Lode a Dio
Lode a Dio
5

Manda, o Signore, il Tuo Spirito a rinnovare la terra

Nel Tuo Spirito dona sapienza ai nostri cuori » dona intelletto alle nostre menti » dona consiglio alle nostre incertezze » dona fortezza alle nostre debolezze » dona conoscenza ai nostri pensieriMore
Nel Tuo Spirito dona sapienza ai nostri cuori
» dona intelletto alle nostre menti
» dona consiglio alle nostre incertezze
» dona fortezza alle nostre debolezze
» dona conoscenza ai nostri pensieri
» dona pietà alle nostre intenzioni
Nel Tuo Spirito, dona timore di Dio alla nostra vita
» dona fede alla nostra preghiera » dona speranza al nostro cammino » dona carità alle nostre azioni Dal "Libretto Preghiere allo Spirito Santo", Suore Domenicane dello Spirito Santo
Lode a Dio
5

Codice di Diritto Canonico

Can. 210 - Tutti i fedeli, secondo la propria condizione, devono dedicare le proprie energie al fine di condurre una vita santa e di promuovere la crescita della Chiesa e la sua continua santificazione.
Lode a Dio
18
rosarioonline.altervista.org

13-12-2000 - La Magia - Racconti di un esorcista di Don Gabriele Amorth

Racconti di un esorcista di Don Gabriele Amorth. Trasmissione di Radio Maria.
Lode a Dio
7

Dal Catechismo della Chiesa Cattolica

2089 L'incredulità è la noncuranza della verità rivelata o il rifiuto volontario di dare ad essa il proprio assenso. « Viene detta eresia l'ostinata negazione, dopo aver ricevuto il Battesimo, di …More
2089 L'incredulità è la noncuranza della verità rivelata o il rifiuto volontario di dare ad essa il proprio assenso. « Viene detta eresia l'ostinata negazione, dopo aver ricevuto il Battesimo, di una qualche verità che si deve credere per fede divina e cattolica, o il dubbio ostinato su di essa; apostasia, il ripudio totale della fede cristiana; scisma, il rifiuto della sottomissione al Sommo Pontefice o della comunione con i membri della Chiesa a lui soggetti ».30
(30) CIC canone 751.
Lode a Dio
24

San Pio da Pietrelcina

Lode a Dio
16

Preghiera di liberazione

Benediciamo il Signore perchè Eterna è la sua misericordia. O Dio Altissimo e Padre nostro, fiduciosi nell'infallibilità delle sante parole del tuo Figlio Gesù Cristo che ha detto: Tutto quello che …More
Benediciamo il Signore
perchè Eterna è la sua misericordia.
O Dio Altissimo e Padre nostro,
fiduciosi nell'infallibilità delle sante parole
del tuo Figlio Gesù Cristo che ha detto:
Tutto quello che chiederete
con fede nella preghiera lo otterrete (Mt 21, 22),
ecco che oggi noi Ti rivolgiamo la nostra accorata supplica: dall'angoscia, dalla tristezza e dalle ossessioni, liberaci o Signore. Dall'odio, dalla fornicazione e dall'invidia, liberaci o Signore. Dai pensieri di gelosia, di rabbia e di morte, liberaci o Signore. Da ogni tentazione contro la vita, liberaci o Signore. Da ogni forma di sessualità cattiva, liberaci o Signore. Dalla divisione in famiglia e da ogni amicizia cattiva, liberaci o Signore. Da ogni forma di maleficio, di maledizione, di fattura, di stregoneria e da qualsiasi male occulto, liberaci o Signore. O Signore che hai detto, vi lascio la pace, vi do la mia pace, per l'intercessione della beata Vergine Maria, concedici di essere liberati da ogni male e di vivere sempre …More
Lode a Dio
18
Invocazioni allo Spirito Santo. Spirito Santo, soffio di Cristo Vieni Spirito Santo, guida di Dio » Spirito Santo, ospite interiore » Spirito Santo, rivelatore della verità » Spirito Santo, suggeritore …More
Invocazioni allo Spirito Santo.
Spirito Santo, soffio di Cristo
Vieni
Spirito Santo, guida di Dio
»
Spirito Santo, ospite interiore
»
Spirito Santo, rivelatore della verità » Spirito Santo, suggeritore della preghiera » Spirito Santo, amore che si comunica » Spirito Santo, soffio libero e misterioso » Spirito Santo, perpetua vitalità della Chiesa » Spirito Santo, rivelazione di bellezza Vieni Spirito Santo, unità della Chiesa » Spirito Santo, fonte della testimonianza » Spirito Santo, anima della Chiesa » Spirito Santo, luce interiore » Spirito Santo, dono supremo » Spirito Santo, veicolo di salvezza » Spirito Santo, conforto della Chiesa » Spirito Santo, effusione di carità » Dal Libretto "Preghiere allo Spirito Santo", Suore Domenicane dello Spirito Santo
Lode a Dio
8
vangelodelgiorno.org

Vangelo del Giorno

Santa Bernardetta Soubirous, Suora 18 Apparizioni : dall’11.02 al 16.07.1858 Da Lourdes a Nevers, dal Mulino di Boly a Saint-Gildard, dalla nascita, il 7 Gennaio 1844, alla morte, il …
Lode a Dio
127

LODI PER I CINQUE GAUDI DI NOSTRO SIGNORE NELLA SUA RISURREZIONE

Lode, adorazione, grandezza, gloria e benedizione a Voi, Gesù Re buono, per quell'ineffabile gaudio che risentiste quando, nella vostra Risurrezione, la vostra Umanità dal Padre ricevette la divina …More
Lode, adorazione, grandezza, gloria e benedizione a Voi, Gesù Re buono, per quell'ineffabile gaudio che risentiste quando, nella vostra Risurrezione, la vostra Umanità dal Padre ricevette la divina chiarezza, e a tutti gli eletti, in sé stessa e nella sua Divinità, donò la eterna glorificazione; per quell'ineffabile gaudio vi prego, o amatissimo Mediatore tra Dio e gli uomini, di conservarmi illesa, onde possa per la
grazia vostra conseguire quella gloria che allora mi avete donata, e di cui prenderò possesso nel giorno del giudizio. Amen,
A Voi, o mio buon Gesù, lode, adorazione, grandezza, gloria e benedizione, per quel gaudio ineffabile che risentiste nella vostra Risurrezione, quando l'inestimabile carità la quale dal seno di Padre vi aveva attirato in questo mondo ed assoggettato alle pene ed alle miserie umane, ricolmò il vostro corpo di una gioia e di una allegrezza incomparabili, come su la Croce lo aveva abbandonato a dolori intollerabili. Per questo gaudio, vi prego, o amantissimo …More
Lode a Dio
Buona Pasqua di Risurrezione
Lode a Dio
9

Da "Il Libro della Grazia Speciale" di Santa Metilde

Un'altra volta ancora, nella medesima notte del Venerdì Santo, nell'orazione Metilde disse al Signore: “O dolcissimo mio Signore, che posso offrirvi in compenso dell'amore con cui in questa notte per …More
Un'altra volta ancora, nella medesima notte del Venerdì Santo, nell'orazione Metilde disse al Signore: “O dolcissimo mio Signore, che posso offrirvi in compenso dell'amore con cui in questa notte per me vi lasciaste prendere e caricare di catene?” “Donami il desiderio e la buona volontà, rispose il Signore. Ecco due cordoni di seta a mezzo dei quali dolcemente mi legherai all'anima tua, perché il cuore pieno di
buona Volontà e pronto ad ogni bene, facilmente mi ritiene in sé stesso. I pensieri inutili che d'improvviso gli sopravvengono non sono colpe, a meno che accorgendosene vi si fermi volentieri e con deliberazione”. Il Signore soggiunse: “Quando mi abbandonai nelle mani degli empi, mi legarono le mani e fecero di me tutto ciò che vollero; ma non poterono legare la mia lingua. lo solo ebbi il potere d'incatenarla dimodoché non proferisse nessuna parola che non fosse necessaria. Parimenti, benché l'uomo possa parlare bene o male, ei deve
regolare le proprie parole in modo che non ne …More
Lode a Dio
130
Monte degli Ulivi, Gerusalemme. Allora Gesù andò con loro in un podere, chiamato Getsèmani, e disse ai discepoli: «Sedetevi qui, mentre io vado là a pregare». (Matteo 26,36)More
Monte degli Ulivi, Gerusalemme.
Allora Gesù andò con loro in un podere, chiamato Getsèmani, e disse ai discepoli: «Sedetevi qui, mentre io vado là a pregare». (Matteo 26,36)
Lode a Dio
Lode a Dio
12

Profezia di Geremia 31, 31

«Ecco verranno giorni - dice il Signore - nei quali con la casa di Israele e con la casa di Giuda io concluderò una alleanza nuova. (Geremia 31, 31)
Lode a Dio
14

Il Libro della Grazia Speciale di Santa Metilde

L'ALBERO DELLA CROCE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO Il giovedì della settimana Santa, cantandosi la messa Nos autem, Metilde vide in mezzo alla chiesa un albero magnifico, altissimo e così largo da …More
L'ALBERO DELLA CROCE DI NOSTRO SIGNORE GESÙ CRISTO
Il giovedì della settimana Santa, cantandosi la messa Nos autem, Metilde vide in mezzo alla chiesa un albero magnifico, altissimo e così largo da coprire tutta la terra.
Questo albero era cresciuto a quel modo da tre virgulti sorti assieme dal suolo e i rami ne ricadevano verso la terra formando graziosi archi. Sotto uno di questi rami si vedevano parecchi animali che si nutrivano dei frutti caduti dall'albero; significavano i peccatori e gli uomini che vivono come le bestie
senza mai elevare la mente a ringraziare Colui dal quale proviene ogni bene. Sotto un altro ramo v'erano uomini che mangiavano il frutto dell'albero; e la Santa in questi riconobbe tutti i membri della Chiesa, giusti e buoni. Sul terzo ramo stavano degli uccelli che cantavano una bella melodia; e
significavano le anime dei Santi i quali senza fine lodano il Signore. Le anime del purgatorio comparivano pure come ombre a figura umana, e venivano a ristorarsi coi …More
Lode a Dio
22
Il Libro della Grazia Speciale di Santa Metilde. Il mercoledì della settimana Santa, mentre si cantava la messa In nomine Domini, quella pia vergine disse al Signore: “Oh! se ne avessi il potere, o …More
Il Libro della Grazia Speciale di Santa Metilde.
Il mercoledì della settimana Santa, mentre si cantava la messa In nomine Domini, quella pia vergine disse al Signore: “Oh! se ne avessi il potere, o mio dolcissimo e fedelissimo. Amico, come davanti a Voi umilierei, con profonda riverenza, il cielo, la
terra e l'inferno con tutte le creature!”. E il Signore replicò: “Domandami ch'io compia in me stesso questo voto, perché
in me è contenuta ogni creatura; e quando offerisco me stesso a Dio Padre in lode, ovvero in ringraziamento, è necessario che per me e in me io degnamente supplisca ad ogni difetto delle creature. Per altro, la mia bontà non può soffrir che rimanga inefficace il desiderio di un'anima fedele, quando essa di per sé stessa non possa effettuarlo”. (Cf. Libro I, cap. XV)
308 pages
Lode a Dio
24
459-479_2005-3-13_Approfo-Fusco. Il Signore infatti la pone di fronte al suo dolore interiore, ben più profondo: Infatti da quel giorno, nel quale risuscitai Lazzaro, io conoscevo l’ordine deliberato …More
459-479_2005-3-13_Approfo-Fusco.
Il Signore infatti la pone di fronte al suo dolore interiore, ben più profondo: Infatti da quel giorno, nel quale risuscitai Lazzaro, io conoscevo l’ordine deliberato dei miei tormenti nel cuore dei nemici. E allora fu rappresentato alla mia anima, unita alla divinità, l’astuzia dei traditori; allora le minacce, i flagelli e le grida degli avversari; allora i chiodi, le spine, la bevanda amara ed il peso della croce; allora la lancia che sarebbe penetrata nel mio fianco. Nella continua e certa immaginazione delle pene, davanti ai discepoli si alterava l’aspetto del mio corpo, ed essi non si accorgevano.
22 pages
Lode a Dio
18
Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d'Israele! (Vangelo di San Giovanni 12, 13) E le turbe , che precedevano , e quelle , che andavangli dietro , gridavan dicendo : Osanna al …More
Osanna! Benedetto colui che viene nel nome del Signore, il re d'Israele! (Vangelo di San Giovanni 12, 13)
E le turbe , che precedevano , e quelle , che andavangli dietro , gridavan dicendo : Osanna al Figliuolo di David : benedetto colui , che viene nel nome del Signore : Osanna nel più alto de ’cieli . (Vangelo di San Matteo XXI, 9 Volg.)
Lode a Dio
27
famigliacristiana.it

San Francesco di Paola, l'eremita dalla vita piena di prodigi

Questo straordinario taumaturgo del secolo XV è una delle figure più rappresentative e più popolari della Chiesa cattolica. Nacque a Paola …
Lode a Dio
11
Il Santo del giorno San Francesco di Paola. Liturgia del giorno:At 2,14.22-33; Sal 15; Mt 28,8-15 I genitori, ormai avanti negli anni, avendo perso la speranza di avere un figlio, avevano fatto voto …More
Il Santo del giorno San Francesco di Paola.
Liturgia del giorno:At 2,14.22-33; Sal 15; Mt 28,8-15 I genitori, ormai avanti negli anni, avendo perso la speranza di avere un figlio, avevano fatto voto di chiamarlo Francesco in onore del Poverello di Assisi e quando il piccolo, nato il 27 marzo 1416, fu sui 12 anni, lo collocarono presso i Minori di San Marco Argentano perché vestisse il saio francescano per un anno. Qui cominciarono i sorprendenti casi di bilocazione che gli consentivano di servire la messa in chiesa e contemporaneamente di apparecchiare la tavola in refettorio. Scaduto l’anno votivo Francesco, dopo una serie di pellegrinaggi, si ritirò in luoghi solitari per vivere da eremita, cibandosi solo di erbe crude; lì fu raggiunto da alcuni compaesani che si unirono a lui attratti dal suo stile di vita. Nel 1493 Alessandro VI diede loro il nome di Ordine dei Minimi, cioè di coloro che per scelta stanno con gli ultimi, con gli emarginati di ogni tipo. Nel 1450 anche il padre del …More
02:19
Lode a Dio
14
vatican.va

San Francesco da Paola: Convertitevi con cuore sincero

Convertitevi con cuore sincero "Il nostro Signore Gesù Cristo, che dà a tutti la giusta ricompensa, vi renda merito delle vostre fatiche. Guardatevi …
Lode a Dio
519
Litanie in onore di San Francesco di Paola. Ti accompagni sempre la grazia di Gesù Cristo benedetto che è il più grande e il più prezioso di tutti i doni. (San Francesco di Paola)More
Litanie in onore di San Francesco di Paola.
Ti accompagni sempre la grazia di Gesù Cristo benedetto che è il più grande e il più prezioso di tutti i doni. (San Francesco di Paola)