Clicks6K

Messaggio mariano a Edson Glauber (30 maggio 2020): «Mai come oggi l'Eucaristia è così tanto oltraggiata e disprezzata»

Messaggio della Regina del Rosario e della Pace a Edson Glauber, 30 maggio 2020

Pace al tuo cuore!

Figlio mio, il Cuore di mio Figlio Gesù è Divino e Santo, ma non è amato né adorato da molti. L’Eucarestia è il Cuore della Chiesa e mai come oggi è così tanto oltraggiata e disprezzata.

Il mio Cuore Immacolato soffre, figlio mio, perché Gesù è molto offeso. Gli uomini hanno perso il rispetto per il Sacro e ora non sanno più chi sia Dio per loro, perché vogliono trovare giustificazioni e risposte ai propri atti ed oltraggi verso il Signore, come se nulla fosse accaduto.


Se ogni peccato ed oltraggio commessi contro l’Eucarestia, per una sola anima, non restano senza la giusta punizione, la qual cosa è già terribile, molto più sono tremendi i castighi quando questi peccati ed oltraggi sono commessi dai Ministri di Dio, dalle loro Diocesi e Parrocchie intere.

Prega, figlio mio, prega ed offri riparazione alla Maestà Divina oltraggiata, in caso contrario il Signore permetterà che una punizione più dolorosa e terribile ferisca l’umanità per la mancanza di fede e di rispetto verso la sua Presenza reale e divina nella Santissima Eucarestia, verso la sua Santa Chiesa e verso i suoi insegnamenti e le sue Leggi divine che sono stati disprezzati e che non vengono più vissuti.

Digiunate, digiunate, digiunate, abituatevi a mangiare poco, poiché giungerà la grande fame nel mondo. Ricordatevi, figli miei: non di solo pane vive l’uomo, ma di ogni parola che esce dalla bocca di Dio…, ma se molti non leggono e non vivono le parole di Dio e se molti più ancora non le ricordano, come potranno sopravvivere e rimanere fermi nella fede e restare in piedi?

Solamente coloro che saranno uniti a mio Figlio sapranno sopportare i tempi difficili che verranno sul mondo intero. Senza Gesù voi non potrete fare nulla!

Ti benedico, figlio mio, e benedico tutta l’umanità: nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen!


_________________________________________

POSIZIONE DELLA CHIESA SU ITAPIRANGA

Si veda qui: Messaggio a Edson Glauber (16 maggio 2020): niente guanti e mascherine, basta profanazioni!

_________________________________________

APPROFONDIMENTO TEMATICO
«
L’Eucarestia è il Cuore della Chiesa e mai come oggi è così tanto oltraggiata e disprezzata».

Quando S. Giovanni Maria Vianney arrivò nel piccolo e sperduto paesello di Ars, qualcuno gli disse con amarezza: “Qui non c’è più nulla da fare”. “Dunque c’è tutto da fare”, rispose il Santo. E cominciò subito a fare.

Che cosa?... Si alzava alle due di notte e si metteva in preghiera presso l’altare nella buia Chiesa. Recitava l’Ufficio Divino, faceva la meditazione, si preparava per la S. Messa; dopo la S. Messa faceva il ringraziamento, poi restava ancora in preghiera fino a mezzogiorno: sempre in ginocchio sul pavimento, senza appoggio, la corona del Rosario fra le mani, lo sguardo fisso al Tabernacolo. Così durò per un po’ di tempo.

Poi, però..., dovette cominciare a cambiare orari; e arrivò al punto da trasformare radicalmente l’ordinamento delle sue cose. Gesù Eucaristico e la Vergine Santa attraevano via via le anime in quella povera Parrocchia, fino a che la Chiesa non apparve insufficiente a contenere le folle e il confessionale del santo Curato venne assiepato da file interminabili di penitenti. Il S. Curato fu costretto a confessare per dieci, quindici, diciotto ore al giorno! Come mai quella trasformazione? Una povera Chiesa, un altare deserto, un tabernacolo abbandonato, un vecchio confessionale, un sacerdote sprovveduto di mezzi e poco dotato: come potevano operare in quello sconosciuto paesello una trasformazione così mirabile? Le stesse domande possiamo farcele oggi per un paese del Gargano, S. Giovanni Rotondo, fino a pochi decenni fa sperduto e ignorato fra le balze pietrose di quel promontorio.

Oggi S. Giovanni Rotondo è un centro di vita spirituale e culturale di fama più che nazionale. Anche lì, un povero frate infermo, un vecchio conventino cadente, una piccola Chiesa deserta, un altare e un tabernacolo sempre soli con quel povero frate che consumava la corona e le mani nella recita instancabile di Rosari. Come mai? A che cosa è dovuta la mirabile trasformazione avvenuta ad Ars e a S. Giovanni Rotondo per centinaia di migliaia, forse milioni di persone accorse da ogni parte della terra? Solo Dio poteva operare quelle trasformazioni, servendosi, secondo il suo stile, delle “cose inconsistenti per umiliare quelle consistenti” (1 Cor. 1, 28). Tutto è dovuto a Lui, alla potenza divina e infinita dell’Eucaristia, alla forza onnipotente di attrazione che si irradia da ogni Tabernacolo, e si è irradiata dai Tabernacoli di Ars e di S. Giovanni Rotondo raggiungendo le anime attraverso il ministero di quei due Sacerdoti, veri “ministri del Tabernacolo” (Ebr. 13, 10) e “dispensatori dei misteri divini” (1 Cor. 4, 1).

Che cos’è, infatti, l’Eucaristia? È Dio fra noi. È il Signore Gesù presente nei Tabernacoli delle nostre Chiese con il suo Corpo, Sangue, Anima e Divinità. È Gesù velato dalle apparenze del pane, ma realmente, fisicamente presente nelle Ostie consacrate per dimorare in mezzo a noi, operare in noi, per noi, a nostra disposizione. Gesù Eucaristico è il vero “Emanuele”, ossia “Dio con noi” (Matt. 1, 23). “La fede della Chiesa - ci insegna S. S. Pio XII - è questa: che uno e identico è il Verbo di Dio e il Figlio di Maria, che soffrì sulla croce, che è presente nella Eucaristia, che regna nel Cielo”.

Gesù Eucaristico è fra noi come fratello, come amico, come sposo delle nostre anime. Egli vuol venire in noi per essere il nostro cibo di vita eterna, il nostro amore, il nostro sostegno; vuole incorporarci a Sé per essere il nostro Redentore e Salvatore, Colui che ci porta nel Regno dei cieli per immergerci nell’eternità dell’Amore. Con l’Eucaristia Dio ci ha dato veramente tutto. S. Agostino esclama: “Dio essendo onnipotente non poté dare di più; essendo sapientissimo non seppe dare di più; essendo ricchissimo non ebbe da dare di più”. Andiamo all’Eucaristia, quindi.

Avviciniamoci a Gesù che vuol farsi nostro per farci Suoi divinizzandoci. “Gesù cibo delle anime forti - esclamava S. Gemma Galgani - fortificami, purificami, divinizzami”. Accostiamoci all’Eucaristia con cuore puro e ardente. Come i Santi. Non sia mai troppa la nostra cura per conoscere questo Mistero ineffabile. La meditazione, lo studio, la riflessione sull’Eucaristia trovino spazio di tempo geloso nel quotidiano avvicendarsi delle nostre ore. Sarà il tempo più benedetto della nostra giornata.

(Meditazione del padre Stefano Manelli, fondatore dei Francescani dell'Immacolata, tratto dall'operetta Gesù Eucaristico Amore)
Fredrick69
Ovvio se lo leggete col ragionamento umano basato sulla matematica che dice :apparizione non riconosciuta = spazzatura .....non leggetelo per niente .....anche se 1 giorno verrà la VERITA ...... anche per questo povero MARTIRE ........

DOVE sono i MARTIRI ATTUALI ? .......

ai posteri ....ardua risposta e sentenza ...........

"Egli è nell’animo vostro che misura la vostra fedeltà"

Mammanelli, …More
Ovvio se lo leggete col ragionamento umano basato sulla matematica che dice :apparizione non riconosciuta = spazzatura .....non leggetelo per niente .....anche se 1 giorno verrà la VERITA ...... anche per questo povero MARTIRE ........

DOVE sono i MARTIRI ATTUALI ? .......

ai posteri ....ardua risposta e sentenza ...........

"Egli è nell’animo vostro che misura la vostra fedeltà"

Mammanelli, 8 dicembre 1993, ore 12 - Messaggio della Madonna
Giuseppe Auricchia: "Madre Santissima, Mi avete pregato di non mancare, eccomi, sono qui, che volete da me?"

Madonna: "Sono contenta di te, la tua sofferenza è la Mia, ascoltami, questo messaggio è di richiamo e di amore per tutta l’umanità e per i ministri della Mia Chiesa.
Miei cari figli, in questo grande giorno della Mia luce che v’illumina, vi dico: andate in chiesa e saziatevi dei Miei prodotti messi al mondo per voi, questo è il grande dono che fate alla Madre vostra, Io vengo a voi, sono la Regina della pace, sono lo Strumento di conversione delle anime.
L’ispirazione viene da Gesù, Egli è nell’animo vostro che misura la vostra fedeltà.
Cari figli, i teologi moderni cercano di vendermi dalla Mia chiesa, si sbagliano, Io, Maria immacolata, Madre di Gesù, sono stata glorificata e sono destinata a generare in Gesù l’umanità di Dio, che legandomi al Suo amore è la vostra speranza.
Da questo mistero, Gesù ha colmato e colmerà l’umanità del divino affetto materno.
In questo giorno pieno di luce, dico a tutti di qualunque paese, a vescovi e preti, Io sono la Regina della pace e dell’amore, Io proteggo la Mia Chiesa e voi abbiate cura d’istruire i Miei ministri dell’Eucaristia, che siano umili tra gli umili, che non abbiano superbia e s’inginocchino di fronte a Gesù.
L’umiltà è la Mia Chiesa, Gesù, solo Lui è potente. Vi accusa e vi giudica, vi premia e vi condanna per le vostre opere e virtù.
Cari figli prediletti, siate più buoni! Avete rinunziato a tutto per essere sacerdoti di Cristo, non siate egoisti, i vostri paesi dilagano nell’odio, nella violenza e nel disordine morale, e non lo capite, perciò Gesù versa il Suo sangue sulla terra, per questo manda la Sua SS.ma Madre. Io sono la stella che vi guida, andate, istruite il Mio popolo nel Vangelo.
Pregate, pregate, pregate e sentirete il profumo del Mio cuore immacolato.
Tornerò e vi parlerò il 6 Gennaio".

"Scoprirete il mistero della parola e verità di Gesù"
25 dicembre 1993, ore 15 - Santo Natale - Messaggio della Madonna
"Figli Miei, che prezioso è il tempo della vita terrena e poi vi sfugge dalla mente. Vi invito a non sciuparla nell’odio, a mettere un pensiero eterno su tutte le cose.
I nuovi tempi ormai sono vicini ed Io vi ho preparati ad accoglierli, non saranno delusi coloro che si sono affidati al mio amore.
Figli Miei, state uniti, pregate insieme, con la vostra preghiera glorificate il Padre.
Oggi è nato Gesù e con Lui è nata la luce, l’amore, la pace, gli uomini rigettano quest’amore e questa pace. Io desidero riempire i vostri cuori di quest’amore affinché possiate contagiare il mondo, riempirlo di speranza perché ogni uomo trovi la gioia della pace.
Cari figli, andate, ripetete ciò che avete ascoltato e consolatemi, voi vivrete una nuova vita cristiana che sboccia in voi nel contatto misterioso della parola di Dio e scoprirete il mistero della parola e verità di Gesù.
Vivetela, mettetela in pratica, non abbiate paura, siate coraggiosi nella vostra testimonianza e il mondo crederà.
Ti benedico, grazie che siete venuti, non dimenticate

Sia Lodato Gesu CRISTO......sempre ......AVE MARIA SANTISSIMA VERGINE .......amen .....
Niko Sanpatrizio
Per esperienza personale, posso affermare che oggi il vero problema è che il pensiero dominante dentro la Santa Chiesa Cattolica Apostolica Romana è quello di questi signori filo-Bergognani.
Il 99% del Clero attuale osanna il lavoro e la Pastorale eretica di Papa Bergoglio, ed è diventato difficile trovare un punto di incontro con i parroci filo-Bergognani, non vi è più dialogo o confronto all'…More
Per esperienza personale, posso affermare che oggi il vero problema è che il pensiero dominante dentro la Santa Chiesa Cattolica Apostolica Romana è quello di questi signori filo-Bergognani.
Il 99% del Clero attuale osanna il lavoro e la Pastorale eretica di Papa Bergoglio, ed è diventato difficile trovare un punto di incontro con i parroci filo-Bergognani, non vi è più dialogo o confronto all'interno delle parrocchie, se il tuo pensiero è avverso verso certe linee guida di questa pastorale, sei di fatto etichettato come uno che crea problemi e divisione, quindi uno spirito maligno!
mandrake1000
Allacciate le cinture ... ne vedremo delle belle pronti a rispondere a chi ci chiede della speranza che è in noi . Nessuno potrà cambiare nulla di quanto ci è stato insegnato e tramandato e se arriverà quel buffone dell'anticristo chiamiamo Maria SS. .... non c'è partita ... i figli della luce vincono senzasforzi umani... in parrocchia sopporta e offri ... presto tutto diventerà piu chiaro ....…More
Allacciate le cinture ... ne vedremo delle belle pronti a rispondere a chi ci chiede della speranza che è in noi . Nessuno potrà cambiare nulla di quanto ci è stato insegnato e tramandato e se arriverà quel buffone dell'anticristo chiamiamo Maria SS. .... non c'è partita ... i figli della luce vincono senzasforzi umani... in parrocchia sopporta e offri ... presto tutto diventerà piu chiaro ....mantieni la calma e sorridi ... e ricorda ... chi sei tu per giudicare ? 😉