Spagna: Il sacerdote assassinato si muoveva in un ambiente omosessuale

Un uomo peruviano di 40 anni è stato arrestato a Valencia, in Spagna, perché sospettato di essere l'assassino di Alfonso Benito López, 80 anni, ex gesuita e canonico della Cattedrale di Valencia. …More
Un uomo peruviano di 40 anni è stato arrestato a Valencia, in Spagna, perché sospettato di essere l'assassino di Alfonso Benito López, 80 anni, ex gesuita e canonico della Cattedrale di Valencia.
López è stato trovato morto nella sua casa il 23 gennaio. Alcuni giornali hanno riportato che era "completamente vestito" sul suo letto, altri che era "vestito solo di biancheria intima". Secondo l'autopsia, López è morto per strangolamento. Alcuni giornali hanno detto che era stato picchiato. L'omicidio è avvenuto tra domenica mattina e lunedì sera, quando il portiere era assente.
Quattro bonifici sono stati effettuati dal conto bancario del sacerdote poche ore prima della sua morte. Subito dopo l'omicidio e successivamente, il sospetto ha inviato diversi messaggi WhatsApp dal cellulare della vittima, dicendo che López sarebbe stato lontano da casa per alcuni giorni per occuparsi di alcune "questioni personali". L'intenzione era anche quella di dare l'impressione che fosse ancora vivo.
Il …More
lamprotes
Questo genere di preti sono divenuti chierici per fare i loro porci comodi nascosti (ma oramai non più) dietro l'alibi della scelta religiosa. Così hanno continuato a fare i porci mantenuti dai fedeli.
DiscepoloGAU
Ma sti qua, limitarsi a fare quello percui sono andati in seminario, no eh? Hanno confuso la Chiesa per un bordello?
Giangian
quasi sicuramente non erano vere vocazioni.