Giosuè
21.6K

Apparizioni di Maria Ss.ma a Marienfried (1940)

Propongo queste apparizioni anche se non vi è alcuna approvazione della Chiesa. Si tratta di apparizioni a Barbara Ruess avvenute il 13 maggio 1940 e nei giorni 25 aprile, 25 maggio e 25 giugno 1946. Ritengo che alcune parti del messaggio ci rimandano all’Apocalisse di San Giovanni, alle rivelazioni private di Don Gobbi, approvate dalla Chiesa, e possano esserci utili a farci riflettere.

Chi vuole leggere tutta la storia ed eventuali commenti la Fonte è:

www.lanuovabq.it/it/articoli-a-mari…
_______________________________________________________

Chi è Lei? - La signora risponde: "Non è importante saperlo; se tu reciterai con diligenza questo Rosario, imparerai a conoscermi meglio". E le insegna il Rosario dell'Immacolata. In questo Rosario, dopo i soliti misteri, vengono recitate le invocazioni seguenti, una diversa dopo ogni Ave Maria dei cinque diversi misteri: “Per la tua Immacolata Concezione, salvaci!”, dopo ogni Ave Maria del primo mistero; “Per la tua Immacolata Concezione, proteggici!”, per il secondo mistero; “Per la tua Immacolata Concezione, guidaci!”, per il terzo; “Per la tua Immacolata Concezione, santificaci!” per il quarto; “Per la tua Immacolata Concezione, governaci!” per il quinto. La Signora propone a Barbara di recitare il Rosario per la patria, poi infuriava la seconda guerra mondiale, dicendo: “Per la tua Immacolata Concezione, salva la nostra Patria!", e così via per i cinque misteri. La Signora aggiunge che è sempre bene indicare una intenzione di preghiera, ricordando cioè una persona o una comunità. Barbara nota una cosa strana: la donna non prega l’intero Rosario, ma si limita a recitare il Padre Nostro e il Gloria. Terminata la preghiera, la Signora si allontana. Il viso della donna è così bello, carico di purezza e bontà, che Barbara ne resta colpita e, pur non comprendendo di chi si tratti, da quel giorno recita spesso il Rosario dell’Immacolata. Racconterà l’accaduto solo 5 anni dopo, confidandosi con l’amica Anna Humpf.

La Madonna nell’apparizione seguente afferma: “Io sono il segno del Dio vivente. Io imprimo il segno sulla fronte dei miei figlioli. La stella perseguiterà il mio segno, ma il mio segno vincerà la stella. Io stabilirò la pace là dove la fiducia è maggiore, e là dove si insegna agli uomini che Io posso tutto presso Dio. Poi, quando tutti gli uomini crederanno nella mia potenza, verrà la pace. La pace di Cristo sia con tutti voi e con tutti coloro che qui pregano".

La Madonna invita a mettere il suo Cuore al posto del nostro. “Mettete al posto del vostro cuore macchiato dal peccato, ed allora sarò Io che attirerò la forza di Dio, e l'amore del Padre riprodurrà nuovamente in voi l'Immagine perfetta di Cristo. Esaudíte la mia preghiera, affinché Cristo possa presto regnare come Re di pace!"

Quest’ultimo invito è fondamentale: è uno scambio dei cuori che la Madonna stessa propone, affinché possiamo usufruire dei privilegi e dei vantaggi della sua immacolatezza. Ho già avuto modo di condividere con voi quella che considero, personalmente, una buona preparazione alla Comunione, laddove prima di accostarmi all’Eucaristia supplico sempre la Madonna: O Cuore Immacolato di Maria, vieni nell’anima mia! Certo che, così pregando, otterrò da Maria il dono di porre il suo Cuore nel mio e a quel punto Gesù non disdegnerà di prendere dimora presso di me, trovando la sua immacolatezza prima della mia povertà.

Dopo averle affidato un segreto, la Madonna dice a Barbara: "il mondo deve bere fino all'ultima goccia il calice dell'ira divina a causa degli innumerevoli peccati dai quali viene offeso il suo Cuore. La Stella dell'Abisso s'infurierà sempre più ferocemente e farà sempre maggiori distruzioni, perché sa che il suo tempo è breve, e perché vede che ormai molte anime si sono schierate sotto il mio Segno.”

“Su costoro la Stella non ha potere alcuno, anche se ne potrà uccidere molti. Ma sono appunto queste vittime a me offerte che accresceranno la mia potenza, e condurranno il piccolo resto degli eletti alla vittoria per Cristo. Alcuni hanno già accettato di lasciarsi imprimere il mio Segno, e il loro numero aumenterà continuamente.”

“A voi Io voglio dire, miei figlioli diletti: non dimenticate che proprio nei giorni più sanguinosi questa Croce è una grazia, e ringraziate sempre il Padre per questa grazia! Pregate e sacrificatevi per i peccatori! Offrite, per mezzo mio, voi stessi e ogni vostra azione al Padre! Mettetevi totalmente a mia disposizione! Recitate il Rosario! Non chiedete tante grazie d'ordine materiale! Ora si tratta di pregare per qualcosa che vale molto di più.” "Il demonio potrà manifestare una tale potenza apparente, che tutti coloro che non saranno profondamente ancorati a Me, si lasceranno ingannare. Verrà un tempo in cui tu sarai proprio sola e ti calunnieranno, poiché il demonio è abilissimo nell'accecare gli uomini, tanto che anche i migliori si lasceranno ingannare. Ma è assolutamente necessario avere una fiducia cieca in me. Là dove gli uomini non avranno fiducia nel mio Cuore Immacolato il demonio potrà dominare. Ma là dove gli uomini metteranno il mio Cuore Immacolato al posto del loro cuore macchiato dal peccato, egli non avrà nessun potere. Tuttavia egli perseguiterà i miei figlioli diletti, essi saranno disprezzati, ma il demonio non potrà far loro alcun male”.

Terminato il colloquio, l’Angelo rivolge una preghiera alla Madonna, invocandola come
“Mediatrice di tutte le grazie”.

Dopo poco che sono raccolti in preghiera, la Madonna si presenta nuovamente a Barbara e dice alla veggente: "Io sono la Grande Mediatrice delle grazie. Il Padre vuole che il mondo riconosca questo compito alla Sua Ancella. Gli uomini devono credere che Io, continuando ad essere la Sposa dello Spirito Santo, sono la fedele Mediatrice di tutte le grazie. Il mio segno sta per apparire. Così vuole il Signore. Solo i miei figli diletti lo riconoscono, perché esso si manifesta in segreto, e perciò essi glorificano Dio”. “Io non posso manifestare adesso la mia potenza nel vasto mondo. Ora devo ritirarmi assieme ai miei figli. Io compirò miracoli nel segreto delle anime, finché il numero delle vittime sarà completo. Dipende da voi abbreviare i giorni delle tenebre. Le vostre preghiere ed i vostri sacrifici distruggeranno l'immagine della bestia. Allora Io mi potrò manifestare al mondo intero a gloria dell'Onnipotente. Scegliete il mio segno, affinché presto il Dio Uno e Trino sia adorato ed onorato da tutti.”

Prosegue la Madonna: “Se vi metterete completamente a mia disposizione, a tutto il resto provvederò Io. Io caricherò i miei figli diletti di croci, pesanti, profonde come il mare, perché Io li amo nel mio Figlio immolato. Vi prego: siate pronti a portare la croce, affinché venga presto la pace. Sceglietevi il mio segno, perché presto sia onorato il Dio Uno e Trino. Io esigo che gli uomini eseguano presto i miei desideri, perché questa è la volontà del Padre Celeste, e perché questo è necessario oggi e sempre alla sua maggior gloria e onore. Il Padre annuncia uno spaventoso castigo per coloro che non si vogliono sottomettere alla sua volontà.” Ecco: “Siate pronti per la croce”. “Là dove gli uomini riconosceranno e seguiranno il mio messaggio, là Io farò i primi e più grandi miracoli, che saranno però visibili solo ai miei figli diletti, perché essi si compiranno solo nel nascondimento". Ancora una volta la Madonna ribadisce chiaramente che i segni da attendersi sono quelli interiori. Poi la Madonna invitò Barbara a pregare, dicendo: "E' necessario che i miei figlioli lodino, glorifichino e ringrazino di più l'Eterno. Egli li ha creati proprio per questo, per la sua glori. Alla fine di ogni Rosario, si devono recitare queste invocazioni:
Tu grande, Tu fedele Mediatrice di tutte le grazie! Si deve pregare molto per i peccatori. Per questo è necessario che molte anime si mettano a mia disposizione, in modo che Io possa dar loro l'incarico di pregare. Ci sono tante anime che stanno aspettando solo la preghiera dei miei figli.”

Consacrazione quotidiana al Cuore Immacolato di Maria

O Maria, tu sei la grande mediatrice delle grazie. Tu, concepita Immacolata: io ti consacro il mio cuore e tutto me stesso. Io mi consacro a Gesù, il tuo Divin Figlio, che si è offerto al Padre come vittima di espiazione per noi. Voglia egli concedere, per la tua intercessione e per l’amore dello Spirito Santo, la vera pace al mondo. Esaudisci la mia preghiera, tu che sei la Sposa dello Spirito Santo, la Madre del Figlio di Dio, tu che sei la Madre di tutti gli uomini. Amen.

Prima di accostarmi all’Eucaristia invoco la Madonna in questo modo per permettere a Lei di operare uno scambio di cuori, di porre il suo al posto del mio (ma anche da recitare suggerisco spesso come invocazione del giorno):

O Cuore Immacolato di Maria, vieni nell’anima mia!”

E alla fine di ogni Rosario:
"Tu grande, Tu fedele Mediatrice di tutte le grazie!".

L’immagine è tratta da:

commons.wikimedia.org/wiki/File:Erzgräberw…
Joshua. shares this
279
alacer shares this
37
Articoli.
Articoli religiosi variMore
Articoli.

Articoli religiosi vari