Clicks2.4K
it.news
24

Francesco: "Documento UE sul Natale come la dittatura nazista"

Non possiamo condannare l'arcivescovo di Parigi (Francia), Michel Aupetit, 70, ha detto Francesco alla conferenza stampa durante il volo da Roma ad Atene (6 dicembre). Solo giovedì, Francesco aveva accettato le dimissioni di Aupetit per le prove emerse di un rapporto "ambiguo" con una donna.

Francesco ha chiesto ai giornalisti: "Cos'ha fatto Aupetit di male per dover dare le dimissioni? Ditemelo."

Poi Francesco ha fatto uno strano commento, dicendo di non aver accettato le dimissioni di Aupetit "sull'altare della verità, ma sull'altare dell' ipocrisia". "Se non sappiamo, non possiamo condannare. Chi lo sa? Terribile, no?"

Francesco ammette che c'è stata una violazione del sesto comandamento, anche se "non del tutto". Le accuse sono "piccole carezze e massaggi". "Questo è un peccato, ma non dei più gravi, vero?"

Tuttavia, Francesco ha aggiunto che lo scandalo ha distrutto la reputazione di Aupetit: "Non sarà più in grado di governare".

Sui rapporti con gli Ortodossi di Russia, Francesco ha detto che un possibile secondo incontro con il Patriarca Cirillo "non è un orizzonte lontano". Francesco riceverà una visita ufficiale della comunità di Ortodossi di Russia la prossima settimana per contribuire a organizzare un possibile incontro. Il primo incontro è avvenuto a L'Havana (Cuba) nel 2016.

Su un documento recente della Unione Europea, che voleva annullare il Natale imponendo un'ideologia più LGBTQ, Francesco ha detto che è un testo "anacronistico": "Nella storia, tantissimi dittatori ci hanno provato. Penso a Napoleone, o alla dittatura nazista, o a quella comunista. È una moda, un secolarismo annacquato."

Inoltre, Francesco ha ripetuto l'affermazione che gli attacchi suicidi con bombe avvenuti a Bruxelles (Belgio) il 22 marzo 2016 erano preparati da "figli di immigrati ghettizzati, non integrati". Tuttavia, uno frequentava una Scuola Superiore Cattolica e l'altro era apparso in un documentario sul successo dell'integrazione dei migranti nella società svedese.

#newsQnmhjpwncv

Fernanda Dellucci shares this
173
A proposito di Aupetit, se questo è ormai lo standard dovremmo aspettarci "dimissioni" da parte delle... centinaia.
Davide Romano shares this
218
A mente fredda, il discorso del Papa su Aupetit è incomprensibile. Ha accettato (così ha detto) le dimissioni di un vescovo sulla base di “chiacchiericcio”, senza sapere se è vero. Condendo il tutto con pettegolezzi vari ed elevando “l’opinione pubblica” a giudice supremo
lamprotes
Non ha vergogna.
Proprio non ne è capace. ---- Mi sa che è proprio frutto di un patologico narcisismo...
N.S.dellaGuardia
Non ha vergogna.
Proprio non ne è capace.
Davide Romano
Gloria.tv è un'idea così brillante. Perché la Chiesa non lo fa su larga scala? Un www.social.va come un proprio Facebook.
N.S.dellaGuardia
🥱