Clicks1.1K

Il "Pantheon" di Bergoglio si arricchisce di altri barbarici idoli

Aldo Maria Valli:

E dopo la Pachamama ecco Amal, burattino gigante al quale il Vaticano renderà onore


07Set
Fa tappa a Roma The Walk, festival itinerante che partirà da Gaziantep, vicino al confine turco-siriano, e arriverà a Manchester, nel Regno Unito. A guidarlo c’è la piccola Amal: un burattino alto 3,5 metri che raffigura una giovane rifugiata di circa nove anni, e che rappresenta idealmente tutti i bambini sfollati, molti dei quali separati dai loro genitori. Percorrerà oltre ottomila chilometri in cerca della sua famiglia per incarnare il monito “Non dimenticatevi di noi”. Venerdì 10 settembre, alle ore 10:30, si fermerà in piazza San Pietro, nei pressi del monumento Angels Unawares, la scultura in bronzo di Timothy Schmalz che raffigura un gruppo di migranti, all’interno del colonnato del Bernini. Ad accogliere Amal saranno il cardinale Michael Czerny, sotto-segretario della Sezione migranti e rifugiati del Dicastero per il servizio dello sviluppo umano integrale, e monsignor Benoni Ambarus, vescovo ausiliare delegato per la carità, per i migranti e per la pastorale dei rom e dei sinti. La diocesi di Roma, per l’occasione, organizza una festa a cui parteciperanno i bambini di diverse parrocchie romane. Ci sarà anche la testimonianza di un minore rifugiato ospitato in una struttura della Caritas di Roma.
“Amal – dichiara il cardinale Czerny – ci ricorda che incontrare i migranti vulnerabili, i lavoratori precari e i richiedenti asilo in mezzo a noi richiede più di un semplice sguardo. Ognuno di loro, con il proprio bagaglio di sofferenze e sogni, bisogni e talenti, sta aspettando che noi apriamo le nostre orecchie, le nostre menti e i nostri cuori così come i nostri occhi e che tendiamo le nostre mani”. “La Chiesa di Roma sollecita l’attenzione di tutti sul dramma delle separazioni familiari – sottolinea l’arcivescovo Gianpiero Palmieri, vicegerente della diocesi di Roma – e invita a considerarlo prioritario quando si parla di migrazioni e accoglienza. Proprio in questi ultimi giorni stiamo assistendo alla tragedia degli afgani che stanno lasciando il loro Paese, e dei molti minori affidati dai genitori ai soldati stranieri pur di metterli in salvo”.
Fonte: Ansa

aldomariavalli.it

NOTA
Anche nel 2019 Bergoglio, nel celebrare la " messa" a Bangkgog non si fatto mancare nulla. egli è misericordioso e non attua discriminazioni di sorta: adora infatti indifferentemente gli idoli ed i demoni delle culture indigene americane quanto quelli delle raffinate civiltà orientali. Una sola cosa lo fa inferocire: quella di diffondere il Vangelo di Nostro Signore !

Guardate:


Francesco I and one more user link to this post
Andrea Mancinella
Ammazza quant'è brutta 'sta "bambina"... Fa paura solo a guardarla,,,
don Andrea Mancinella
RICCARDO GIACHINO
Terribili questi peccati contro il Primo Comandamento. Killer Spirituali !
RICCARDO GIACHINO
Consiglio di leggere cosa pensa e cosa ne fa Gesu' degli idoli: M.Valtorta cap. 220 : valtortamaria.com/…atri-di-magdalgad-e-il-miracolo-su-una-partoriente
RICCARDO GIACHINO
Oppure A.K. Emmerick : La distruzione della statua pagana quando la Sacra Famiglia arriva in Egitto
Joshua.
Non sanno rispettare Dio attraverso la liturgia. Non rispettano l'uomo a cui regalano l'eutanasia e vaccino, perché costituisce un costo per la società. Però rispettano l'ambiente, e della terra fanno un dio, mentre della scienza la considerano loro personale saggezza e non dono di Dio.
Ammantano il tutto da un insulso buonismo e falsa misericordia.
Ma i loro cuori sono ottenebrati dalla sete di …More
Non sanno rispettare Dio attraverso la liturgia. Non rispettano l'uomo a cui regalano l'eutanasia e vaccino, perché costituisce un costo per la società. Però rispettano l'ambiente, e della terra fanno un dio, mentre della scienza la considerano loro personale saggezza e non dono di Dio.
Ammantano il tutto da un insulso buonismo e falsa misericordia.
Ma i loro cuori sono ottenebrati dalla sete di potere e dal denaro i cui complici, sono coinvolti in operazioni e speculazioni finanziarie. Sono precursori di Giuda, al quale attribuiscono la salvezza eterna, contrariamente di ns. Signore nel Vangelo. Praticano l'idolatria, facendo entrare nei luoghi sacri i loro idoli pagani che sono la proiezione dei loro desideri mondani: sesso, potere e immortalità. Queste sono le nostre gerarchie ecclesiastiche che occupano abusivamente le cattedre degli apostoli. Gli altri vescovi come cani muti credono all'ispirazione dello Spirito Santo del loro capo, ponendo la testa sotto la sabbia, mentre le anime si dannano a causa degli insegnamenti errati del loro capo ispirato.
Advocata shares this
81
lamprotes
Oh, sì, almeno Mercurio e Minerva sono rappresentati nelle armoniose forme dell'arte classica. Queste porcherie, al contrario, sono manufatti zingaresco-latino-amerindi.
N.S.dellaGuardia
Facessimo fare un bel giretto nel Tevere anche a questa??
RICCARDO GIACHINO
I pagani perlomeno non avevano avuto la Grazia della Redenzione. Ora possiamo chiamare l'Altissimo Padre e Gesu' nostro fratello !
il vandea
L' ennesimo abominio.
N.S.dellaGuardia
Pagani per pagani allora piuttosto Mercurio e Minerva...
Francesco Federico
Mercurio e Minerva non ancora, ma la "Mater Matuta" sì.
La Mater Matuta latina (dea legata ai riti di passaggio e transizione, come la nascita e, dunque, anche l’aurora) è la Leucotea greca, presente anche nel pantheon etrusco con il nome di Thesan (vedi Pyrgi, Santuario, testa di Leucotea in terracotta dal frontone anteriore del tempio A). Nella prima storia romana il suo tempio è nel Foro …More
Mercurio e Minerva non ancora, ma la "Mater Matuta" sì.
La Mater Matuta latina (dea legata ai riti di passaggio e transizione, come la nascita e, dunque, anche l’aurora) è la Leucotea greca, presente anche nel pantheon etrusco con il nome di Thesan (vedi Pyrgi, Santuario, testa di Leucotea in terracotta dal frontone anteriore del tempio A). Nella prima storia romana il suo tempio è nel Foro Boario e il suo culto è legato anche alla navigazione e alla rotta, quindi cara ai marinai. Insieme al tempio di Fortuna, quindi, era la sede dove si praticava la prostituzione sacra! (fonte: Alda Luisa Corsini)

Albenga: Curia benedice statua pagana della dea “ Mater Matuta”, divinità primordiale.