Clicks1K
it.news
1

Marx diverte il suo pubblico: "dinamismo avanzante"

Attualmente c'è "un dinamismo avanzante nella Chiesa", ha detto il cardinale Reinhard Marx [visibilmente divertito] al suo pubblico il 28 settembre, Durante l'ordinazione cinque diaconi sposati a Monaco.

La chiesa di Francesco è attualmente in quel "dinamismo", che ha portato i Protestanti tedeschi al muro cinquant'anni fa, a meno che Marx non intenda con "dinamismo avanzante" la sua obesità.

Marx ha spiegato che la sua Chiesa vive un indefinito "cambiamento", mentre la Chiesa cattolica vive nei Sacramenti.

Interpreta la parola di Cristo "Io sono la Via, la Verità e la Vita” nel senso che la verità è "una persona", "non una fredda dottrina" e "non il testo di un libro, avvolto tra due copertine". Presumibilmente, questo è stato un attacco alle eresie stampate di Francesco.

Alla fine, si pretende l'orientamento di tutti i ministeri [della sua chiesa] "verso l'uomo", laddove in ministeri della Chiesa Cattolica sono orientati verso Cristo, il vero uomo.

Foto: Reinhard Marx, © Kiderle, Pressefoto Erzbistum München, #newsXycihmxqts

N.S.dellaGuardia
Vedremo presto spegnersi tanti ghigni beffardi e divertiti sui loro volti, e trasformarsi in maschere di dolore quando non di orrore.
Dopo tanta sicumera saranno sperduti e soli.

Poveretti, e pure dovrebbero essere i primi difensori, i primi a sapere per chi lavorano agendo così, è soprattutto contro chi si stanno mettendo.

"Che diremo dunque in proposito? Se Dio è per noi, chi sarà contro di …More
Vedremo presto spegnersi tanti ghigni beffardi e divertiti sui loro volti, e trasformarsi in maschere di dolore quando non di orrore.
Dopo tanta sicumera saranno sperduti e soli.

Poveretti, e pure dovrebbero essere i primi difensori, i primi a sapere per chi lavorano agendo così, è soprattutto contro chi si stanno mettendo.

"Che diremo dunque in proposito? Se Dio è per noi, chi sarà contro di noi? Egli che non ha risparmiato il proprio Figlio, ma lo ha dato per tutti noi, come non ci donerà ogni cosa insieme con lui? Chi accuserà gli eletti di Dio? Dio giustifica. Chi condannerà? Cristo Gesù, che è morto, anzi, che è risuscitato, sta alla destra di Dio e intercede per noi? Chi ci separerà dunque dall'amore di Cristo? Forse la tribolazione, l'angoscia, la persecuzione, la fame, la nudità, il pericolo, la spada? Proprio come sta scritto:
Per causa tua siamo messi a morte tutto il giorno,
siamo trattati come pecore da macello
.
Ma in tutte queste cose noi siamo più che vincitori per virtù di colui che ci ha amati. Io sono infatti persuaso che né morte né vita, né angeli né principati, né presente né avvenire, né potenze, né altezza né profondità, né alcun'altra creatura potrà mai separarci dall'amore di Dio, in Cristo Gesù, nostro Signore."