Clicks1.5K
Marziale
8

Bergoglio ci ha tolto la libertà di coscienza sui vaccini satanici.

Bergoglio, sdoganando negli anni scorsi l’aborto e l’eutanasia, annullando l’obiezione di coscienza da parte di medici e farmacisti, affermando nel Dicembre 2020 che ” È moralmente accettabile utilizzare i vaccini anti-Covid-19 che hanno usato linee cellulari provenienti da feti abortiti nel loro processo di ricerca e produzione"
ha annullato la possibilità di opporre la nostra coscienza di cattolici ai vaccini mRna.
——————————————————————————————
Si è già scritto che il Potere, cioè le Due Bestie, l’élite ebraica e la Massoneria, dovevano riuscire ad occupare il Trono di Pietro per avere il nuovo Giuda dalla loro parte. Loro cercavano il dominio anche nella sfera spirituale per portare il maggior numero di anime a Satana, era dunque fondamentale avere il loro Pifferaio seduto a Roma: la Statua della Bestia .Cfr.La Statua/Immagine della Bestia apocalittica.
Bergoglio, il Falso profeta, doveva dare il suo beneplacito, il suo endorsement, a tutte quelle leggi dirompenti che erano fino a pochi anni prima “non negoziabili” da parte della Chiesa. Bergoglio iniziò quasi subito a compiere i suoi doveri sdoganando di fatto l’aborto.

“Aborto, il perdono del Papa”, titolarono tutte le prime pagine dei giornali nel 2016. Il “Papa che ha depenalizzato l’aborto” furono le aperture dei TG. Perché così l’hanno voluta intendere i media. “Il via libera all’aborto facile: tanto poi basta una bella confessione e tutto è a posto” dissero in tanti.

E quale fu il primo effetto di quelle parole bergogliane? L’annichilimento di tutto il fronte pro-vita mondiale e, quello che interessa a noi, l’impossibilità dell’obiezione di coscienza di tutto il settore medico, farmacisti compresi. Stop, fine, chiuso, niente più obiezione, si eseguono gli ordini dello Stato e delle Due Bestie. Punto.

Il nuovo Giuda Iscariota, poco tempo dopo, si attivò a favore dell’eutanasia con il suo solito stile del dire e non dire, che però alla fine è chiarissimo, disse infatti:
“Oggi è più insidiosa la tentazione di insistere con trattamenti che producono potenti effetti sul corpo, ma talora non giovano al bene integrale della persona".
E delle parole di Bergoglio se ne servirono i giudici inglesi per obbligare gli ospedali ad interrompere le cure salva vita a diversi bambini, di cui il più conosciuto fu Alfie.

Ma la Chiesa diceva pochi anni prima:
”È un grave dovere di coscienza non prestare collaborazione, neppure formale, a quelle pratiche che, pur ammesse dalla legislazione civile, sono in contrasto con la Legge di Dio. Tale collaborazione, infatti, non può mai essere giustificata, né invocando il rispetto della libertà altrui, né facendo leva sul fatto che la legge civile la prevede e la richiede. Alla responsabilità morale degli atti compiuti nessuno può mai sottrarsi e su tale responsabilità ciascuno sarà giudicato da Dio stesso .”(Compendio della Dottrina sociale della Chiesa, n. 399)

Pontificia Academia Pro Vita ,5 Giugno 2005 - Papa Benedetto XVI.
“….l’uso di vaccini la cui produzione è collegata all’aborto provocato costituisce almeno una cooperazione materiale passiva mediata remota all’aborto…i medici e i padri di famiglia hanno il dovere di ricorrere a vaccini alternativi…Esiste il dovere grave di usare i vaccini alternativi e di invocare l’obiezione di coscienza riguardo a quelli che hanno problemi morali.” Cfr.Perché il vaccino-Covid è un peccato abominevole.

Bergoglio ha eliminato totalmente l’obiezione di coscienza perché adesso qualsiasi autorità civile può dirti:” In base a quale religione tu accampi il diritto di opporti alle mie leggi, ai miei comandi. Guarda che adesso per la Religione Cattolica aborto ed eutanasia non sono più peccato: lo ha detto il Papa! Quindi ti tolgo il diritto di obiettare, e se non ubbidisci ti licenzio! “

Questo è Bergoglio: l’ariete della Bestia per abbattere la Dottrina di Cristo.

Infatti oggi, nel 2021, noi non ci possiamo ribellare al vaccino satanico invocando la nostra coscienza libera, quella coscienza infusa da Dio all’anima nel momento della sua creazione.
Dunque nessuno è scusato perché si è voluto vaccinare usando vaccini infernali, né cristiano né pagano perché la legge di Dio è scritta nei nostri cuori:
“Quando i pagani, che non hanno la Legge, per natura agiscono secondo la Legge, essi, pur non avendo Legge, sono Legge a se stessi.
Essi dimostrano che quanto la Legge esige è scritto nei loro cuori come risulta dalla testimonianza della loro coscienza e dai loro stessi ragionamenti, che ora li accusano ora li difendono.
Così avverrà nel giorno in cui Dio giudicherà i segreti degli uomini per mezzo di Gesù Cristo.“Rom.2

Dunque:
“Mi terrò saldo nella mia giustizia senza cedere, la mia coscienza non mi rimprovera nessuno dei miei giorni. “Gb.27
RICCARDO CARIAGGI
Bergoglio non può togliere la Libertà di Coscienza alla Chiesa di Dio. Bergoglio con i suoi comportamenti ed iniziative si squalifica da sé.
Marziale
Scrivo sul post:
"Bergoglio ha eliminato totalmente l’obiezione di coscienza perché adesso qualsiasi autorità civile può dirti:
” In base a quale religione tu accampi il diritto di opporti alle mie leggi, ai miei comandi? Guarda che adesso per la Religione Cattolica aborto ed eutanasia non sono più peccato: lo ha detto il Papa! Quindi ti tolgo il diritto di obiettare, e se non ubbidisci ti …More
Scrivo sul post:
"Bergoglio ha eliminato totalmente l’obiezione di coscienza perché adesso qualsiasi autorità civile può dirti:
” In base a quale religione tu accampi il diritto di opporti alle mie leggi, ai miei comandi? Guarda che adesso per la Religione Cattolica aborto ed eutanasia non sono più peccato: lo ha detto il Papa! Quindi ti tolgo il diritto di obiettare, e se non ubbidisci ti licenzio! “

Dunque la ha tolta, la ha tolta, perché la libertà di coscienza la decide lo Stato, chi comanda, e non noi.
Provi a non pagare le tasse dicendo che la sua libertà di coscienza glielo impedisce.
E nel nostro caso, religioso, lo decide la massima autorità religiosa, cioè Bergoglio, che ha deciso che vaccinarsi mRNA non è peccato: quindi niente obiezione perché è Dottrina della Chiesa.
RICCARDO CARIAGGI
Cambiano le conseguenze della Libertà di Coscienza. Ma la Coscienza rimane un bene inalienabile.
Marziale
Certamente, quel "ci ha tolta la libertà di coscienza" non significa, chiaramente, che la nostra coscienza è cancellata, annullata, inerte, obnubilata.Infatti chi mai potrebbe, realmente, togliere la libertà alla nostra coscienza di ispirarci? Significa solo che non possiamo impugnare a nostra difesa la nostra coscienza contro lo Stato che impone il vaccino mRNA, pena dure conseguenze.
Possiam…More
Certamente, quel "ci ha tolta la libertà di coscienza" non significa, chiaramente, che la nostra coscienza è cancellata, annullata, inerte, obnubilata.Infatti chi mai potrebbe, realmente, togliere la libertà alla nostra coscienza di ispirarci? Significa solo che non possiamo impugnare a nostra difesa la nostra coscienza contro lo Stato che impone il vaccino mRNA, pena dure conseguenze.
Possiamo certamente dire (e come potrebbe esser altrimenti?): "La mia coscienza me lo impedisce!", ma in una società organizzata il legislatore promulga delle leggi che vanno rispettate, leggi che vanno anche contro la nostra coscienza come il caso dei vaccini, e a chi non le rispetta lo Stato infligge delle pene.
Questo significa quel:"ci ha tolto la libertà di coscienza", e non altro.
Ma tutto questo è da me considerato implicito nella mia riflessione.
Un grazie del commento ed un saluto.
Marziale
Ed è proprio quello che sta accadendo:
Parlamentare finlandese perseguitata per la sua fede
lamprotes
Bergoglio "toglie la libertà" solo a chi già non è libero!
Marzgiam
I valori non negoziabili sono stati infranti da Colui che dovrebbe tutelarli. Il danno maggiore e ' che non si alzano voci a parte qualche cardinale e una manciata di vescovi a raddrizzare questa stortura. Con l ambiguità voluta ha sdoganato tutto quanto prima era non negoziabile.infatti lui non usa mai questi termini.Cosa resta da fare? Rimane la coscienza del singolo a dover lottare.
Cristeros 33
Con Bergoglio i valori "non negoziabili" sono diventati "negoziabili".