Francesco I
4570

Vaticano, l'audio esclusivo della telefonata tra il Papa e Becciu - Ascolta

L'Adnkronos pubblica l'audio integrale della conversazione con Papa Francesco registrata (all'insaputa del pontefice) dal cardinale Angelo Becciu il 24 luglio 2021, solo pochi giorni dopo le dimissioni di Bergoglio dall'ospedale dove aveva subito una complessa operazione
Vaticano, l'audio esclusivo della telefonata tra il Papa e Becciu - Ascolta

30 novembre 2022 | 14.40

L'Adnkronos pubblica l'audio integrale della conversazione con Papa Francesco registrata (all'insaputa del pontefice) dal cardinale Angelo Becciu il 24 luglio 2021, solo pochi giorni dopo le dimissioni di Bergoglio dall'ospedale dove aveva subito una complessa operazione

Ecco le parole del Papa sofferente. L'Adnkronos pubblica in esclusiva sul sito News in tempo reale, ultime notizie e video | Adnkronos l'audio integrale della conversazione con Papa Francesco registrata (all'insaputa del pontefice) dal cardinale Angelo Becciu il 24 luglio 2021, solo pochi giorni dopo le dimissioni di Bergoglio dall'ospedale dove aveva subito una complessa operazione. Una telefonata rintracciata dalla Guardia di Finanza di Oristano su due telefoni e un tablet appartenenti a Maria Luisa Zambrano, amica di famiglia di Becciu, indagata nell'inchiesta della procura di Sassari sulla Caritas di Ozieri. Una conversazione delicata, che, secondo gli investigatori, è stata fatta registrare a una terza persona (la Zambrano, appunto), pur avendo il cardinale ripetutamente invocato il Segreto di Stato durante le fasi di indagine e del processo.

Ecco la telefonata (solo audio)

Vaticano, l'audio esclusivo della telefonata tra il Papa e Becciu - Ascolta
NotiziarioVerified by IT∘Italy
@Veritasanteomnia
@Giorgio Tonini
E no, dobbiamo saperle queste cose, soprattutto quando siamo in procinto di compilare la denuncia dei redditi.
A Bergoglio interessano solo le palanche.
Questo è un motivo in più per seguire il consiglio di Antonio Socci:
Niente più 8 x 1000 a chi sta distruggendo la Chiesa Cattolica
Giorgio Tonini
@Notiziario Socci è libero di pensare quello che vuole, ma è in macroscopico errore in quanto ogni fedele è chiamato a contribuire alle necessità economiche della Chiesa Cattolica, secondo le proprie possibilità, a maggior ragione visto che la firma dell’otto per mille non costa nulla. Privare la Chiesa Cattolica di questo apporto, significa privarla della possibilità di fare opere di bene. Se …More
@Notiziario Socci è libero di pensare quello che vuole, ma è in macroscopico errore in quanto ogni fedele è chiamato a contribuire alle necessità economiche della Chiesa Cattolica, secondo le proprie possibilità, a maggior ragione visto che la firma dell’otto per mille non costa nulla. Privare la Chiesa Cattolica di questo apporto, significa privarla della possibilità di fare opere di bene. Se poi gli Amministratori responsabili della gestione finanziaria compiono illeciti per incapacità e/o altro, allora ne risponderanno loro personalmente al Signore, non a Socci o al Notiziario. Noi facciamo intanto la nostra parte che ci compete.
Giorgio Tonini
Sarebbe meglio se i mass ci risparmiassero queste perle conseguenti ai postumi di malaffari maldestramente gestiti. C’è materia, qui, solo per stupirci di cotanta dilettantesca Governance Vaticana, che terra’ in futuro alla larga tanti offerenti gabbati dalla perdita di tanti soldi faticosamente bonificati a Roma. Dopo il crollo della fede, si sta delineando anche il crollo patrimoniale.