it.news
21.5K

Milone troppo vicino ai conti segreti del Vaticano – Cacciato!

Libero Milone, revisore dei conti cacciato dal Vaticano, ha detto al Financial Times (2 novembre) di essere stato costretto a dimettersi dall'ora Cardinale Becciu, per aver chiesto informazioni su centinaia di milioni di dollari tenuti dalla Segreteria su conti nella banca Credit Suisse.

Non esisteva traccia ufficiale di questo denaro. Milone è stato informato da fonti esterne alla Santa Sede. Quando Francesco gli ha permesso di chiedere informazioni a Credit Suisse, è stato bloccato dalla Segreteria di Stato.

Molti enti del Vaticano non tenevano registri contabili, ha detto Milone. "C'era un ente con un sacco di soldi che teneva un registro con una suora che metteva i numeri a matita". Ha aggiunto: "Erano suore gentili, ma non avevano idea".

Foto: © Michael Nielsen, CC BY-ND, #newsKxnqiksimg

Francesco I
Non mi sembra molto saggio costringere alle dimissioni colui che è "addentro alle segrete cose".
Può darsi, però, che sia stata la dea Pachamama a suggerirlo in sogno a Bergoglio.
Frà Alexis Bugnolo
Non, al contrario sembra più ragionevole a dire che è stato dimesso affinché non scopra le cose segrete, che forse sono tutte le attività fatto al di pro di Soros, dei Globalisti e dei Cinesi e quanto soldi Parolin ha ricevuto per farsi Giuda Scariota....