Clicks7.1K

Satana «incatenato» e il «capovolgimento epocale planetario»: precisazioni sul Trionfo del Cuore Immacolato

Il Trionfo del Cuore Immacolato non è millenarismo: alcune precisazioni

Il Trionfo del Cuore Immacolato, il Regno di Maria tanto atteso ed invocato, non va confuso con la seconda venuta di Cristo che si realizzerà alla fine dei tempi e il cui giorno e la cui ora «nessuno lo sa, neanche gli angeli del cielo e neppure il Figlio, ma solo il Padre» (Mt 24,36). È quella che, con un’espressione tecnica, la Chiesa chiama “Parusia”, cioè l’ultima venuta di Cristo nella gloria: una realtà teologale, un evento glorioso.

“Parusia” significa “presenza”. C’è una duplice parusia del Signore Gesù:

* la prima è già avvenuta con l’Incarnazione e si compì nel segno dell’umiltà e dell’annientamento;

* la seconda è quella che avverrà alla fine dei tempi e si compirà nel segno della gloria e della maestà regale (1).

Tra queste due venute di Cristo “nella carne” la Chiesa insegna che non ve ne saranno altre intermedie. Quindi il Trionfo del Cuore Immacolato non realizzerà né la “Parusia” né un’inesistente “venuta intermedia” del Signore che presunte profezie proclamano a piè sospinto: si tratta di un annuncio che, poiché in contrasto con l’insegnamento delle Scritture, della Tradizione e del Magistero della Chiesa va rigettato. Se di “venuta intermedia” si vuole parlare, l’unico modo in cui si può – anzi si deve – intendere è quello spiegato da san Bernardo da Chiaravalle che chiarisce che tre sono le venute del Signore: «La prima, quando Lui è venuto con la sua incarnazione, la seconda è quotidiana, quando Lui viene da ognuno di noi, con la sua grazia e la terza, quando verrà a giudicare il mondo» (2).

La seconda venuta del Kyrios (Signore glorioso) è, dunque, una “venuta nella grazia”, accolta e approfondita da coloro che attendono il Signore e bramano la sua presenza e la sua salvezza. Questa venuta si compie attraverso il Battesimo e si rinnova e approfondisce in virtù della grazia santificante nella quale l’anima cristiana dimora: «Se la prima venuta è quella descritta dai Vangeli e la terza è quella descritta dall’Apocalisse, entrambe venute visibili, la seconda può essere solo quella invisibile, “nello spirito e nella potenza”, l’“adventus medius” che va realizzandosi nella storia della Chiesa» (3). Non si può parlare di una seconda venuta del Signore Gesù nella carne prima della terza, quella gloriosa alla fine dei tempi. È da escludere del tutto. Si tratta di una convinzione fuorviante che rasenta l’eresia ed è riconducibile al Millenarismo (4), un’eresia condannata a più riprese dalla Chiesa, a partire dal Concilio di Efeso (431 d.C).

L’insegnamento cattolico su questa materia è che il ritorno del Cristo “nella carne” è posticipato alla fine del mondo. Per cui l’epoca del trionfo che si attende «non sarà caratterizzata dal dominio di Gesù Cristo tornato fisicamente in gloria sulla terra, ma solo da una sua maggiore influenza spirituale esercitata mediante la Chiesa» (5). Altro errore che va scongiurato è quello di confondere la “pienezza” di grazia propria dell’epoca del Trionfo come quel grado di perfezione “finale”, “escatologica” che in si potrà realizzare solo alla fine dei tempi: «Nella storia vi possono essere solo anticipazioni […]. La costituzione definitiva del regno di Dio è quindi un avvenimento post-storico» (6); «Poiché l’uomo rimane sempre libero e poiché la sua libertà è sempre anche fragile, non esisterà mai in questo mondo il regno del bene definitivamente consolidato. Chi promette il mondo migliore che durerebbe irrevocabilmente per sempre, fa una promessa falsa; egli ignora la libertà umana. La libertà deve sempre di nuovo essere conquistata per il bene» (7).

Si può dire, quindi, che l’era di pace stabilirà “in pienezza” il regno di Cristo solo a condizione che tale pienezza sia intesa nel senso di pienezza “terrena” e “storica”, quindi in uno stadio imperfetto e sempre perfettibile. È sbagliato credere che l’era di pace segnerà «il costituirsi glorioso del Regno messianico» (8). Tale regno messianico arriverà infatti solo alla fine del mondo, col giudizio generale di Cristo. Il Catechismo della Chiesa Cattolica precisa: «Il trionfo di Dio sulla rivolta del male prenderà la forma dell’ultimo giudizio dopo l’ultimo sommovimento cosmico di questo mondo che passa» (9).

Trattandosi di una pienezza terrena, si tratterà di una perfezione nel grado, nella misura e secondo le condizioni proprie della realtà terrena, una realtà costitutivamente imperfetta, contingente, provvisoria, segnata dalle conseguenze del peccato che non saranno ancora eliminate dalla “grazia” propria del regno di Maria. Proprio perché durante l’era di pace questo regno di Cristo si realizzerà in maniera “imperfetta”, il peccato non scomparirà dalla terra e questo anche se per tutto questo periodo satana resterà “incatenato” e quindi incapace di sedurre le anime ed agire nel mondo in modi incisivo.

Ciò precisato, occorre però affermare che di certo si realizzerà un capovolgimento epocale planetario, un rovesciamento della situazione attuale che comporterà che il peccato sarà confinato, “ghettizzato”, non capace di influire sulle masse perché sopraffatto dall’effusione di grazia e virtù di cui saranno ricolmate la terra e la Chiesa, così come ora sono queste ultime ad essere soffocate dall’oceano di male, menzogna e turpitudine che trionfano nel mondo.

Per cui, riassumendo:

* è più che ragionevole supporre che durante l’era di pace si realizzi con una certa “compiutezza” il regno di Cristo ma, in ogni caso, non in maniera perfetta, come invece avverrà dopo il giudizio generale, nell’eternità;

* la prospettiva suggerita dalle rivelazioni private di un prossimo regno di Cristo sulla terra (che si realizzi nel tempo, nella storia) è ammissibile solo nella misura in cui non contempla una presenza fisica di Gesù (cioè una presenza corporea, “in carne e ossa”, per così dire). La presenza “fisica” di Gesù nel mondo, in realtà, si manifesta già ora nella Santissima Eucarestia. È questa l’unica modalità in cui il Signore Gesù sarà “fisicamente” presente tra noi fino alla fine del mondo, una presenza che sarà compresa, vissuta e valorizzata profondamente dagli uomini durante il tempo del Trionfo.

Note

1) Cf R. Lavatori, Il Signore verrà nella gloria. L’Escatologia alla luce del Vaticano II, EDB, Bologna 2007, pp. 65-76.

2) San Bernardo da Chiaravalle, Sermones de Tiempo, En el Adviento del Segnor, Sermon V, in Obras Completas, BAC, Madrid 1953, vol. I, p. 177.

3) G. Vignelli, Fine del mondo? O avvento del Regno di Maria?, Fede & Cultura, Verona 2013, p. 86.

4) Con il termine Millenarismo si intende la credenza e l’attesa del regno di Cristo in terra, prima del giudizio finale, riservato ai soli giusti e, secondo la maggior parte dei computi, destinato a durare 1000 anni (detto anche chiliasmo). Il Millenarismo è legato intimamente alla fede giudaica nell’avvento del Messia e a quella cristiana nel ritorno glorioso di Cristo e nella resurrezione dei corpi e, soprattutto, alla credenza in un regno messianico distinto dalla beatitudine celeste e in una doppia resurrezione (una, all’inizio del regno millenario, riservata ai soli giusti, e l’altra, alla sua fine, universale). Tale regno millenario sarebbe stabilito da Cristo tornato in terra corporalmente una seconda volta prima del definitivo ritorno alla fine del mondo

5) Ivi, p. 125.

6) M. Schmaus, I Novissimi, Marietti, Torino 1969, p. 84.

7) Benedetto XVI, Lettera Enciclica Spe Salvi, n. 24, p. 1006.

8) Catechismo della Chiesa Cattolica 672.

9) Ivi, 677.

(Fra Pietro, Tempi di Maria)

______________

PS | Invito tutti ad iscriversi al canale telegram di Tempi di Maria nato per poter continuare a condurre con maggior libertà la buona battaglia della diffusione della verità, anche riguardo a quei temi oggi più osteggiati e censurati: t.me/tempidimaria
Vincenzo Palumbo
Esatto.
La "seconda venuta di Gesù" è già in atto a far data dalla Sua Resurrezione e per mezzo della relazione che ogni essere umano può instaurare col Cristo Signore per mezzo della Sua Santa Chiesa e dei Sacramenti.
Seconda venuta che però sarà pienamente compiuta quando il Signore Iddio si presenterà nella Sua Gloria davanti a tutta l'umanità, davanti al Cosmo intero:
ossia quando verrà il …More
Esatto.
La "seconda venuta di Gesù" è già in atto a far data dalla Sua Resurrezione e per mezzo della relazione che ogni essere umano può instaurare col Cristo Signore per mezzo della Sua Santa Chiesa e dei Sacramenti.
Seconda venuta che però sarà pienamente compiuta quando il Signore Iddio si presenterà nella Sua Gloria davanti a tutta l'umanità, davanti al Cosmo intero:
ossia quando verrà il Giudizio Universale.
Veritasanteomnia
Il Signore verrà come un ladro, tuttavia Egli stesso ci invita a scrutare i segni dei tempi...proprio perché nessuno sa né il giorno, nè l'ora, secondo me è fuorviante escludere del tutto che questi siano gli ultimi tempi e che il Giusto Giudice sia prossimo al ritorno nella Gloria. Quale più grande trionfo del Cuore Immacolato di Maria...
Kiakiar
Trevignano Romano 7 Agosto 2021: la Madonna avrebbe detto in questo messaggio ".. Figlia mia la mia presenza nel mondo è una preparazione per la venuta di Gesù, che è sempre piu vicina...."
Diffidate gente, diffidate da questi falsi profeti che calvalcando l' onda dello scontento dei fedeli per la situazione in cui versa la Chiesa ,li allarmano con false predizioni, e poi se ne azzeccano una, …More
Trevignano Romano 7 Agosto 2021: la Madonna avrebbe detto in questo messaggio ".. Figlia mia la mia presenza nel mondo è una preparazione per la venuta di Gesù, che è sempre piu vicina...."
Diffidate gente, diffidate da questi falsi profeti che calvalcando l' onda dello scontento dei fedeli per la situazione in cui versa la Chiesa ,li allarmano con false predizioni, e poi se ne azzeccano una, rilasciano interviste per avvalorare la veridicita dei loro presunti doni. La Madonna è tutta la ragione della nostra speranza , e ci conforta e fortifica nella fede senza destare allarmismi. Ci vuole certamente consapevoli dei pericoli spirituali e materiali che corriamo in questo periodo , ma non eccessivamente timorosi del prossimo giudizio divino, ne orgogliosi di essere stati scelti da lei come speciali destinatari dei suoi messaggi celesti. Lei vuole tutti in Paradiso con lei e suo Figlio, mettiamocelo bene in testa, perche Suo Figlio ha operato con le Sue sofferenze una Redenzione universale. E alle pene di Gesu si sono associate le sue pene di Madre dell' intero genere umano. Non c' e un anima per cui non abbia patito il Divin Figlio,non c' e un anima per cui , seppure con i suoi limiti creaturali , non abbia patito anche la Madre. Perciò ella desiderebbe un eternita beata per tutti coloro per i quali hanno sofferto entrambi. In queste presunte apparizioni invece si ha l' impressione che le comunicazioni della Madonna siano indirizzate ad un " elite" di privilegiati che danno ascolto a quello che riporta la pseudoveggente. Come se fossero dei destinatari speciali dei suoi messaggi materni, al riparo delle prossime sventure. E poi come scrive Fra Pietro, il Trionfo del Cuore Immacolato non è sinonimo della Venuta Finale di Gesu Cristo. Altro errore grossolano che si evince da tali resoconti.
Christoforus78
@Kiarkiar comprendo la tua preoccupazione per la grande confusione, ma le profezie di sventura sui mali che colpiscono l'uomo che si allontana da Dio sono il fulcro di ogni rivelazione privata per cui non basta questo a renderle fasulle, del resto Fra Pietro crede fermamente in Pedro Regis ed Anguera, apparizione che certo in fatto di previsioni di sventure non si fa mancare nulla. Il fatto che …More
@Kiarkiar comprendo la tua preoccupazione per la grande confusione, ma le profezie di sventura sui mali che colpiscono l'uomo che si allontana da Dio sono il fulcro di ogni rivelazione privata per cui non basta questo a renderle fasulle, del resto Fra Pietro crede fermamente in Pedro Regis ed Anguera, apparizione che certo in fatto di previsioni di sventure non si fa mancare nulla. Il fatto che ogni comunicazione celeste veritiera ha come fulcro di tutto la conversione perché solo con essa possiamo evitare i disastri che provoca l'uomo quando confida solo in se stesso. Le apparizioni sono poi rivolte a tutti ma certo poi parlano solo a chi vuole ascoltare. Infine possiamo dire che siano tutte presunte fino a che la Chiesa non si pronunci ufficialmente e su nessuna di queste vi è stata una pronuncia definitiva.
Kiakiar
Caro @Cristoforus 78 io ho parlato dei messaggi di Trevignano Romano, i quali non mi convincono non perche predicono sventure, ma per altri motivi tra cui lo stile, i contenuti a volte in contraddizione con il messaggio del vangelo, e con il buon senso , il modo in cui sono pubblicizzati. Potrei fare degli esempi ma non dispongo del tempo necessario per una approfondita trattazione dell' …More
Caro @Cristoforus 78 io ho parlato dei messaggi di Trevignano Romano, i quali non mi convincono non perche predicono sventure, ma per altri motivi tra cui lo stile, i contenuti a volte in contraddizione con il messaggio del vangelo, e con il buon senso , il modo in cui sono pubblicizzati. Potrei fare degli esempi ma non dispongo del tempo necessario per una approfondita trattazione dell' argomento. Ringrazio Fra Pietro che con i suoi post ci invita a fare un sano discernimento , a leggere la Sacra Scrittura , cio che hanno scritto in passato i santi di ieri, e le opere dei santi di oggi, come il Fondatore del suo ordine religioso , padre Manelli. Curiosare di meno tra le centinaia di cosidette rivelazioni celesti che affollano le pagine web e meditare di piu la Bibbia consultando anche la buona letteratura cattolica, non puo fare che bene alle anime a mio avviso. Con questo non intendo assolutamente dire che tutte le apparizioni mariane che popolano il mondo di internet nei tempi attuali, siano false, ma una buona parte si. Gesu nel vangelo ci ha avvertito riguardo ai falsi profeti, quindi in attesa che l' autorita ecclesiastica si esprima in merito , prima di berci qualsiasi presunta rivelazione privata come acqua fresca, occorre fare attenzione.
Christoforus78
@Kiarkiar non dico di seguire le apparizioni ma di comprendere il motivo per cui esse avvengono: l'urgenza della conversione. È impellente tornare a Cristo, riscoprire la Fede, perché il tempo stringe, la nostra vita anche nel migliore dei casi dura un soffio e verrà per ognuno di noi l'incontro con Dio, per il quale dobbiamo farci trovare pronti senza continuare a procrastinare.
Caterina Greco
@Kiakiar scusa, ma sono parecchi secoli che la Madonna ci sta spiegando cosa avverrà negli ultimi giorni. Ci vorrebbe tutti con Lei in paradiso, per questo ci avverte dei pericoli, ci rende coscienti di ciò che accadrà affinché ci prepariamo, ci fortifichiamo spiritualmente, ci svegliamo dal torpore apostata. Ora, non tutte le apparizioni sono realmente della Madonna, sicuramente quelle che non …More
@Kiakiar scusa, ma sono parecchi secoli che la Madonna ci sta spiegando cosa avverrà negli ultimi giorni. Ci vorrebbe tutti con Lei in paradiso, per questo ci avverte dei pericoli, ci rende coscienti di ciò che accadrà affinché ci prepariamo, ci fortifichiamo spiritualmente, ci svegliamo dal torpore apostata. Ora, non tutte le apparizioni sono realmente della Madonna, sicuramente quelle che non sono in linea con la tradizione, non lo sono. Le apparizioni di Trevignano romano, sinceramente, mi lasciano dei dubbi, leggendo qualche messaggio qua e là. Comunque se non era per le apparizioni della Madonna ad Anguera, io ora non ero qui a scrivere. Ero in cerca di "Mary drops" ed ho incontrato la fede, grazie alla costanza del medesimo messaggio, proprio ciò che molti non sopportano di queste apparizioni ad Anguera ed invece, prima o poi te lo chiedi "ma perché ripete sempre le stesse cose?" Prima mi ha aperto la "zucca" e dopo il cuore, quando ho trovato la risposta.
Kiakiar
@Caterina Greco. Certamente la Madonna ripete le stesse cose, perche nonostante i suoi avvertimenti, noi facciamo sempre gli stessi errori e peccati. Non ritengo come veritiere le presunte apparizioni di Tervignano Romano e altre tra cui quelle riportate dalla signora Luz de Maria, ma di quelle di Anguera non ho elementi per ritenere che siano false .Quindi non mi riferivo a questo ciclo di …More
@Caterina Greco. Certamente la Madonna ripete le stesse cose, perche nonostante i suoi avvertimenti, noi facciamo sempre gli stessi errori e peccati. Non ritengo come veritiere le presunte apparizioni di Tervignano Romano e altre tra cui quelle riportate dalla signora Luz de Maria, ma di quelle di Anguera non ho elementi per ritenere che siano false .Quindi non mi riferivo a questo ciclo di apparizioni quando scrivevo che girano nel web oggigiorno molte rivelazioni celesti non autentiche. Personalmente pur esprimendo un' opinione e sapendo di non essere infallibile , mi attengo alle indicazioni di 1 Tessalonicesi 5, 20- 21. Con spirito critico e chiedendo aiuto allo Spirito Santo cerco di esaminare il testo che viene proposto e alla luce di molteplici criteri cerco di capire se esso possa essere attendibile oppure no. Tutto qui
Caterina Greco
@Sì, esatto è ciò che possiamo fare.