Clicks5.1K

Ora è il momento della purificazione, delle persecuzioni e dei dolori: solo dopo verrà il Trionfo del Mio Cuore Immacolato

MESSAGGIO DELLA REGINA DEL ROSARIO E DELLA PACE A EDSON GLAUBER IL 23.05.2020, MANAUS-AM

Pace al tuo cuore!

Figlio mio, prega e fa’ che molti preghino perché i tempi sono cattivi e sono necessarie tante preghiere per fermare il male che avanza dentro la Chiesa del mio Divin Figlio e nel mondo.


Grandi calamità si abbatteranno sulla povera umanità, a causa dei peccati dei Ministri di Dio e della loro vita corrotta, che hanno portato molti fedeli all’errore ed al peccato.

Sulla testa di molti di loro pesa la grande sentenza della Giustizia divina. Gli scandali e la mancanza di rispetto al sacro sono giunti a tal punto che gli Angeli ed i Santi del Cielo guardano terrificati alla Chiesa di mio Figlio Gesù ed alle Celebrazioni Eucaristiche, constatando quanto Esse siano divenute sacrileghe, con tanti oltraggi, mancanza d’amore e di rispetto verso il Sacro Corpo del mio Divin Figlio, nell’Eucarestia.

La confusione regna dentro la Casa di Dio ed i peccati e gli oltraggi sono aumentati a livelli terribili. Una colpa maggiore hanno coloro che hanno permesso una così grande atrocità e mancanza di rispetto nella Casa di Dio e, molto più ancora, l’hanno coloro che sono ben più in alto di loro, nell’episcopato e nel governo della Santa Chiesa.

Ogni offesa ed oltraggio commessi contro il mio Divin Figlio e contro la fede, scandalizzando i fedeli, saranno severamente imputati dal Padre Eterno ad ognuno di loro. Le pecore soffrono, perché non ci sono più santi pastori illuminati, coraggiosi e pieni di fede che le conducano a pascoli sicuri. Le pecore sono affamate ed assetate della luce, della Grazia e delle Verità eterne, ma trovano solamente desolazione e tristezza.

Prega, figlio mio, prega per la Santa Chiesa e chiedi a tutti di inginocchiarsi a terra, implorando la forza, la luce e la grazia di Dio per i pastori che hanno mancato di fede e che ora non sanno più essere veri pastori.

Io imploro, chiedendo davanti alla Santissima Trinità, la Misericordia e la Grazia divina per tutti loro e per tutti miei figli che confidano nella mia intercessione materna.

* * *


(Domanda del veggente)
Madre Santa, e quando giungeranno i momenti di gioia e di trionfo?

(Risposta della Madonna) Figlio mio, ora è il momento della purificazione, delle persecuzioni e dei dolori. Solamente dopo che la Chiesa sarà passata per il suo Calvario più doloroso, Essa vivrà il trionfo del mio Cuore Immacolato, preparato dal Signore per tutti coloro che sono stati fedeli fino alla fine.

Con la preghiera e con la fiducia in Dio, i miei figli vivranno e sentiranno fin d’ora l’approssimarsi di questo mio trionfo nel loro cuore, perché l’amore del mio Divin Figlio ed il mio amore di Madre, li consoleranno sempre e daranno forza alle loro anime tribolate, che aspettano i tempi nuovi preparati dal Signore.

Ricevi il mio amore e la mia pace.

Ti benedico: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!


_________________________________________

POSIZIONE DELLA CHIESA SU ITAPIRANGA

Si veda qui: Messaggio a Edson Glauber (16 maggio 2020): niente guanti e mascherine, basta profanazioni! Messaggio a Edson Glauber (16 maggio 2020): niente guanti e mascherine, basta profanazioni!

_________________________________________

APPROFONDIMENTO TEMATICO

«I tempi sono cattivi e sono necessarie tante preghiere per fermare il male»

Due (...) grandi apparizioni della Madonna sulla terra sono state quelle di Lourdes e di Fatima. Ambedue ci hanno portato un messaggio identico e forte: Preghiera e Penitenza.

La Madonna punta dritta all'essenziale: anzitutto la Preghiera. Ella chiede, raccomanda e insiste sempre su questo punto, sia a Lourdes che a Fatima. Le cose andranno bene se si prega; andranno male se non si prega. La preghiera è la grande arbitra dei nostri destini. Se è assente essa, tutto va a rotoli. «Chi non prega, certamente si danna», diceva sant'Alfonso. E sant'Ambrogio affermava che se «la vita dell'uomo è una battaglia sulla terra» (Giob. 7, 1), la preghiera è lo scudo invulnerabile senza del quale saremmo colpiti inesorabilmente.

(...)

Non è forse vero che ci sono cristiani i quali fanno appena appena qualche preghiera mattino e sera? Alcuni, poi, hanno paura di sforzarsi troppo e fanno solo il segno di croce. Altri, invece, non fanno neppure il segno di croce, ma si svegliano e si addormentano come gli animali: né più, né meno.

Si può essere cristiani in questo modo? Si può salvarsi l'anima trascurando la preghiera mentre si ha tempo di guardare la televisione, di leggere giornali e romanzi, di andare al bar o allo stadio?

La Madonna, nostra Mamma, è corsa ad avvertirci: «Pregate, pregate molto». Ella ci richiama maternamente a un dovere primario del cristiano: «vegliate e pregate» (Mc. 14, 38); «vegliate nelle preghiere» (1 Piet. 4, 7).

Per questo, anzitutto, non deve mai mancare almeno la preghiera del mattino e della sera. Pochi minuti di preghiera ogni mattina e ogni sera: dovrebbe essere un dovere così dolce per ogni cristiano! Così era per il beato Contardo Ferrini, professore all'Università di Milano, che scriveva: «Io non saprei concepire una vita senza preghiera: uno svegliarsi il mattino senza incontrare il sorriso di Dio, un reclinare il capo, ma non sul petto di Cristo». Così bisogna pregare. Con il cuore, con tutto il cuore. «È il cuore che prega - insegna il Catechismo. Se esso è lontano da Dio, l'espressione della preghiera è vana» (n. 2562).

(...)

Il pensiero di Gesù è chiaro: il cristiano deve sforzarsi di pregare continuamente, per tenere costantemente offerto a Dio tutto se stesso e tutto ciò che fa: «Bisogna sempre pregare, e mai venire meno» (Lc. 18, 1); «Vegliate e pregate per non entrare nella tentazione» (Mc. 14, 38). Quale tentazione? La tentazione di agire per egoismo o per un'intenzione puramente naturale, e niente affatto per amore di Dio e del prossimo!

La preghiera è indispensabile a tenerci in traiettoria verso Dio. Quando non è possibile la preghiera lunga e sistematica, si faccia la preghiera spicciola, simile a piccoli semi che lungo il giorno vengono disseminati sul terreno delle azioni da compiere. È la preghiera delle brevi giaculatorie, dei rapidi atti di amore, delle pie offerte. Il Papa Paolo VI la chiama preghiera «scintilla».

San Francesco d'Assisi, san Tommaso d'Aquino, sant'Alfonso, santa Bernadetta, santa Gemma Galgani... quale uso ardente e costante non facevano di queste preghiere «scintilla»! Forse che le loro anime non erano alla fine uno scintillio continuo?

San Massimiliano M. Kolbe raccomandava molto questa preghiera «scintilla» per crescere nell'amore all'Immacolata. Valga anche per noi!

Padre Stefano Maria Manelli, Fondatore dei Francescani dell'Immacolata (da un libro sul mese di maggio)
N.S.dellaGuardia
"Pregate, Pregate, pregate..."

Medjugorie, Messaggio, 25 maggio 2020

Cari figli! Pregate con Me per la vita nuova di tutti voi. Figlioli, nei vostri cuori sapete cosa deve cambiare: ritornate a Dio ed ai Suoi Comandamenti affinché lo Spirito Santo possa cambiare le vostre vite ed il volto di questa terra, che ha bisogno del rinnovamento nello Spirito. Figlioli, siate preghiera per tutti …More
"Pregate, Pregate, pregate..."

Medjugorie, Messaggio, 25 maggio 2020

Cari figli! Pregate con Me per la vita nuova di tutti voi. Figlioli, nei vostri cuori sapete cosa deve cambiare: ritornate a Dio ed ai Suoi Comandamenti affinché lo Spirito Santo possa cambiare le vostre vite ed il volto di questa terra, che ha bisogno del rinnovamento nello Spirito. Figlioli, siate preghiera per tutti coloro che non pregano, siate gioia per tutti coloro che non vedono una via d'uscita, siate portatori della luce nelle tenebre di questo tempo inquieto. Pregate e chiedete l'aiuto e la protezione dei santi affinché anche voi possiate bramare il cielo e le realtà celesti. Io sono con voi e vi proteggo e vi benedico tutti con la mia benedizione materna. Grazie per aver risposto alla mia chiamata.
Micheleblu
Che varrebbe la vita se non imitassimo il Signore? Sappiamo forse che la felicità viene dal mondo? Forse la menzogna regge l'esistente? E ci sono state mai generazioni prive di prove e colpite chi più chi meno nella loro dignità e libertà? Coraggio! "Sono certo di contemplare la bontà del Signore nella terra dei viventi"