Clicks1.3K

Cardinale Müller : «Ratzinger aiutato da una segretaria ma il documento lo ha scritto lui»

Nota bene: l'intervista al cardinale Müller inizia al minuto 2.20 circa Città del Vaticano - Il cardinale Gerhard Müller prefetto emerito della congregazione della dottrina della fede, e amico di …More
Nota bene: l'intervista al cardinale Müller inizia al minuto 2.20 circa

Città del Vaticano - Il cardinale Gerhard Müller prefetto emerito della congregazione della dottrina della fede, e amico di Ratzinger, al Tgcom24 ha commentato il documento scritto dal Papa emerito a proposito della pedofilia diffusa nel mondo ecclesiastico, svelando che il 92enne pontefice è stato aiutato sì dalla segretaria ma che il documento è tutta farina del suo sacco.
Anche se Benedetto XVI ha 92 anni «è lucido nel suo pensiero e nei suoi ragionamenti come si è visto in quel documento, molto elaborato e profondo. I rimproveri per cui Benedetto dovrebbe stare zitto non vanno bene, tutti parlano, Benedetto è un gigante della teologia, è un vescovo, un professore di teologia, è stato Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede. Lui ha voce in capitolo per la Chiesa. Ci sono invece personaggi come Scalfari che sono ignoranti di teologia e parlano».

E sull’ipotesi se Benedetto XVI sia stato aiutato da qualcuno nella stesura di questo documento, aggiunge: «Lui ha il suo stile, è stato aiutato da una segretaria ma intellettualmente non ha bisogno di aiuti perché ha grande esperienza, si ricorda di tutti i responsabili della caduta della teologia morale che è una delle cause per cui avvengono questi abusi».
E sul fatto di chi vuole contrapporre il Papa Emerito a Papa Francesco, il cardinale chiarisce che «non è possibile. Sono due persone diverse, ognuno è diverso dall’altro e non sono in contrapposizione. Ognuno dei papi ha la sua missione che è quella di servire la Chiesa di San Pietro. Nego questo falso gioco di contrapporre le due persone, abbiamo solo un papa che è Francesco. I due collaborano, si danno consigli ma Benedetto XVI non è il papa, è un buon consigliere per tutto il vescovato. Ci sono tante chiacchiere senza un fondamento teologico, si interpreta tutto con le categorie politiche e non con quelle teologiche».

ilmessaggero.it
@La Verità vi farà liberi
La invito a sentire l'intervista completa al cardinale Müller: inizia al minuto 2,20 circa del video.
In ogni caso il cardinale Müller, come molti altri, si rifiuta di affermare che il Concilio Vaticano II sia stata una terribile disgrazia per la Chiesa, ammette la verità solo per isbieco affermando che è stata errata la sua "interpretazione".
Dubito questo articolo sia stato trascritto correttamente, non credo infatti il Cardinale tedesco abbia affermato che la Chiesa è "di San Pietro".
Sarebbe un colossale errore teologico che Muller, pur avendoci abituato negli anni a tristi e contraddittorie acrobazie dialettiche, non commetterebbe mai.
In cammino and one more user like this.
In cammino likes this.
Giocampo likes this.