it.news
74.2K

ULTIMISSIME: papa Francesco pronto ad abolire il celibato

Papa Francesco vuole permettere a uomini sposati "anziani" di essere ordinati al sacerdozio, dove esista la "necessità pastorale", un termine ingannevole con cui nella Chiesa moderna di può permettere quasi tutto.

Durante il suo volo di rientro da Panama a Roma (28 gennaio), Francesco ha detto di essere "in disaccordo" col rendere facoltativo il celibato, solo per poi aggiungere che l'abolizione del celibato "è una cosa a cui pensare quando c'è una necessità pastorale".

Ha citato zone del mondo come le isole del Pacifico e la regione dell'Amazzonia, in cui i Cattolici sono privi della Eucarestia:

"Sono convinto che il problema debba essere aperto in questo senso: quando c'è un problema pastorale perché non mancano i sacerdoti."

È ovvio che un sacerdozio di persone sposate non si possa limitare a determinate aree geografiche o a determinate età.

Foto: © Mazur/catholicnews.org.uk, CC BY-SA, #newsQnyugwyvto
Giovanni da Rho
Ma anche sacerdoti sposati e separati? E divorziati? E divorziati risposati?
Marziale
E perché minEstre e minEstri , animatori della Liturgia e pagliacci vari non hanno già preso il posto del Sacerdote che è divenuto solamente un mero consacratore di ostie ? Dove è lo scandalo ? Questo è la conseguenza di quello.
giandreoli
Spero che la notizia non sia vera anche se Papa Bergoglio ormai non mi sorprende più!... Faccio presente che: 1) il celibato sacerdotale, diversamente da quanto molti dicono falsamente, ha il suo fondamento già nel Vangelo e nelle prime comunità cristiane (come la verginità) che lo hanno sviluppato quale dono meraviglioso che unisce e conforma a Gesù anche nel suo stato di vita. Era celibe …More
Spero che la notizia non sia vera anche se Papa Bergoglio ormai non mi sorprende più!... Faccio presente che: 1) il celibato sacerdotale, diversamente da quanto molti dicono falsamente, ha il suo fondamento già nel Vangelo e nelle prime comunità cristiane (come la verginità) che lo hanno sviluppato quale dono meraviglioso che unisce e conforma a Gesù anche nel suo stato di vita. Era celibe anch'egli nonostante nel ministero gli mancasse perfino il tempo di mangiare. 2) ha chiamato gli Apostoli chiedendo loro di abbandonare tutto per Lui: padre madre sposa campi e beni. Ha chiesto di aiutarlo a sfamare la folla sul monte sapendo già che avrebbe affidato loro (la sera dell'ultima cena) il ministero del "pane vero, pane dal cielo", la sua eucaristia 3) La Chiesa latina ha affrontato le gravi crisi dei suoi ministri non abbandonando il celibato ma confidando nella promozione e formazione di coloro che vi erano chiamati 4) Il sacerdote celibe è certamente più libero e disponibile per esercitare il ministero dove il Vescovo lo manda secondo necessità 5) Il primo passo da compiere nell'attuale crisi è restituire ai sacerdoti il ministero specifico e insostituibile per il quale sono stati consacrati e Ordinati (Parola, sacramenti, eucaristia, catechesi, preghiera) richiamandoli "dalla strada" dove sono stati sciaguratamente inviati, sollevandoli da impegni gestionali e di volontariato propri dei laici, provvedendo ad una migliore formazione (dei giovani alla castità e dei seminaristi al celibato). Si noti come le varie confessioni cristiane siano altrettanto in crisi quanto il sacerdozio cattolico mentre i missionari cattolici (sacerdoti, religiosi e clero locale) si distinguano ancora per la loro straordinaria attività. Papa Bergoglio, il rinnovamento della Chiesa chiede la promozione del celibato del clero, non il ricorso a sacerdoti sposati che, col tempo, diverrebbe sempre più una sostituzione. Non decida secondo criteri psicologici o sociologici del mondo ma secondo il Cuore di Cristo!
Tre Fontane
Ci rendiamo conto della gravità di quello che ha detto!!!???
Sancte Joseph
Pronto non mi sembra
Aracoeli
Tanto, i sacerdoti che lo approvano hanno già l'amichetta o amichetto. Nulla di nuovo sotto il sole. Ce ne faremo una ragione, ma noi frequenteremo solo quelli celibi e di provata fedeltà al Magistero di sempre
gianni toffali
I più hanno l amichetto. È più di moda essere froci che vetusti ETERO