it.news
1904

Australia: regime omosex sequestra ospedale Cattolico

L'arcivescovo Christopher Prowse (Canberra, Australia) è "colpito e sbalordito" per la decisione del regime di assumere con la forza il controllo dell'ospedale Cattolico «Calvary Hospital», 1800 dipendenti, gestito dalle suore.

Il primo ministro Andrew Barr, il primo omosessuale a capo del governo in Australia, ha guidato l'acquisizione dopo aver preteso che si svolgessero aborti in linea con "i diritti umani"… come ha spiegato sarcasticamente.

L'ospedale ha rifiutato di effettuare aborti, opponendosi anche all'introduzione del suicidio assistito.

Il 9 maggio, l'arcivescovo Prowse ha scritto che lo Stato "acquisisce obbligatoriamente" l'ospedale senza avvertire o discutere, aggiungendo che questo intervento del regime potrebbe porre le basi per future "acquisizioni" di un qualunque istituto religioso.

Foto: Calvary Public Hospital © Dfadden CC BY-SA, #newsRqvshkjzai

Fernanda Dellucci shares this
258
Il 9 maggio, l'arcivescovo Prowse ha scritto che lo Stato "acquisisce obbligatoriamente" l'ospedale senza avvertire o discutere, aggiungendo che questo intervento del regime potrebbe porre le basi per future "acquisizioni" di un qualunque istituto religioso.