Clicks3.9K
mbiVillatalla
3
Vestizione nel monastero dei Benedettini dell'Immacolata (mbi) Vestizione di Fra' Martial, diventato Fra' Giuseppe. Il Padre Priore invita il postulante ad entrare. Costui manifesta ad alta voce la …More
Vestizione nel monastero dei Benedettini dell'Immacolata (mbi)

Vestizione di Fra' Martial, diventato Fra' Giuseppe. Il Padre Priore invita il postulante ad entrare. Costui manifesta ad alta voce la sua voglia di dedicare la sua vita a Dio e di essere accettato nella comunità. Ad imitazione del gesto del nostro Signore Gesù Cristo, che il Giovedi Santo volle lasciare ai suoi seguaci una lezione finale di amore fraterno, il Padre Priore, in ginocchio davanti al postulante, gli lava i piedi al canto del Ubi Caritas: "Dove regna l'amore e la carità, là regna Dio". Poi lo spoglia dei suoi vestiti laici e gli consegna l'abito monastico. Questa ceremonia rappresenta l'abandono dell'uomo vecchio e la nascita dell'uomo nuovo. La cerimonia si conclude con il canto di compieta. Il novizio intona, per la prima volta, la lezione breve: "Fratelli, siate sobri e guardate, perché il vostro avversario, il diavolo, gira come un leone ruggente cercando chi divorare. Resistete a lui, forti nella fede!"

——— Sottotitoli in italiano ———

― Reverendo Padre, qualcuno dietro la porta desidera prendere il sacro abito religioso.
― Che entri. (Il postulante entra.) Che cosa domandate?
― La misericordia di Dio e l’ammissione nella vostra comunità.
― Nostro Signore ti accolga nella famiglia dei suoi eletti.

(Il coro canta:)
Io vi do un comandamento nuovo: “amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”, dice il Signore. Beati coloro la cui condotta è senza macchia nella legge del Signore. (Si ripete) Io vi do un comandamento nuovo: “amatevi gli uni gli altri come io ho amato voi”, dice il Signore.
Dove regnano carità ed amore, lì regna Dio. Temiamo ed amiamo il Dio vivente ed amiamoci con cuore sincero.

(Il Padre Priore toglie la veste secolare del fratello e dice: ) Il Signore ti spogli dell’uomo vecchio e dai suoi peccati. (Lo riveste con l’abito monastico e dice:) Il Signore ti rivesta dell’uomo nuovo, che è stato creato nella giustizia e nella vera santità.

Fra’ Martial, ora ti chiamerai Fra’ Giuseppe.

Degnati di accogliere, Signore, il tuo servo Giuseppe, che viene a te, fuggendo il frastorno del mondo e le insidie del demonio. Dopo essere stato da te accolto, sia egli liberato dal mondo presente e colmato dai tuoi benefici nell’eternità. Per Cristo Nostro Signore.

(Canto della Compieta)
― Benedicimi o Padre.
― Dio onnipotente ci conceda una notte quieta ed una beata fine. Amen.
― Fratelli, siate misurati e vegliate, perché il vostro avversario, il diavolo, come leone ruggente, si aggira attorno a voi, cercando chi divorare. Resistetegli, forte nella fede!”

(Inno)
Prima che la luce termini, Creatore del mondo, t’invochiamo: affinché, con l’usuale clemenza, tu sia presule e ci protegga.

——— Sottotitoli in latino ———

— Reverende Pater, adest ad januam quidam sæcularis postulans habitum sanctæ conversationis.
— Introducatur.
Quid petis ?
— Misericordiam Dei et vestram confraternitatem.
— Dominus noster det tibi societatem electorum suorum.

Mandatum novum do vobis : « ut diligatis invicem sicut dilexi vos », dicit Dominus. Beati immaculati in via, qui ambulant in lege Domini. Mandatum novum do vobis : « ut diligatis invicem sicut dilexi vos », dicit Dominus.
Ubi caritas et amor, Deus ibi est. Timeamus et amemus Deum vivum et ex corde diligamus nos sincero.

Exuat te Dominus veterem hominem cum actibus suis. Induat te Dominus novum hominem, qui creatus est in justitia et sanctitate veritatis.

Fra' Martial, ormai si chiamera Fra' Giuseppe.

Suscipe, quæsumus, Domine, hunc famulum tuum Josephum, ad te de procella sæculi huius laqueisque diaboli fugientem. Ut a te susceptus et instanti sæculo salvatus et in futuro se gaudeat a te feliciter muneratum. Per Christum Dominum nostrum.

— Jube, domne, benedicere.
— Noctem quietam et finem perfectum concedat nobis Dominus omnipotens. Amen.
— Fratres : Sobrii estote, et vigilate, quia adversarius vester diabolus tamquam leo rugiens circuit quærens quem devoret. Cui resistite fortes in fide. Tu autem Domine, miserere nobis. Deo gratias. Adjutorium nostrum in nomine Domini.

Te lucis ante terminum Rerum Creator poscimus ut solita clementia sis præsul ad custodiam.
agape*10
molto bello 👏
Pauller
Grazie!! 🙂 🧐
Non appare sulla pagina principale. Forse ho fatto qualcosa di sbagliato?
E la nostra prima video: se c’è cose da migliorare, ogni consiglio ci aiuta… 🙂
— Paul, per le Benedettini dell’Immacolata
simone
Bellissimo! Grazie!
👏 👏 👏