Clicks326
Omelia della XXIV domenica 2021: seguire Gesù portando la croce nucciatolomeo.itMore
Omelia della XXIV domenica 2021: seguire Gesù portando la croce
nucciatolomeo.it
Giorgio Tonini
Ottimo, Padre Pasquale. La seconda Lettura (tratta dalla lettera di San Giacomo) costituisce un bel macigno per coloro che stanno ai margini, capaci solo di criticare, essendo che vivono una loro “fede” senza le opere. Che sono orgogliosi perché non sbagliano mai, eh grazie, proprio per il fatto che non hanno mai fatto nulla. “Chi lavora sbaglia, solo chi non lavora non sbaglia mai” mi disse il …More
Ottimo, Padre Pasquale. La seconda Lettura (tratta dalla lettera di San Giacomo) costituisce un bel macigno per coloro che stanno ai margini, capaci solo di criticare, essendo che vivono una loro “fede” senza le opere. Che sono orgogliosi perché non sbagliano mai, eh grazie, proprio per il fatto che non hanno mai fatto nulla. “Chi lavora sbaglia, solo chi non lavora non sbaglia mai” mi disse il primo giorno di lavoro il Dirigente dell’Ufficio finanziario al quale venni assegnato. Così la Chiesa, impastando le mani nel mondo, col Concilio, potrà anche essere che possa sbagliare qualcosa, ma sempre ha predicato fedelmente la croce, seguendo Nostro Signore sulla via che Lui stesso ha tracciato. Pietro capi’ la lezione, e segui’ Gesù, col desiderio finale di essere inchiodato a testa in giù, non ritenendosi degno di morire come il Maestro. Anche oggi la Chiesa è in croce, ma le coltellate che vengono da chi, a parole, si dice cristiano (e in questo forum straripano) sono molto più dolorose di quelle che vengono dall’esterno.