Clicks2.6K

Lectio magistralis di Ariel S. Levi di Gualdo Il problema del linguaggio dottrinale e la neolingua dei nuovi teologi

In questa sua lectio magistralis tenuta il 1° aprile 2016, Ariel S. Levi di Gualdo tratta un argomento teologico molto delicato: la perdita del linguaggio espressivo per la corretta trasmissione …More
In questa sua lectio magistralis tenuta il 1° aprile 2016, Ariel S. Levi di Gualdo tratta un argomento teologico molto delicato: la perdita del linguaggio espressivo per la corretta trasmissione dei misteri della fede e del dogma, spiegando come nel corso dell’ultimo mezzo secolo di storia, alla precisione del linguaggio metafisico, si sia sostituita all’interno della Chiesa una neolingua intrisa di sociologismi e teologismi. Il cuore della lectio si incentra sul brano del Vangelo di Matteo dove si narra di Gesù che prova tenerezza verso gli uomini che “parevano come pecore senza pastore”, per questo “si mise ad insegnare loro molte cose” [Mt 6,30-44]. Infine il monito paolino che oggi suona più che mai di drammatica attualità e sul quale è strutturata la intera lectio: “Verrà giorno, infatti, in cui non si sopporterà più la sana dottrina, ma, per il prurito di udire qualcosa, gli uomini si circonderanno di maestri secondo le proprie voglie, rifiutando di dare ascolto alla verità per volgersi alle favole” [II Tm 4,3-4].
LDCaterina63
BRAVO Don Ariel e benvenuto su GloriaTV
(Dorotea)
Isensys likes this.
LDCaterina63 likes this.
maria immacolta
bravissimo ,per Cristo Gesù ,coraggio avanti così.
Isensys likes this.
maria immacolta likes this.
Veramente magistrale, grazie Don Ariel