Clicks480

L’Inghilterra dopo 639 anni ri-dedica a Nostra Signora di Walsingham

Il 29 marzo scorso presso il santuario dedicato a Nostra Signora di Walsingham, la cui devozione dopo la distruzione anglicana del 1538 fu riporta in auge da Leone XIII e da Pio XII, l’Inghilterra è stata ri-dedicata a Maria.

La prima dedicazione della terra evangelizzata da San Gregorio Magno e legatissima a Roma e al Romano Pontefice per vincoli di fede e di vassallaggio, avvenne al tempo di Riccardo II nel 1381 che proclamò l’Inghilterra “Dote di Maria”
Possa questo solenne atto, anche per l’intercessione dell’innumerevole schiera di Confessori e Martiri, scacciare dall’Inghilterra il virus Covid-19 che uccide i corpi e soprattutto il virus dell’eresia che da cinquecento anni arreca morte eterna alle anime.
coronavirus, inghilterra, Nostra Signora di Walsingham

fidelis eternis
Chiedo scusa, avrei dovuto leggere tutto prima di scrivere...ha, la fretta, pardon!
fidelis eternis
Mi sembra di ricordare che l'Inghilterra prima di Enrico VIII fosse considersta la dote della Madonna (o forse lo era la Francia, non ricordo bene). Certo che la strage dei monaci custodi del Santuario fu un gesto barbaro, orrendo; e pensare che lo stesso Enrico era solito recarsi a quel Santuario, in atto devozionale
Max A.
E' giusto. l'Inghilterra era chiamata "Mary's Dowry".
La venerata, originale statua della Madonna di Walsingham fu bruciata dai protestanti, credo però a Londra.