27:33
«Cristo obbediente fino alla morte»: Cessiamo di porgergli una spugna imbevuta di aceto sulla bocca. […] sono venti secoli che quel secchio d’aceto è sotto la croce, anzi oggi trabocca proprio. Cerch…More
«Cristo obbediente fino alla morte»: Cessiamo di porgergli una spugna imbevuta di aceto sulla bocca.

[…] sono venti secoli che quel secchio d’aceto è sotto la croce, anzi oggi trabocca proprio. Cerchiamo di gettarlo via, quel secchio, evitando di proseguire imperterriti ad accostare una spugna imbevuta d’aceto sulla faccia di Cristo, salvo poi sentirci in pace con le nostre coscienze e, se richiamati alle nostre responsabilità di uomini e di cristiani, difendersi dicendo che la colpa è sempre degli altri.

Offro ai Lettori de L’Isola di Patmos tre meditazioni per questo Triduo Pasquale dell’anno 2020, in una situazione forse unica a suo modo nella storia della Chiesa: per motivi di sicurezza, le pubbliche celebrazioni delle sacre liturgie alla presenza del popolo sono state sospese in tutte le nostre chiese a causa della pandemia da coronavirus.
Tre meditazioni dedicate attraverso le quali si tenta di correggere, con amorevolezza e severità, ma sempre in spirito di verità e di carità, la grande piaga oggi diffusa nel mondo cattolico: l’allergia all’obbedienza e la fede fai-da-te. Questa seconda è la meditazione del Venerdì Santo.

Dall’Isola di Patmos, 10 aprile 2020
Venerdì Santo
Canale Isola di Patmos
Gentili Lettori. Se desiderate commentare questo articolo, siete pregati di farlo nell’apposito spazio sull’Isola di Patmos isoladipatmos.com