Clicks4K
Tempi di Maria
1

Importante chiarificazione sull'esorcismo originale di Leone XIII "In Satanam et angelos apostaticos"

Da uno stimato follower del canale Tempi di Maria che dichiara di recitare quotidianamente e in latino l'orazione originale dell'esorcismo di San Michele Arcangelo composta dal Pontefice Leone XIII (In Satanam et angelos apostaticos), ricevo una correzione sulla traduzione in italiano della misteriosa sezione dell'esorcismo spesso riportata su blog e canali social cattolici (e di recente da Antonio Socci in questo articolo da me ripubblicato sul canale Socci: "Le profezie che indicano il tempo e il luogo della manifestazione dell'Anticristo sono inquietanti") che riguarda l'attacco del "draco maleficus" contro la "Sede del Beatissimo Pietro" e la "Cattedra della Verità", preannunciandone l'azione oscura nel supremo sforzo per annientare la Chiesa Cattolica stritolandola con le sue spire.

Pubblico volentieri (e grato all'amico per la segnalazione)
la preghiera corretta con alcune sue note esplicative che palesano la non "poca importanza" di questi ritocchi.

* * *


Il testo latino della preghiera recita testualmente:

«Ecclésiam, Agni immaculáti sponsam, favérrimi hostes replevérunt amaritudínibus, inebriárunt absínthio; ad ómnia desiderabília ejus ímpias misérunt manus.

Ubi sedes beatíssimi Petri et Cáthedra veritátis ad lucem géntium constitúta est, ibi thrónum posuérunt abominatiónis et impietátis suæ; ut percússo Pastore, et grégem dispérdere váleant
».

E questo è il testo correttamente tradotto in italiano dal latino (confrontate questa versione con quella errata riportata in questo articolo Socci: "Le profezie che indicano il tempo e il luogo della manifestazione dell'Anticristo sono inquietanti"):

«Nemici astutissimi hanno riempito di amarezze la Chiesa, sposa dell'Agnello immacolato, l'hanno ubriacata di assenzio; a tutte le cose desiderabili hanno posto la sua empia mano (del draco maléficus).

Dove fu istituita la Sede del beatissimo Pietro e la Cattedra della Verità, hanno posto il trono della sua (del draco maléficus) abominazione ed empietà, così che colpito il pastore, (essi) possano disperdere il gregge».

* * *


Glossa opportunamente l'amico:

«L'assenzio non è un veleno ma una bevanda alcolica, che mi risulta essere di amarissimo sapore, capace di produrre non solo ubriachezza ma, nel lungo termine, anche demenza.

La corretta traduzione di ejus è "di lui" (o volendo "sue") non "loro", così come "sue" e non "loro" è la corretta traduzione di suæ. La corretta traduzione di "valeant" è "possano".

Il singolare al posto del plurale indica che il soggetto del periodo non sono i "nemici astutissimi", ma il draco maléficus (ossia il "draco ille magnus, sérpens antíquus, qui vocatur diábolus et sátanas" come precedentemente descritto)».


Precisa ancora l'amico, concludendo:

«La differenza è sostanziale, in quanto la traduzione corretta richiama quanto descritto da padre Malachi Martin (nel libro “Windswept house - A Vatican Novel”) a proposito dell'intronazione di satana in vaticano nel 1963 (nella Cappella Paolina che, fatalità, sembra essere stata riconsacrata dal Santo Padre Benedetto XVI, con la scusa dei lavori che vi aveva fatto eseguire).

Qui un paio di link sul tema: Intronizzazione di Satana in Vaticano nel 1963 e padrepioandchiesaviva.com .

Non garantisco che quanto riportato dagli articoli (o anche solo da padre Malachi Martin) sia vero, però sarebbe in armonia con quanto conosciamo della visione di Sua Santità Leone XIII e con la traduzione corretta della preghiera».
Juan del Vento
Dove si può trovare l'intera preghiera corretta in latino e italiano?
Grazie mille