Clicks655
it.news
8

Vescovo del Covid: "Per celebrare Messa è imperativo essere VACCINATI"

Chi non riceve i vaccini [contro il Covid] può essere limitato nel suo ministero," ha scritto al suo clero il vescovo di Hamilton (Canada), Douglas Crosby, che crede negli omosessuali ed espelle i preti che criticano la sua ideologia omosessuale, in una lettera del 20 luglio ottenuta da LifeSiteNews.com.

Crosby spinge i preti a continuare a osservare "il saggio consiglio delle autorità sanitarie." I preti che non si fanno vaccinare contro il Coronavirus "potrebbero non avere il permesso di entrare nelle strutture sanitarie (ospedali e case di riposo) e nelle scuole," predice il vescovo.

Pertanto: "Perché tutto il clero possa svolgere il suo ministero in modo efficace, celebrando Messe e altri Sacramenti, è imperativo che tutti i prelati si facciano vaccinare."

Crosby fa riferimento a Francesco, che "ci ricorda che è un imperativo morale" (l'unico imperativo ultimo di Francesco) "che tutti siano vaccinati." Non esistono studi indipendenti che dimostrino che i vaccini contro il Covid impediscano la diffusione del virus del Covid, relativamente innocuo, o il contagio."

#newsVuhdbhpclq

N.S.dellaGuardia
Se possono ricevere la Santa Eucarestia solo i "sanificati con le mani protese", possono benissimo pretendere che essi siano pure geneticamente modificati come il padrone del mondo comanda.
Magari però se non si chiamassero "pastori" sarebbe meglio...
il vandea
Falso pastore del falso profeta !!
kaspita
Si Si, ci vuole una razza pura
DiscepoloGAU
Eh sì, farsi iniettare un vaccino, coltivato su cellule di feto abortito, che modifica il DNA (chi dice il contrario è un palese bugiardo), per un virus che ha il 99% di probabilità di sopravvivenza se uno ha uno stile di vita sano e non s'è sfondato di fumo (tipo sigarette o l'amatissima da Soros "Ganja").

In merito alle farneticazioni dell'utente "PadrePasquale", inizio ad essere sempre più …More
Eh sì, farsi iniettare un vaccino, coltivato su cellule di feto abortito, che modifica il DNA (chi dice il contrario è un palese bugiardo), per un virus che ha il 99% di probabilità di sopravvivenza se uno ha uno stile di vita sano e non s'è sfondato di fumo (tipo sigarette o l'amatissima da Soros "Ganja").

In merito alle farneticazioni dell'utente "PadrePasquale", inizio ad essere sempre più convinto che tale profilo sia gestito da qualche Bergogliano pro-NWO che, sfruttando un avatar da frate paccioccone ed il nome sibillino, induca le anime deboli nel fare tutto ciò che il Falso Profeta escatologico comanda.
padrepasquale
Per controbattere la diffusione del virus, è opportuno e necessario vaccinarsi. Anche i sacerdoti. Io come cappellano non potrei entrare nei reparti se non fossi stato vaccinato. Sono stato spettatore della chiusura di interi reparti per un solo contagiato.
Testimone82
@padrepasquale quindi questo giustifica non dare la comunione ai "non vaccinati"? è quindi il virus maggiore del S.Sacramento? la salute del corpo è più di quella dell'anima? Forse lei dovrebbe imparare dal grande San Carlo...
N.S.dellaGuardia
San Carlo avrebbe da dirne un paio alla maggior parte dei Sacerdoti post-concilio.
Ed in tempi di epidemie o presunte tali li avrebbe mandati a benedire ed impartire Sacramenti ovunque, anche usando la rincorsa se necessario...
Lavanda
Che tristezza!