Clicks2.7K

Il Papa: “I cristiani sono il santuario di Dio nel mondo?”

h2onews.org
Siamo veramente noi cristiani “il santuario di Dio nel mondo e per il mondo? Apriamo agli uomini l''accesso a Dio o piuttosto lo nascondiamo? Non siamo forse noi - popolo di Dio - diventati in gran …More
Siamo veramente noi cristiani “il santuario di Dio nel mondo e per il mondo? Apriamo agli uomini l''accesso a Dio o piuttosto lo nascondiamo? Non siamo forse noi - popolo di Dio - diventati in gran parte un popolo dell''incredulità e della lontananza da Dio?”. Se lo è chiesto il Papa questa mattina, nell’omelia della Messa del Crisma del Giovedì santo, nella basilica di San Pietro, concelebrata da 1600 sacerdoti della diocesi di Roma.

“I cristiani sono popolo sacerdotale per il mondo e dovrebbero rendere visibile al mondo il Dio vivente, testimoniarLo e condurre a Lui”, ha ricordato Benedetto XVI, che però ha poi aggiunto:

Non è forse vero che l''Occidente, i Paesi centrali del cristianesimo sono stanchi della loro fede e, annoiati della propria storia e cultura, non vogliono più conoscere la fede in Gesù Cristo? Abbiamo motivo di gridare in quest''ora a Dio: "Non permettere che diventiamo un non-popolo! Fa'' che ti riconosciamo di nuovo! Infatti, ci hai unti con il tuo amore, hai posto il tuo Spirito Santo su di noi. Fa'' che la forza del tuo Spirito diventi nuovamente efficace in noi, affinché con gioia testimoniamo il tuo messaggio!

Ma il Papa ha ricordato anche esempi luminosi di fede, che danno speranza al mondo, come Papa Giovanni Paolo II, “grande testimone Di Dio e di Cristo nel nostro tempo, quale uomo colmato di Spirito Santo”.

Nella sua omelia, Benedetto XVI ha spiegato come i tre olii benedetti durante la celebrazione, quello dei catecumeni, quello degli infermi e il crisma, esprimano tre dimensioni essenziali dell’esistenza cristiana. L’olio dei catecumeni è la ricerca di Dio, che spinto dall’amore, si è egli stesso messo alla ricerca di noi. Dio viene incontro all’inquietudine del nostro cuore , ma noi “vogliamo veramente essere conosciuti e trovati da Lui?” si è chiesto ancora Benedetto XVI. Non ci siamo forse rassegnati alla sua assenza? Rimaniamo continuamente in cammino verso di Lui, è stato il suo invito. L’olio per l’unzione degli infermi, infine, ci ricorda che l’annuncio del regno di Dio deve “guarire il cuore ferito degli uomini”.