Clicks1.9K

E tu, da che parte vuoi stare? | Fulton John Sheen

Perle del Venerabile Fulton John Sheen

Ci sono in realtà solo due classi di anime in tutto il mondo: quelli che hanno il coraggio di contemplare il Crocifisso e i codardi che scappano da esso.

Per chi ha il coraggio di guardare il Crocifisso, c'è una rivelazione dell'ordine morale: non un ordine morale basato su astrazioni, teorie e ipotesi, ma un ordine morale rivelato in una Persona di assoluta Bontà che ha incontrato il male umano.

Il Crocifisso è più simile a uno specchio che a una scena, perché rivela non qualcosa di estraneo a noi, ma noi stessi, le nostre perversioni e le nostre sconfitte.

Come nient'altro al mondo, sembra porci le domande: "Da che parte vuoi stare? Da che parte ti proponi di stare da questo momento in poi? Dalla mia parte, o dalla parte di Giuda il traditore, del vile Pilato, dell'astuto Anna, o del lussurioso Erode?"

Non possiamo sfuggire a una risposta. Se su quella croce ci fosse qualcuno che si fosse sbagliato, avesse fallito e fatto compromessi con la bontà, potremmo invocare una scusa. Ma qui la neutralità è impossibile perché non si tratta di qualcosa di più o meno buono: c'è solo il giusto e lo sbagliato. Dalla risposta che diamo, giudichiamo noi stessi. Non possiamo stare da entrambe le parti, così come non possiamo essere nella Luce e nelle Tenebre allo stesso tempo.

Non c'è da stupirsi che a molti non piaccia la vista di un Crocifisso; non c'è da stupirsi che odino la loro coscienza; non c'è da stupirsi che cerchino di affogare i suoi avvertimenti nel rumore e nell'eccitazione; non c'è da stupirsi che cambino l'argomento della conversazione quando qualcuno menziona la morte, o che sogghignino quando gli viene ricordato il peccato.

Possono guardare una croce, perché potrebbe essere solo un simbolo delle contraddizioni della vita; ma il Crocifisso lo chiamano "orribile" quando si sentono accusati. Possono scappare da esso durante la vita, ma lo incontreranno nel giudizio eterno, quando il Figlio dell'uomo verrà portando la Croce in trionfo tra le nuvole del cielo, per rendere ad ogni uomo secondo le sue opere.


(Fulton J. Sheen, da "The Seven Virtues")

* * *

L'uomo moderno è diventato passivo di fronte al male. Ha predicato così a lungo una dottrina di falsa tolleranza; ha creduto così a lungo che giusto e sbagliato fossero solo differenze di punti di vista, che ora, quando il male si risolve nella pratica, è paralizzato a fare qualcosa contro di esso.

* * *

Non è l'odio che è sbagliato, è odiare la cosa sbagliata che è sbagliato. Non è la rabbia che è sbagliata, è arrabbiarsi con la cosa sbagliata che è sbagliato.

Dimmi il tuo nemico e ti dirò chi sei. Dimmi il tuo odio e ti dirò il tuo carattere.

Odi la religione? Quindi la tua coscienza ti disturba. Odi i ricchi? Allora sei avaro e vuoi essere ricco. Odi il peccato? Allora ami Dio. Odi il tuo odio, il tuo egoismo, il tuo temperamento impulsivo, la tua malvagità? Allora sei una buona anima, perché come disse Gesù Nostro Signore:

"Se qualcuno viene a Me ... e non odia la propria vita, non può essere Mio discepolo" (Luca 14:26)


(Fulton J. Sheen, da "Victor over vice - Vittoria sul Vizio")

* * *

I nostri nemici, se ci deridono e ci tormentano è perché sanno che noi possediamo qualcosa che a loro manca, è perché la nostra Fede è un rimprovero al loro male. In fondo essi sospirano la nostra pace e vorrebbero cambiare i loro dubbi nella nostra fiducia in Dio. Essi ci invidiano perché vogliono ciò che noi abbiamo, ma al loro prezzo, non a quello di Gesù: vogliono la nostra Fede senza la Croce.

Cerchiamo di capire la loro psicologia e di avere pazienza con loro. Le maggiori obbiezioni non provengono dalla loro ragione, ma dalla loro condotta o dal modo in cui vivono. Perlopiù essi protestano, discutono e deridono perché hanno un profondo desiderio di compiere qualche azione contro il principio che stanno combattendo. Probabilmente senza ancora aver amato il Divino, essi temono inconsciamente di innamorarsi di Gesù, perché in Lui tutto attrae.

Quando un malvagio odia un'anima innamorata di Gesù, dimostra di sapere che quell'amore è una sentenza negativa al male che lo tormenta.

Voglia Dio che non sia lontano il giorno in cui coloro che perseguitano, amino; perché l'odio altro non è che amore capovolto.


(Beato Fulton J. Sheen, da "Ancore sull'abisso. Radiomessaggio del 1 Gennaio 1950")
Micheleblu
Acutissimo il discorso sui vari tipi di odio.
Annacantoni
Grazie beato Fulton Sheen grazie Fra Pietro.Abbiamo tutto nella Santa Croce simbolo incontestabile d AMORE. Nella Santa Croce è la nostra Vita la nostra libertà la nostra speranza la nostra Forza Poterci e Volerci abbandonare tra le braccia più amorevoli forti feconde purificatrici liberatorie e tanto tanto di più, ci dona la vera pace .Noi miseria e peccato Lui Perfetto e Insondabile AMORE che …More
Grazie beato Fulton Sheen grazie Fra Pietro.Abbiamo tutto nella Santa Croce simbolo incontestabile d AMORE. Nella Santa Croce è la nostra Vita la nostra libertà la nostra speranza la nostra Forza Poterci e Volerci abbandonare tra le braccia più amorevoli forti feconde purificatrici liberatorie e tanto tanto di più, ci dona la vera pace .Noi miseria e peccato Lui Perfetto e Insondabile AMORE che altro non desidera se non la nostra totale e completa fiducia e abbandono in Lui. Signore Gesù Cristo figlio di Dio abbi pietà di me povera peccatrice.
N.S.dellaGuardia
Santo subito!!!