Clicks3.1K
it.news
173

Sarah contraddice Gänswein: "Tutto il manoscritto è stato approvato"

Il cardinale Sarah ha pubblicato il 14 gennaio due dichiarazoni sul suo libro sul celibato.

La prima ricorda le origini (comunicati stampa in italiano e francese).

La seconda dichiarazione conferma che il libro, presentato in origine come scritto in collaborazione con Benedetto XVI, ora sarà attribuito solo a Sarah, ma “con un contributo di Benedetto XVI.”

Sarah non risponde all'affermazione dell'arcivescovo Gänswein, che Benedetto non intendeva risultare co-autore del libro.

Tuttavia, dice nella sua prima dichiarazione di aver proposto a ottobre a Benedetto XVI di pubblicare un libro insieme.

Il 19 novembre, Sarah ha inviato il manoscritto completo a Benedetto, compresa la copertina, l'introduzione e la conclusione condivise.

Benedetto XVI ha risposto: "Da parte mia, il testo [del libro] può essere pubblicato nella forma che lei ha in mente.”

Il 3 dicembre, Sarah ha fatto visita a Benedetto, ringraziandolo per la grande fiducia. Ha detto a Benedetto che il libro sarebbe stato stampato nel periodo di Natale e pubblicato il 15 gennaio.

Tuttavia, l'arcivescovo Gänswein [che è un bugiardo più probabilmente di Sarah] ha contraddetto questa versione davanti a KathPress.at.

Ha affermato che Benedetto "non era stato informato della forma reale e della presentazione del libro in programma".

Foto: Robert Sarah, © Mazur, CC BY-NC-SA, #newsVghiugdtji

Il Cardinal Sarah non solo difende se stesso ed il suo operato, ma soprattutto difende papa Benedetto dalle accuse di essere manipolato o addirittura di non essere del tutto capace di intendere e volere!!
Meschinità tipiche di chi ha una gran paura e non ha argomenti, e dopo aver gettato fango piagnucola dicendo che dobbiamo amare il papa e la chiesa è non creare divisioni.
Maurizio Muscas likes this.
Maath
Da qui si evince che benedetto xvi è sotto ricatto in qualche modo, prima si è coraggiosamente esposto poi è stato ripreso e minacciato non sappiamo attraverso cosa e quindi ha dovuto correggere il tiro ritrattare sempre che gaswein abbia effettivamente riportato la verità. Sinceramente Gaswein a me sembra più un guardiano un carceriere che un aiutante sembra messo lì per controllare ogni mossa …More
Da qui si evince che benedetto xvi è sotto ricatto in qualche modo, prima si è coraggiosamente esposto poi è stato ripreso e minacciato non sappiamo attraverso cosa e quindi ha dovuto correggere il tiro ritrattare sempre che gaswein abbia effettivamente riportato la verità. Sinceramente Gaswein a me sembra più un guardiano un carceriere che un aiutante sembra messo lì per controllare ogni mossa di Benedetto riferire a chi lui sa e coprire eventuali tentativi di rialzare la testa. All'inizio magari era dalla parte di benedetto quando sottolineava che ratzinger non aveva lasciato il ministero petrino ma solo rinunciato ad un ruolo attivo( se non ricordo male), da qualche tempo invece sembra agire contro( forse pensa già a prepararsi la via per il dopo benedetto nonmine gli sono state offerte) spero non sia così.
Maath
in questi giochi avanti e indietro, dire e non dire, c'è sicuramente qualcosa di torbido non è normale se ne accorgerebbe chiunque. è angosciante un 'angoscia che viene dal percepire una presenza maligna odore di zolfo.
N.S.dellaGuardia likes this.
Giosia
L'odore di zolfo è in tutte queste polemiche che creano confusione, che dividono la Chiesa che è Una, che portano alla disobbedienza del Santo Padre e che quindi ci conducono fuori dalla comunione ecclesiale. Non diamo corda a chi grida allo scandalo, all'intrigo ... in questa società dei Media, il bene non fa mai notizia e si compie in silenzio ma il male è esaltato perchè lo scandalo piace …More
L'odore di zolfo è in tutte queste polemiche che creano confusione, che dividono la Chiesa che è Una, che portano alla disobbedienza del Santo Padre e che quindi ci conducono fuori dalla comunione ecclesiale. Non diamo corda a chi grida allo scandalo, all'intrigo ... in questa società dei Media, il bene non fa mai notizia e si compie in silenzio ma il male è esaltato perchè lo scandalo piace alla gente. Sembra di essere tornati ai tempi dell'antica Roma con i circhi e le fiere... la gente ama ancora la violenza, aggredisce.... Ma noi siamo molto di più di animali ma uomini... destinati ad essere cittadini del cielo... più grandi degli angeli secondo S. Ireneo. Come possiamo ancora provare gusto per la violenza, l'intrigo, per il male in generale?
Maurizio Muscas and one more user like this.
Maurizio Muscas likes this.
N.S.dellaGuardia likes this.
ricgiu
Evidentemente non ci sarebbe da meravigliarsi (dato il suo pendolarismo tra Tradizione e Modernismo ai tempi del Concilio V II) che Benedetto XVI mostri tutta la sua ambiguità anche in questa occasione.
Veramente ha parlato Gänswein, non papa Benedetto...
maria immacolta and 2 more users like this.
maria immacolta likes this.
Semiur likes this.
giandreoli likes this.
Maath
non è libero non è lui c'è ben poco da fare i pendolari sul celibato la pachamama abu dabi e amoris laetitia
Giosia
Basta con questi presunti complotti che non esistono... sono falsità promosse dal Diavolo per dividere i cristiani e l'unità della Chiesa. Non diamo corda a tutte queste cose... è terribile. Amiamo il Papa e la Chiesa.
Maurizio Muscas likes this.
@Giosia Certamente obbedienza al Papa. Non all'Antipapa eretico Borgoglio....Già da cardinale disobbediva e criticava tutte le encicliche papali dalla Dominus Jesus in poi.....Combattere lui significa combattere l'Anticristo.
Giosia
Non ci sono antipapi o due papi e non ci sono più chiese... un solo Papa come una è la Chiesa.
Chi non riconosce il Papa non è nella comunione ecclesiale ed è fuori dalla Chiesa: è come l'Adamo del peccato originale fuori dal giardino dell'Eden. Possiamo criticare gli atteggiamenti, i comportamenti del Papa (a mio avviso è troppo comunicativo e spontaneo ad esempio ... però fa anche parte del …More
Non ci sono antipapi o due papi e non ci sono più chiese... un solo Papa come una è la Chiesa.
Chi non riconosce il Papa non è nella comunione ecclesiale ed è fuori dalla Chiesa: è come l'Adamo del peccato originale fuori dal giardino dell'Eden. Possiamo criticare gli atteggiamenti, i comportamenti del Papa (a mio avviso è troppo comunicativo e spontaneo ad esempio ... però fa anche parte del carattere di ciascuno di noi!), tutto quello che si vuole... ma non la sua autorità. L'arma dell'accusa di eresia fu usata anche nei confronti di Gesù Cristo... e fu messo in croce per decisione dei sommi sacerdoti. Spesso è volentieri dietro l'accusa di eresia ahimè c'è anche stata nei secoli passati la volontà di eliminare personaggi scomodi (come Savonarola ingiustamente scomunicato e di cui mi pare ci sia un processo di beatificazione), che chiedevano più moralità dentro la Chiesa. La questione etica e morale è il vero problema... problema millenario legato alla commistione tra potere religioso e temporale, spiritualità e denaro, Dio e Mammona. A me sembra che con enormi difficiltà questi ultimi due Papi abbiano fatto molto ma molto c'è ancora da fare: le riforme sono necessarie per sanare questi problemi millenari, mai definitivamente risolti.
Giosia
E quando c'è di mezzo il denaro ed il potere, l'uomo è disposto a tutto.
One more comment from Giosia
Giosia
Nulla di nuovo sotto il sole... anche nell'antico Israele le cose giravano in questo modo.
Per favore la smetta di venire a dire chi è dentro e chi è fuori dalla Chiesa.
Se qua siamo tutti fuori dalla neochiesa secondo lei, vada altrove dove sono tutti dentro.
Giosia
Non esiste nessuna neochiesa... la Chiesa è una sola con a capo Papa Bergoglio, vicario di Cristo. Questi neologismi sono del tutto privi di significato. Chi protesta, è libero di uscire dalla Chiesa e fare come Lutero o Calvino, che si comportarono in modo simile. Almeno loro qualche ragione ce la volevano poichè l'immoralità della Chiesa nel Rinascimento aveva raggiunto livelli spaventosi e …More
Non esiste nessuna neochiesa... la Chiesa è una sola con a capo Papa Bergoglio, vicario di Cristo. Questi neologismi sono del tutto privi di significato. Chi protesta, è libero di uscire dalla Chiesa e fare come Lutero o Calvino, che si comportarono in modo simile. Almeno loro qualche ragione ce la volevano poichè l'immoralità della Chiesa nel Rinascimento aveva raggiunto livelli spaventosi e molti persero la vita (come Savonarola ingiustamente scomunicato) per rendere la Chiesa migliore... è stata fatta molta strada ma c'è ancora molto da fare. Papa Benedetto XVI e Papa Francesco sono ammirabili da questo punto di vista per quello che hanno fatto. Baste con le ipocrisie e col relativismo etico-culturale!
Giosia
qualche ragione ce l'avevano...
Maurizio Muscas and 2 more users like this.
Maurizio Muscas likes this.
tyrondavid likes this.
Domani su ChiesaRomana.info e FromRome.wordpress.com più rivelazioni su Benedetto.
Il presagio and 2 more users like this.
Il presagio likes this.
LiberaNosDomine likes this.
nolimetangere likes this.
Tipo?
nolimetangere likes this.