DomusPatris
DomusPatris
1.9K
Patriarca Tikhon - "Quante lacrime dovrò ingoiare!" Il Patriarca Tikhon lanciò l'anatema contro i Bolscevichi ma non benedisse il "Movimento Bianco" nel tentativo di salvaguardare le dimensione …More
Patriarca Tikhon - "Quante lacrime dovrò ingoiare!"
Il Patriarca Tikhon lanciò l'anatema contro i Bolscevichi ma non benedisse il "Movimento Bianco" nel tentativo di salvaguardare le dimensione religiosa e spirituale della Russia, e approvò il dialogo tra la Chiesa Ortodossa e quella Cattolica. Il film descrive la sua vita dall'iniziale attività missionaria in America sino alla sua canonizzazione, dopo la caduta dell'U.R.S.S.
Esplorate le prime fasi della vita del Patriarca Tikhon, dal tempo del seminario al suo episcopato in Polonia e in Alaska, al suo ritorno in Russia e alla sua nomina a Patriarca, il film descrive la persecuzione della Chiesa seguita alla rivoluzione di ottobre, e le difficoltà nel mantenere salda ed unita la Chiesa Ortodossa Russa di fronte alle minacce e ai tentativi di creare un clero obbediente ai nuovi "padroni", fino agli arresti domiciliari del Patriarca e alla sua morte, una specie di martirio durato anni.
L'inusuale ricchezza delle sequenze storiche dà …More
02:49
DomusPatris
1.7K
San Serafim - Angelo terreno, Uomo celeste. I miracoli caratterizzarono la vita di Serafim sin dall'infanzia: la Madonna lo salvò da gravi malattie, e da allora non lo lasciò mai e sempre lo guidò. …More
San Serafim - Angelo terreno, Uomo celeste.
I miracoli caratterizzarono la vita di Serafim sin dall'infanzia: la Madonna lo salvò da gravi malattie, e da allora non lo lasciò mai e sempre lo guidò. Grazie alle diverse fasi della pittura di un'icona di San Serafim, il film dipinge la sua vita e le sue conquiste spirituali in 5 capitoli. Con numerose ricostruzioni il narratore illustra i più importanti momenti della vita del santo, accompagnati da una ricca e varia iconografia.
Riprese della vita quotidiana della comunità "La Chiave Rossa", fondata dallo stesso Santo, e la vita e le preghiere nel monastero di Diveyevo, pure correlato alla vita di San Serafim, completano il quadro, permettendo allo spettatore di percepire la profonda dimensione spirituale del protagonista.
La sapiente combinazione di dipinti antichi e disegni, la pittura dell'icona del Santo, foto e riprese storiche oltre che attuali, permettono di apprezzarne non solo la dimensione intellettuale e spirituale, ma anche …More
03:01
DomusPatris
1.3K
Dottor Haass - Il santo medico di Mosca. Agli inizi del XIX secolo, Friedrich Joseph Haass, un giovane medico tedesco, fu invitato in Russia dalla Principessa Repnina. Ben presto guadagnò fama, …More
Dottor Haass - Il santo medico di Mosca.
Agli inizi del XIX secolo, Friedrich Joseph Haass, un giovane medico tedesco, fu invitato in Russia dalla Principessa Repnina. Ben presto guadagnò fama, stima e molto denaro, diventando uno dei più noti e ricchi dottori di Mosca.
Nominato Dottore Capo delle carceri di Mosca e membro del Comitato di sorveglianza delle carceri, rimase sconvolto vedendo le condizioni di vita dei prigionieri. Dedicò quindi tutta la sua vita ad alleviare le loro penose condizioni, scontrandosi con colleghi e funzionari. Quando Haass morì, non lasciò alcuna eredità ai suoi, perché aveva dato tutti i suoi beni ai poveri. "Affrettatevi a fare il bene!" era il suo motto.
Il film descrive in modo elegante e piacevole la vita di questo "santo dottore", che non esitò a spendere ogni suo avere per compiere la sua missione. Una sapiente combinazione di riprese dei luoghi, disegni e scene di fiction, interessanti interviste e la musica, composta espressamente per il film, …More
03:29
DomusPatris
877
Pyotr Chaadaev - Apologia di un pazzo. Pyotr Chaadaev ebbe un enorme influsso sul pensiero filosofico e religioso russo del XIX secolo. La sua ricerca della libertà e il suo appello per l'unità …More
Pyotr Chaadaev - Apologia di un pazzo.
Pyotr Chaadaev ebbe un enorme influsso sul pensiero filosofico e religioso russo del XIX secolo. La sua ricerca della libertà e il suo appello per l'unità delle Chiese indusse lo Zar Nicola I a bollarlo come pazzo.
Il protagonista conduce lo spettatore ad una riflessione passo dopo passo sulle più rilevanti intuizioni di questo grande filosofo russo. Egli si interroga in particolare sul vero senso del patriottismo e la comprensione dell'asso-luta libertà dell'intelletto dell'uomo in rapporto alla fede. Esplora inoltre la sfida dell'unità tra Russia ed Europa Occidentale e la possibilità dell'unione delle Chiese Cristiane.
Un'atmosfera poetica, quasi contempla-tiva, caratterizza il film. Le riflessioni filosofiche sono intercalate da immagini allegoriche in luoghi caratteristici di Mosca e dintorni. Una sapiente scelta di musiche di J.S. Bach, Gustav Mahler, Franz Joseph Haydn, Carl Maria von Weber accompagna quest'opera unica guidando emotivament…More
04:41
DomusPatris
782
Poligono Butovo - Il Golgota Russo. Nella "zona speciale" o "poligono di fucilazione" di Butovo, nella regione sud di Mosca, dal 1937 al 1953 furono fucilate più di 21.000 persone. Circa un migliaio …More
Poligono Butovo - Il Golgota Russo.
Nella "zona speciale" o "poligono di fucilazione" di Butovo, nella regione sud di Mosca, dal 1937 al 1953 furono fucilate più di 21.000 persone. Circa un migliaio erano sacerdoti, di cui quasi 200 sono stati canonizzati come martiri dalla Chiesa Ortodossa Russa.
Kirill, il nipote di P. Vladimir Ambartsumov -- un sacerdote qui fucilato e oggi venerato come santo martire -- ha partecipato agli scavi di questa fossa comune, una volta che il KGB ha permesso l'accesso al Poligono Butovo e ai suoi archivi. Alcuni ricercatori e lo stesso Kirill ci introducono in questo luogo di orrore, dove ora migliaia di parenti delle persone qui assassi-nate possono venire a pregare.
Riprese attuali nell'area di Butovo, scene di fiction, foto d'epoca e riprese cinematografiche d'archivio contri-buiscono a rendere con grande realismo il quadro dell'epoca. Una sapiente scelta di brani musicali classici ci aiuta ad entrare nella dimensione spirituale che gli autori hanno …More
03:47
DomusPatris
966
Padre Aleksandr Men - Nella sequela di Cristo. Padre Aleksandr Men aveva una straordinaria libertà interiore, pur nella mancanza di libertà nello stato totalitario in cui era nato e viveva. Padre …More
Padre Aleksandr Men - Nella sequela di Cristo.
Padre Aleksandr Men aveva una straordinaria libertà interiore, pur nella mancanza di libertà nello stato totalitario in cui era nato e viveva. Padre Aleksandr trasmetteva questa sua libertà interiore a chiunque lo incontrava, perciò era considerato una delle persone più pericolose dai servizi segreti (KGB). Solo gli sviluppi della Perestroika lo salvarono dal carcere.
Ignoti assassini posero fine alla sua libera voce il 9 settembre 1990, ma non certo alla sua fama. Il suo assassinio è la porta attraverso cui lo spettatore è introdotto nella storia, che delinea la dimensione spirituale e umana di questa grande figura di sacerdote, che fa ancora dibattere in seno alla Chiesa Ortodossa Russa.
Molte interviste e suoi discorsi, oltre ad alcuni rari filmati amatoriali su Padre Aleksandr Men, aiutano lo spettatore a familiarizzarsi con la sua personalità, il suo pensiero, le sue preoccupazioni pastorali. Nel contempo permettono allo spettatore …More
04:26
DomusPatris
1.2K
L'Esarca Fyodorov - Tra Verità e Oscurità. Ancora studente all'Accademia Spirituale di S. Pietroburgo, Leonid Fyodorov prese la decisione di diventare cattolico, una scelta gravida di conseguenze. …More
L'Esarca Fyodorov - Tra Verità e Oscurità.
Ancora studente all'Accademia Spirituale di S. Pietroburgo, Leonid Fyodorov prese la decisione di diventare cattolico, una scelta gravida di conseguenze. Arrestato ed esiliato, P. Leonid tornò in Russia nel 1917, e ben presto fu consacrato Esarca, il capo della chiesa Cattolica di Rito Orientale in Russia. Il fine della sua vita e la sola intenzione del suo cuore come Esarca fu l'unificazione tra i Cristiani d'Oriente e d'Occidente.
Poiché la sola legge che accettava e a cui si sottometteva era la sua coscienza, e non le leggi dei Bolscevichi, nel 1923 fu processato per "attività controrivoluzionaria". Dopo molti anni passati nel lager delle Isole Solovki, morì di stenti nel 1935.
Guidati dal noto conduttore Sergei Grecov, siamo introdotti e messi in grado di capire le implicazioni e il pathos della storia di Leonid Fyodorov. L'alternarsi di materiali cinematogra-fici d'epoca e attuali negli stessi luoghi è un punto di forza di questo …More
04:31
DomusPatris
891
Baba Vera - Amore e Speranza. Vera Korneyeva, nata in una famiglia aristocratica, visse la caduta dell'Impero Russo, il periodo di feroci persecuzioni contro i credenti, l'oscurità e la perdita di …More
Baba Vera - Amore e Speranza.
Vera Korneyeva, nata in una famiglia aristocratica, visse la caduta dell'Impero Russo, il periodo di feroci persecuzioni contro i credenti, l'oscurità e la perdita di ogni speranza nei campi di concentramento... Come membro di una parrocchia segreta, per molti anni riuscì a nascondere Padre Iyeraks (Bocharov) alle autorità. Scoperta e inviata in un lager e quindi all' "esilio permanente", Vera riuscì a sopravvivere e mantenere viva la speranza malgrado tutte le avversità.
Il diario di Vera, alcune vecchie foto e il nastro in cui racconta la sua vita ci introducono nell'atmosfera della vita sovietica negli anni '20 -- '50. Un mosaico di ricordi e di volti di questi eroici credenti e sacerdoti votati al sacrifico personale ci mostra come la fede non può essere distrutta da alcun potere al mondo.
Come speciale nota artistica, oltre alle preziose fote e riprese d'archivio, il film utilizza pitture realizzate con una speciale tecnica: dipinti con polvere di …More
04:20
DomusPatris
818
Il mio Ararat... - Sia benedetto per l'eternità! L'Ararat, il monte sacro per tutti gli Armeni, è il costante riferimento nella storia dell'Armenia cristiana nel corso degli ultimi 17 secoli, ricchi …More
Il mio Ararat... - Sia benedetto per l'eternità!
L'Ararat, il monte sacro per tutti gli Armeni, è il costante riferimento nella storia dell'Armenia cristiana nel corso degli ultimi 17 secoli, ricchi di battaglie e sofferenze nel nome di Cristo.
Un'ampia scelta di testimoni ci offre una vivida immagine dell'Armenia, in una panoramica che spazia dalle sue radici culturali e dai suoi tesori artistici alle odierne sfide di adatta-mento, dopo decenni di vita sovietica. Il clou del film è la toccante visita di Papa Giovanni Paolo II a Erevan per festeggiare i 1700 anni dalla conversione al Cristianesimo.
Dipinti di pittori armeni intrecciati a riprese di paesaggi ed eventi attuali trasmettono agli spettatori un'armo-niosa visione degli aspetti storici e moderni della vita degli Armeni. La musica etnica originale li introduce non solo nella problematica realtà di oggi, ma soprattutto nel costante sforzo dell'Armenia di conservare il proprio patrimonio culturale e trasmetterlo alle …More
03:40