Il Vescovo di Anguera: il giudizio ufficiale sulle apparizioni a Pedro Regis!

Vorrei sapere chi spara sentenze del tipo: "le apparizioni di Anguera sono false" come si permette di farlo dal momento che la posizione del Vescovo è così piena di rispetto e ottimismo verso questo …Espandi
Vorrei sapere chi spara sentenze del tipo: "le apparizioni di Anguera sono false" come si permette di farlo dal momento che la posizione del Vescovo è così piena di rispetto e ottimismo verso questo importante fenomento religioso del nostro tempo. Non si fa che gettare su di esso ingiustificato discredito mentre la posizione possibilista dell'Ordinario permette al veggente anche la divulgazione dei messaggi e l'opera catechetica che l'Associazione che fa capo a lui svolge in modo prezioso in Brasile (e non solo).

Che il Signore voglia affrettare i tempi di un "meritato" riconoscimento ecclesiastico; intanto abbiamo buone ragioni, in qualità di parere privato e senza anticipare il giudizio della Chiesa, per prestare credito a questo intervento della misericordia di Dio sulla nostra terra martoriata in favore della sua Chiesa sfregiata...

***


DA UN'INTERVISTA AL VEGGENTE PEDRO REGIS
(LEGGI TUTTA L'INTERVISTA QUI: Intervista completa al veggente di Anguera Pedro Regis: profezie, messaggi, posizione della Chiesa e tanto altro...)

CHE COSA DICE LA CHIESA?

Evidentemente, dato che le apparizioni sono ancora in corso e che i messaggi sono davvero numerosi, manca un’analisi definitiva da parte della Chiesa, nè può ancora esserci un’approvazione ecclesiastica. Tuttavia, il vescovo di Feira de Santana, monsignor Silverio de Albuquerque, ha riunito una commissione di teologi apposita nel corso degli anni Novanta sotto la presidenza del dott. Carlos Kruschevsky. Pedro riferisce di essersi messo a disposizione degli studiosi e di essere stato sottoposto a esami psicologici, sia a Salvador Bahia che a Feira de Santana, esami i cui risultati però non sono stati mai rivelati. Il silenzio in merito sembrerebbe però dare ragione a Pedro, che afferma di essere una persona normalissima, cioè sana.

Di solito, la commissione visita Anguera per l’anniversario della prima apparizione, il 29 settembre, e il veggente ritiene che il numero delle visite sia insufficiente a chiarire la natura del fenomeno, così come appare dispiaciuto per la lentezza dei lavori che, secondo lui, penalizzano l’evangelizzazione delle masse. Tuttavia, pur rispettando le decisioni e il silenzio della diocesi, il veggente si dice rattristato da questo silenzio e dal rifiuto di accreditamento delle apparizioni da parte di monsignor Itamar Navildo Vian (successivo vescovo di Feira de Santana tra il 1995 e il 2015), presule che Pedro ha visto decine di volte, che ha visitato anche il luogo delle apparizioni e cui si è presentato al suo arrivo nella diocesi. L’esternazione del vescovo riveste un carattere di opinione meramente personale, assolutamente non dottrinale, che però ha causato una certa confusione tra i fedeli.

Però chiunque consulti il sito ANSA (Associacao Nossa Senhora de Anguera), si accorgerà, con piacere, che l’attività del veggente e degli aderenti all’associazione è profondamente inserita nella rete del mondo ecclesiale brasiliano: testimonianze, incontri di preghiera, celebrazioni, Sante Messe e altre liturgie, rapporti amichevoli con sacerdoti di varie diocesi hanno lasciato traccia in numerose foto e anche video. Il sito stesso, che pubblica i messaggi e la storia delle apparizioni, ha un’aria “simpatica”, molto lontana da catastrofismi o fanatismi, bensì trasmette pace, sorriso e gioia cristiani, assieme alla testimonianza di un’intensa vita ecclesiale e spirituale. Il sito delle testimonianze mostra inoltre le opinioni positive espresse da vari sacerdoti e religiosi.

Che cosa dice ora la commissione della diocesi di Feira de Santana?

Abbiamo due commissioni: abbiamo la commissione dell’epoca di don Silverio e poi questa commissione è stata riformata con don Itamar e la commissione di mons. Itamar ha fatto un gran lavoro; mi hanno condotto da uno psicologo, uno psichiatra e hanno fatto un lavoro di accompagnamento. Poi la commissione fu fermata e oggi abbiamo un nuovo arcivescovo nella diocesi, don Zanoni Demettino Castro, e don Zanoni ha riattivato questa commissione, perché esiste, secondo quanto sono stato informato, una richiesta da parte del Vaticano per dare un parere sulle apparizioni di Anguera. Allora il nostro arcivescovo ha attivato la commissione e mi pare che lui ne sia a capo per accompagnare il lavoro e dare un parere; e secondo le informazioni da me ricevute, intende fare un lavoro rapido. Ho un buon arcivescovo, che ha dimostrato un rispetto molto grande nei confronti del lavoro che facciamo; don Zanoni ha mostrato un grandissimo rispetto; è una persona buona, una persona umana, che guarda con affetto ciò che accade ad Anguera.

Alla festa di settembre io gli ho chiesto: “Don Zanoni, col suo potere può mandare un sacerdote che celebri l’Eucaristia perché il popolo che va là, non ce l’ha”. E lui lo ha mandato, lo ha mandato. Io ho spiegato alle persone quel giorno che dobbiamo fare attenzione perché la gente non pensi che la Chiesa cattolica ha approvato le apparizioni dato che abbiamo la Messa qui. Io ho detto: “La Chiesa non ha approvato le apparizioni di Anguera, ma il mio vescovo ha mandato qui un suo rappresentante per celebrare l’Eucaristia. La Messa si può celebrare in qualsiasi posto, anche qui dove il popolo cattolico viene per pregare; non vedo perché non dare al popolo questa grazia dell’Eucaristia”. L’ho spiegato alle persone perché non si confondano; mi piace parlare con prudenza, perché ci sono sempre i nemici che vogliono il male per i progetti di nostra Signora. Ma io Le dico che esiste una nuova commissione con il nuovo arcivescovo e che ora procederà.
A CooperatoresVeritatis e a un altro utente piace questo.
A CooperatoresVeritatis piace questo.
A fasoms piace questo.
Preghiamo lo Spirito Santo perché abbondi di aiuto a questo bravo vescovo: considerate la nota tribolata situazione attuale nel governo della Chiesa, un ordinario che ha l'atteggiamento che vediamo nell'intervista è un piccolo eroe.
Consideriamo che le presunte apparizioni di Anguera sono ricche di rivelazioni oggettivamente "indigeste" al governo bergogliano: il compito di mons. +Zanoni è …Espandi
Preghiamo lo Spirito Santo perché abbondi di aiuto a questo bravo vescovo: considerate la nota tribolata situazione attuale nel governo della Chiesa, un ordinario che ha l'atteggiamento che vediamo nell'intervista è un piccolo eroe.
Consideriamo che le presunte apparizioni di Anguera sono ricche di rivelazioni oggettivamente "indigeste" al governo bergogliano: il compito di mons. +Zanoni è perciò particolarmente delicato.
A Niko Sanpatrizio e a un altro utente piace questo.
A Niko Sanpatrizio piace questo.
A Tempi di Maria piace questo.
A Acchiappaladri e a un altro utente piace questo.
A Acchiappaladri piace questo.
diacono luciano condivide questo.
Deo gratias