Clicks225
it.news
11

Nunziature: proteste contro Traditionis Custodes

Una terza dimostrazione settimanale davanti alla Nunziatura di Parigi è in programma per il 31 luglio, scrive Paix-Liturgique.org.

La prima dimostrazione con otto persone era avvenuta il 16 luglio in presenza di don Claude Barthe. La seconda era seguita il 24 luglio con oltre 50 persone. Il loro messaggio: "Libertà per la Messa Tradizionale!"

Gli eventi settimanali sono organizzati da Cattolici laici: "Si tratta di far sentire ai nostri pastori l'odore del gregge," ha detto Christian Marquant a Paix-Liturgique.org.

Il gruppo crede che ci siano molte poste in gioco in autunno e reagirà immediatamente a possibili manovre dei nemici della riconciliazione liturgica: "Siamo pronti, il cosiddetto mondo della Tradizione Cattolica non verrà infranto."

Secondo Marquant, i preti tradizionali saranno i più vulnerabili, alcuni prelati che comandano non lo nascondono: "I seminari tradizionali saranno il bersaglio principale."

Il sogno di don Barthe è che nelle prossime settimane proteste simili avvengano in altre città: "Immagino che nel giro di qualche mese dimostrazioni come la nostra avvengano davanti a cinquanta nunziature."

#newsJqrsexbmbc

lamprotes
Nessuno è padrone delle Liturgie tradizionali, questo è vero. Ma è pure vero che gli IGNORANTI si credono padroni e di quelle e della Chiesa. E come IGNORANTI sono pure DISPOTICI a cominciare dal loro capo, il Pampero, che sarebbe stato meglio se lo mandavano a brucare nelle Pampas argentine. Tanto fra non molto ci penserà il Padre Eterno e non vorrei che lo mandasse tra le eterne …More
Nessuno è padrone delle Liturgie tradizionali, questo è vero. Ma è pure vero che gli IGNORANTI si credono padroni e di quelle e della Chiesa. E come IGNORANTI sono pure DISPOTICI a cominciare dal loro capo, il Pampero, che sarebbe stato meglio se lo mandavano a brucare nelle Pampas argentine. Tanto fra non molto ci penserà il Padre Eterno e non vorrei che lo mandasse tra le eterne fiamme!
Maria Pocs shares this
6
Il sogno di don Barthe è che nelle prossime settimane proteste simili avvengano in altre città: "Immagino che nel giro di qualche mese dimostrazioni come la nostra avvengano davanti a cinquanta nunziature."