Clicks38

24 agosto 2016 Dopo 3 anni, 3 governi e 3 commissari le Marche sono ancora dimenticate

gioiafelice
«A tre anni dal terremoto abbiamo avuto tre governi e tre commissari, ma non sappiamo ancora chi sono i nostri interlocutori. Ognuno di loro ha fatto qualche “leggina”, qualche decreto, tante …More
«A tre anni dal terremoto abbiamo avuto tre governi e tre commissari, ma non sappiamo ancora chi sono i nostri interlocutori. Ognuno di loro ha fatto qualche “leggina”, qualche decreto, tante promesse, ma poi non ci hanno più fatto sapere niente. Ognuno, poi, rimette in discussione ciò che ha fatto l’altro. Nel mentre la ricostruzione è ancora ferma”. A parlare è Aleandro Petrucci, sindaco di Arquata del Tronto, il comune che non c’è più, simbolo, con le sue 51 vittime. «Ad oggi, manca una legge organica per i comuni terremotati del Centro. Ogni tanto ci arriva un nuovo contentino: prima siamo stati inseriti nel decreto per il Ponte Morandi, poi in quello per Ischia, per l’Etna, ora nello Sblocca Cantieri. Ad oggi non è stata trovato nessun accordo per la ripartizione delle 200 unità di personale previste dallo Sblocca Cantieri per le 4 regioni interessate». Un passo indietro già a partire dal numero di unità predisposte: «Ne avevamo richieste 500. Il numero attuale è insignificante, di fatto un comune ne avrà massimo 2: che cosa dovremmo farcene? A fronte del mancato accordo, la discussione continuerà la prossima settimana – continua il sindaco – ma nessuno vuole fare un passo indietro. Sono 260mila le tonnellate di macerie già rimosse, ma ne rimangono ancora 100mila da portar via. I camion per lo smaltimento devono fare su e giù da Monte Prandone, si tratta di un tragitto di 80 chilometri. Oltre a ciò, il sito di Pescara non è ancora funzionante perché manca la copertura. Di fatto ci vorrà ancora più di un anno per terminare lo smaltimento. Quando inizieremo a ricostruire?». E’ questo il vero punto interrogativo. Nel mentre, il processo di ricostruzione ad Arquata del Tronto va avanti con estrema lentezza.

www.anconatoday.it/cronaca/anniversario-te…