demaita
1949

COVID Pro-Memoria al mio VESCOVO

Padre VESCOVO,
Circa i diritti fondamentali e costituzionali del cittadino (tra cui ci sono anche i sacerdoti…)
Riguardo all’allarme ingiustificato verso i non vaccinati;
Per chi l’avesse dimenticato, ricordo che:
1) -chi è sano e non ha contratto il Covid, essendo libero da Covid: NON CONTAGIA NESSUNO.
E’ una verità scientifica, sanitaria, universale, che ci è stata insegnata, e che abbiamo praticato tutti, fin da bambini.
2) -Riguardo alla BUGIA della cosiddetta IMMUNITA’ dei vaccinati,
ricordo che attualmente in Inghilterra ed Israele, col 90% dei cittadini che hanno già ricevuto la Terza Vaccinazione, ESSI CONTRAGGONO ANCORA IL COVID E DIVENTANO ANCORA CONTAGIOSI..
3) -Durante l’istallazione della dittatura comunista in Russia con Stalin, e della dittatura nazista in Germania con Hitler, c’era lo stesso clima di violazione dei diritti fondamentali-costituzionali che, col pretesto del Covid, i politici italiani globalizzatori instaurano ora anche in Italia, privando decine di milioni di cittadini del diritto costituzionale al lavoro per poter avere una fonte di reddito onesto per sé e per i propri familiari.
4) Nelle sacrestie si potrebbe mettere al massimo lo scanner per controllare le temperature frontali. Estromettere chi fa un servizio religioso se non ha il passaporto verde: è una violenza ingiustificata.
GRAZIE PER L’ATTENZIONE.
N.S.dellaGuardia
Inutile ringraziare perché non riceverà la minima attenzione, se non per ricevere maledizioni...