Clicks742
it.news
3

Governo innocente: è stato il cardinale

Il governo dell'Ontario (Canada) voleva aprire le chiese ad aprile 2020, ma il cardinale di Toronto Thomas Collins ha risposto che era troppo presto, tenendole chiuse fino al 14 giugno, come ha appreso VoxCantor.blogspot.com (27 novembre).

Il governo non ha interferito in alcuna pratica liturgica, inclusi canto e Santa Comunione. È stato l'Ente Sanitario di Toronto a "proibire" la normale ricezione della Comunione sulla lingua.

Il 13 novembre, Collins ha minacciato i suoi preti durante un webinar, dicendo che è "molto importante" distribuire la Comunione solo nelle mani, altrimenti "vi farò chiudere tutti". Una settimana dopo, Collins ha proibito di nuovo la Messa in alcune zone, tra cui Toronto, nonostante il governo permettesse le liturgie con un massimo di 10 persone.

Foto: Thomas Collins © wikicommons, CC BY-SA, #newsVjysvvuuby

Fulmine
Certo che con gli scaricabarile, fanno tutti a turno a proteggere la nostra salute! Corporale ovviamente...
Christoforus78
Il pesce puzza dalla testa. I cardinali sono quasi tutti rinnegati ed apostati altrimenti non avrebbero eletto un Papa della loro stessa pasta.
Diodoro
Un collaboratore-modello di Francesco