglican Mass compilata nel XVI secolo dall'eretico vescovo Thomas Cranmer e che lui ben …More
Che poi la 'nuova Messa ' di Paolo VI, pur restando valida, sia in realtà un rito catto-anglicano è testimoniato, ad esempio, da un ex anglicano convertito al Cattolicesimo come lo scrittore Julien Green, che di fronte allo spettacolo della prima 'nuova Messa' di Paolo VI assai simile alla famigerata Anglican Mass compilata nel XVI secolo dall'eretico vescovo Thomas Cranmer e che lui ben conosceva se ne uscì esterrefatto, rivolto alla sorella con lui presente, con un "ma perché ci siamo convertiti?"...
Il fatto è che la massa dei cattolici, sacerdoti compresi, non sapeva un bel nulla della "messa anglicana", ragion per cui si bevve la 'novità' di Paolo VI, credendo di 'obbedire' e di fare un atto di virtù. Triste, ma vero.
Ma il Signore Gesù e la Madonna salveranno la Santa Chiesa, nonostante tutto.
Andrea Mancinella

Culto divino, arriva Roche: è lui l'anti-Sarah

Purtroppo è normale che i neomodernisti vogliano attaccare la S. Messa Cattolica, distruggendo il Motu proprio di Benedetto XVI.
Tuttavia, vorrei ricordare ai miei confratelli sacerdoti, o almeno a quelli che leggeranno queste mie parole, che il DIRITTO di celebrare nel Rito Romano antico non dipende da alcun Motu proprio.
Il discorso è semplicissimo: NESSUNO potrà mai obbligare un sacerdote a …More
Purtroppo è normale che i neomodernisti vogliano attaccare la S. Messa Cattolica, distruggendo il Motu proprio di Benedetto XVI.
Tuttavia, vorrei ricordare ai miei confratelli sacerdoti, o almeno a quelli che leggeranno queste mie parole, che il DIRITTO di celebrare nel Rito Romano antico non dipende da alcun Motu proprio.
Il discorso è semplicissimo: NESSUNO potrà mai obbligare un sacerdote a celebrare con un rito cattoprotestante, o più precisamente cattoanglicano, come quello della "nuova Messa" di Paolo VI.
E siccome ogni sacerdote è obbligato, a meno che non abbia una dispensa ecclesiastica, a celebrare, ne viene di conseguenza che potrà celebrare lecitamente nel Rito antico, senza bisogno di alcun Motu proprio o permesso da parte di chicchessia.
Quindi i neomodernisti hanno fatto male i loro conti.
don Andrea Mancinella
Andrea Mancinella

Ma quale cammino? Con queste premesse è un calvario sinodale

Gianlub, no. Preghiamo piuttosto perché si converta, quanto prima possibile.