Clicks837
Silvano74
3

E' FRANCESCO! Risposta alle obiezioni antipapiste

E’ Francesco! Risposta alle obiezioni antipapiste

Che senso ha un dossier “in difesa” di Papa Francesco? Apparentemente è uno dei Pontefici più amati degli ultimi secoli, ha dalla sua parte l’intero schieramento mediatico, televisioni e intellettuali laici e cattolici, in pochi mesi di pontificato è stato definito “uomo dell’anno” dalla rivista “Time” come «persona simbolo del cambiamento in questo 2013», ha rischiato di vincere il Premio Nobel per la Pace e, addirittura, ha vinto il posto di “persona dell’anno” per la rivista gay “The Advocate”.

Eppure ha ricevuto questi onori a suo discapito. Francesco, infatti, è molto più incompreso e strumentalizzato rispetto a Benedetto XVI, bersagliato da “due fuochi”: quello progressista e quello tradizionalista. Mentre Ratzinger era palesemente osteggiato soltanto dai media e dal mondo anticlericale, verso Francesco (dopo un primo tentativo di proseguire con lo stesso modus operandi, si ricordino le accuse di misoginia e connivenza con la dittatura argentina apparse subito dopo l’annuncio del suo nome) si è optato per una diversa strategia mediatica, ovvero onorarlo e incensarlo indipendente dal contenuto dei suoi pronunciamenti, manipolando ed enfatizzando ogni suo intervento come “apertura” per tentare di porlo in contraddizione con i suoi predecessori e in opposizione alla Chiesa stessa (Francesco si, la Chiesa no). Tanto che lui stesso ha affermato di sentirsi offeso da chi lo mitizza e lo idealizza, contrapponendolo ai predecessori. L’obiettivo dei progressisti è quello di confondere la comunità cattolica, renderla disarmata ed inefficace, mettendole contro addirittura il Pontefice.

Effettivamente è stata una strategia efficace dato che ha mandato in tilt il conservatorismo tradizionalista: infastidito da questi onori verso Francesco da parte dell’opinione pubblica solitamente apertamente anticlericale, non ha criticato i media della evidente manipolazione, ma si è convinto che davvero Francesco sia quello descritto da “Repubblica” e dai vaticanisti. Hanno abboccato al “tranello mediatico”, trovandosi spiazzati, sorpresi, spesso arrabbiati, arrivando a parlare addirittura di apostasia da parte del Papa. Un esempio classico è l’incredibile conversione all’antipapismo dello scrittore Antonio Socci, alle cui accuse abbiamo dedicato diversi paragrafi.

Un doppio fuoco, quindi, giustifica questo dossier. Creandolo abbiamo seguito il criterio suggerito da Francesco stesso: «Sempre ci sono timori, però perché non leggono le cose, o leggono una notizia in un giornale, un articolo, e non leggono quello che ha deciso il Sinodo, quello che si è pubblicato […]. Io ho scritto un’enciclica a quattro mani, e un’esortazione apostolica, di continuo faccio dichiarazioni e omelie, e questo è magistero. Questo sta lì, è ciò che penso, non ciò che i media dicono che io pensi». Non c’è miglior modo di replicare alle numerose accuse contro il Papa che mostrare ciò che lui ha detto e scritto, contestualizzando i suoi interventi e suddividendoli per argomenti.

Come tutti i nostri dossier, anche questo sarà in continuo aggiornamento. Consigliamo l’utilizzo dell’indice qui sotto per orientarsi in questo lungo e complesso documento.

1. Povertà ed accuse di pauperismo

21. La preghiera nella moschea di Instanbul

2. Temi eticamente sensibili e “principi non negoziabili”

22. Evangelizzazione e proselitismo come “solenne sciocchezza”

3. Unioni, matrimoni e adozioni omosessuali

23. Aperture, cambiamento della dottrina, innovazioni e rivoluzioni

4. Il caso del “Chi sono io per giudicare un omosessuale?”

24. Celibato sacerdotale

5. Udienza privata al transessuale

25. Battesimo per figli di conviventi e divorziati come padrini

6. Sinodo sulla Famiglia

26. Ruolo della donna e sacerdozio femminile

7. Il “caso delle famiglie numerose”

27. Commissariamento Frati Francescani dell’Immacolata

8. Fecondazione artificiale

28. La Curia e i vescovi conservatori si opporrebbero a Francesco

9. Eutanasia

29. Il caso del card. Burke

10. Aborto

30. Comunismo, marxismo e Teologia della liberazione

11. Contraccezione, controllo delle nascite e metodi naturali

31. Approvazione laiciste, falsi amici e idealizzazione di Francesco

12. Obiezione di coscienza

32. Continue critiche alla Chiesa e ai cattolici

13. Educazione sessuale e teoria del gender

33. Il caso della “violenza fraticida” e dell’offesa dei cristiani ucraini

14. Comunione ai divorziati risposati

34. Il caso del “pugno” di Francesco e del “Vangelo come teoria”

15. Laicità, laicismo e interventismo nella politica

35. Rapporto con Benedetto XVI

16. Accuse di relativismo, ricerca dell’applauso e buonismo

36. Desacralizzazione del papato

17. Interviste concesse a Eutenio Scalfari

37. Silenzio sull’Islam e sui cristiani perseguitati

18. Progressismo e tradizionalismo

38. Conclave invalido e complotto sulle dimissioni di Benedetto XVI

19. Nomine rivoluzionarie e sostituzione dei conservatori

39. Accuse di connivenza con la dittatura argentina e frase misogina

20. Altre religioni e accuse di sincretismo religioso

40. Conclusione
Discipulus
Auguri per questo grande lavoro.
👍 👍 😉 👏 👏 🤗
Lepantoguadalupe
Per qualsiasi vero cattolico ,e' estremamente doloroso ,angoscioso,penoso doversi mettere a scrivere nei commenti di un blog in toni meno che elogiativi del SUO Papa .Impiegherebbe molto volentieri il suo tempo in modo diverso.Sente e sa che il Papa e' un Padre , e la Chiesa sua Madre. Se lo fa , e' solo perché ci sono motivi seri ed urgentissimi per farlo.Nessun cattolico degno di questo nome e'…More
Per qualsiasi vero cattolico ,e' estremamente doloroso ,angoscioso,penoso doversi mettere a scrivere nei commenti di un blog in toni meno che elogiativi del SUO Papa .Impiegherebbe molto volentieri il suo tempo in modo diverso.Sente e sa che il Papa e' un Padre , e la Chiesa sua Madre. Se lo fa , e' solo perché ci sono motivi seri ed urgentissimi per farlo.Nessun cattolico degno di questo nome e' ' antipapista ' ;al contrario ,se muove dei rilievi e' perché avverte che e' assolutamente indispensabile per se stesso ,la Chiesa tutta ed il Papa stesso farlo .Puo' anche sbagliare ,ma agisce perché sa che ne va della vita eterna di molti ,e con Bergoglio Papa il senso cattolico gli dice che questa e' a rischio.
marco18
Bergoglio sa che se continua su questa strada lo scisma sarà inevitabile.
Dopo il Sinodo di ottobre diventerà tutto più chiaro.
Grazie a Dio anche noi laici sappiamo cosa c'è scritto nel Vangelo, ma rattrista vedere che tutto si concentra sull'umanesimo (attirando grandi folle), ma poco si parla di conversione dal peccato.
Il peccato piano piano viene "sdoganato" tanto c'è la Misericordia che …More
Bergoglio sa che se continua su questa strada lo scisma sarà inevitabile.
Dopo il Sinodo di ottobre diventerà tutto più chiaro.
Grazie a Dio anche noi laici sappiamo cosa c'è scritto nel Vangelo, ma rattrista vedere che tutto si concentra sull'umanesimo (attirando grandi folle), ma poco si parla di conversione dal peccato.
Il peccato piano piano viene "sdoganato" tanto c'è la Misericordia che tutto copre perché Dio è buono.