Clicks8.9K
sem
Giuseppina Norcia e la “Nuova Gerusalemme” a Gallinaro (Fr) Storia di Giuseppina Norcia Nasce a Gallinaro, nella Valle di Comino, il 21 gennaio 1940. Figura mistica protagonista di un grande mistero,…More
Giuseppina Norcia e la “Nuova Gerusalemme” a Gallinaro (Fr)

Storia di Giuseppina Norcia
Nasce a Gallinaro, nella Valle di Comino, il 21 gennaio 1940. Figura mistica protagonista di un grande mistero, trascorre la sua vita da sempre in intima unione con Dio. Il 13 giugno 1947, a pochi metri dalla casa nativa, mentre sola gioca nel prato, Giuseppina vede Gesù Bambino adagiato su di una nuvoletta scendere dal Cielo, avvolto in una grande luce che invade tutta la valle. Giuseppina è pervasa dall’Amore Divino che trova dimora nel suo cuore. La bimba chiama la madre ma Gesù, lasciandola con un dolce sorriso, svanisce. Ricolma dell’immensa gioia della Presenza Divina, ella cresce sicura e serena, rimanendo in amorosa attesa. Gesù la vuole prima sposa e madre. In seguito, il Signore le si rivela il 15 maggio 1974, insieme alla Madonna e a S. Michele Arcangelo. Giuseppina accoglie il piano divino che ha come fine la salvezza dell’umanità dal male e dal peccato, nell’attesa del ritorno del Signore. Nel 1975 Giuseppina fa costruire per volere divino una Cappellina denominata “Piccola Culla del Bambino Gesù”, da dove il Signore nella Sua infinita misericordia infonde grazia e speranza. Trascorre la propria vita attendendo solo ai propri doveri, svolgendo ogni giorno con amore e fedeltà la propria missione tra il Signore, che le appare e parla con familiarità, ed il popolo che - sempre più numeroso - ella guida e prepara per il compimento di Pace. Eterna fanciulla, esempio di modestia, umiltà, obbedienza e rettitudine, nella sua esistenza Giuseppina attraversa innumerevoli sofferenze, prima fisiche poi morali. Forte e serena nel dolore, offre tali sofferenze per Amore del Signore e della missione da Lui affidatale, volendo far consistere e amare nei cuori l’Immacolata Madre di Dio e Suo Figlio Gesù. Nell’Immacolata il mistero è umano e divino, imperscrutabile e inaccessibile. Il 5 luglio 2008 il Signore la chiama a Sé, dopo trentatré anni trascorsi in continua preghiera in quella Culla che Gesù stesso così definisce: “la Colonna di Luce, l’Isola Bianca, il Castello delle Anime, il Centro della Misericordia Infinita, la Nuova Gerusalemme, preparata per l’Era dello Spirito Santo per il compimento di Pace”.

------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

VISITATE IL SITO: www.nuovagerusalemme.it

E-Mail:
info@nuovagerusalemme.it<info@nuovagerusalemme.it>;

Caricato in data 21/nov/2009: studioreport

Gallinaro, storia di Giuseppina Norcia, Gesù Bambino di Gallinaro

Categoria: Viaggi ed eventi

Licenza: Licenza YouTube standard

Non stancatevi di ripetere a coloro che l'avessero dimenticato e che continuano a dimenticare le parole da Me pronunziate nell'Ultima Cena:

IL MIO CORPO È STATO IMMOLATO

ED IL MIO SANGUE È STATO SPARSO PER VOI.

VENITE A ME.

QUANDO RICEVERETE QUEL PANE E QUEL VINO,
SENTIRETE IL CALORE DEL MIO AMORE,

SENTIRETE L'AMORE DEL VOSTRO DIO.

VEGLIATE.

AMATEVI COME IO HO AMATO VOI.

AMATE IL PROSSIMO COME VOI STESSI.

RISPETTATE I DIECI COMANDAMENTI”.Messaggio di Gesù (Gallinaro, FR, 1975)