Clicks1.6K
it.news
2

Omosessuale italiano "gioca alla vittima"

Gianbruno Cecchin, 48, ha avviato una campagna mediatica contro la diocesi di Treviso.

Cecchin afferma di essere stato "violentato" quando era seminarista. Ora parla arrabbiato di "infami", "vermi", "approfittatori", per arrivare fino a "criminali", chiamando il Vaticano "il luogo dove alberga Satana".

Cecchin accusea due sacerdoti, che erano responsabili nel seminario, scrive IlGazzettino.it (15 febbraio). Diche che il summit in Vaticano sulla pedofilia lo ha spinto a farsi avanti, ma qui cominciano i problemi.

Cecchin era adulto quando sono avvenuti gli incontri sessuali, da cui si sarebbe potuto sottrarre in qualunque momento.

La sua accusa di "essere stato minacciato di morte da quei sacerdoti fino ad oggi" sembra indicare un problema psicologico. Ma l'oligarchia mediatica prende tutto per oro colato.

Cecchin è un omosessuale dichiarato che vuole "sposare" un complice gay e "adottare" due bambini.

#newsIiqguxezqt

il vandea
Quando si fanno accuse bisogna provarle. Quindi o produce le prove nelle opportune sedi, o sia denunciato dalla diocesi di Treviso quantomeno per calunnia con relativa richiesta dei danni. Vediamo agendo cosi'se si riesce a ridurre il numero dei casi di pedofilia, che tanto nuoce all' immagine della Chiesa.
Maurizio Muscas
Quanto vuole? Trenta denari?