Dismas Sulla Croce
il Papa: "Senza riforma liturgica non c’è riforma della Chiesa (...) "Una Chiesa che non sente la passione per la crescita spirituale, che non cerca di parlare in modo comprensibile agli uomini e alle …More
il Papa: "Senza riforma liturgica non c’è riforma della Chiesa (...) "Una Chiesa che non sente la passione per la crescita spirituale, che non cerca di parlare in modo comprensibile agli uomini e alle donne del suo tempo, che non prova dolore per la divisione tra i cristiani, che non freme per l’ansia di annunciare Cristo alle genti, è una Chiesa malata (discorso alla plenaria del Dicastero per il Culto Divino e la Disciplina dei Sacramenti).
Mons. Lefevre: "Non si può modificare profondamente la lex orandi senza modificare la lex credendi. Alla messa nuova corrisponde catechismo nuovo, sacerdozio nuovo, seminari nuovi, università nuove"...
In pratica la stessa cosa.... detta da due uomini diversi (che più diversi non si può).
Uno occupa il seggio petrino, l'altro è stato scomuncato ed i suoi seguaci considerati scismatici...
fate voi.
vaticannews.va

Francesco: la liturgia non è solo per specialisti, necessario formare bene i laici

Senza riforma liturgica non c’è riforma della Chiesa, afferma il Papa nel discorso ala plenaria del Dicastero per il …
ora si, che c'è da temere..... il peggio...
ilmessaggero.it

Papa Francesco e Mario Draghi, incontro privato pre natalizio che ha subito alimentato speculazioni …

Incontro a sorpresa pre natalizio di Papa Francesco a Mario Draghi da lui sempre definito «un uomo di …
N.S.dellaGuardia
Avrete ben presto poco da ridere, molto poco. Digrignerete i denti insultandovi e maledicendovi ogni volta che vi scontrerete nel mare di zolfo eterno.More
Avrete ben presto poco da ridere, molto poco.
Digrignerete i denti insultandovi e maledicendovi ogni volta che vi scontrerete nel mare di zolfo eterno.
beppe50
Ma si sono incontrati nella sede della loggia (massonica ovviamente, non quella Vaticana), oppure nello studio privato del dittatore?
una nuova "bestia" nata in seno al G20 si affaccia...

R20 Indonesia 2022 | Home

The purpose of the G20 Religion Forum, or R20, is to ensure that religion functions as a genuine and dynamic source of solutions rather than problems in the 21st century. Through …
r20-indonesia.org
Nel gran fracasso pre-elettorale, non lasciamoci sfuggire la notizia che, oggettivamente, dovrebbe preoccuparci più di tutte. Francesco in Kazakhstan, tre giorni all'insegna del dialogo tra le religioni …More
Nel gran fracasso pre-elettorale, non lasciamoci sfuggire la notizia che, oggettivamente, dovrebbe preoccuparci più di tutte.
Francesco in Kazakhstan, tre giorni all'insegna del dialogo tra le religioni - Vatican News
О программе государственного визита Папы Римского Франциска в Казахстан (usate il traduttore)
Per meglio comprendere la portata dell'evento, consiglio a chi non conosce i luoghi del congresso interreligioso (Intendo dire la città di ASTANA o NUR-SULTAN) di fare una rapida ricerca fotografica e storica per capire, davvero, cosa quel posta sia. Illuminanti le premesse del fondatore del congresso interreligioso (N. Nazarbaev) circa il significato delle religioni del mondo odierno: "sono vie diverse per raggiungere l'unico dio" .

Astana compie 23 anni e festeggia... con un discorso chiarissimo!

Dal sito ufficiale: religions-congress.org/ru/news/novosti/1069 Discorso di Bulat SARSENBAYEV - Presidente del consiglio di amministrazione del centro "N. Nazarbayev per lo sviluppo del dialogo …More
Dal sito ufficiale: religions-congress.org/ru/news/novosti/1069
Discorso di Bulat SARSENBAYEV - Presidente del consiglio di amministrazione del centro "N. Nazarbayev per lo sviluppo del dialogo interreligioso e interciviltà”

Nelle iniziative più importanti della Repubblica indipendente del Kazakistan, tra cui la convocazione del Congresso dei leader delle religioni mondiali e tradizionali, la promozione e la divulgazione del dialogo interreligioso e interciviltà mondiale - riconosciuto dall'intera comunità internazionale, c'è un ruolo significativo per la capitale della nostra Patria - la città di Nur-Sultan.
Il primo Presidente della Repubblica del Kazakistan - Elbasy Nursultan Abishevich Nazarbayev sottolinea instancabilmente che la moderna comunità mondiale proprio attraverso la capitale del nostro Paese giudica lo stato kazako come un Paese con un clima favorevole agli investimenti, un elevato sviluppo infrastrutturale, risultati impressionanti in termini socio-economici e lo sviluppo …
More
N.S.dellaGuardia
La capitale dell'anticristo??
One more comment
Lucio Dalla è morto nel 2012... ma oggi ho ascoltato di nuovo una sua canzone.... Profetca?
Dismas Sulla Croce
Nel "quasi silenzio" generale, un evento già previsto per l'anno 2020 ha ora, finalmente, una data ed una lista partecipanti nella quale figurano …More
Nel "quasi silenzio" generale, un evento già previsto per l'anno 2020 ha ora, finalmente, una data ed una lista partecipanti nella quale figurano soggetti che, in quel contesto, potrebbero dare una accelerata al grave processo di liquefazione cattolica già in atto. Date un'occhiata al link:
Francesco in Kazakhstan, tre giorni all'insegna del dialogo tra le religioni - Vatican News
Attendiamo, non senza timori, la "dichiarazione finale" prevista per il 15/9/22.
A chi non conosce la città ed i luoghi nei quale detti eventi si svolgeranno, consiglio di fare una accurata ricerca su internet sulla città di ASTANA / NUR-SULTAN e della simbologia esoterica e massonica che la caratterizza. In particolare richiamo la Vostra attenzione sulla piramide e sulla relativa struttura e del compito che questo "settimo" congresso interreligioso si pone.
N.S.dellaGuardia
Può darsi che sia come dice lei, che io sia prevenuto e che gli orizzonti dei testi di Dalla siano più ampli di ciò che sembra. Rispetto al suo "essere …More
Può darsi che sia come dice lei, che io sia prevenuto e che gli orizzonti dei testi di Dalla siano più ampli di ciò che sembra.
Rispetto al suo "essere cattolico" non so dire, Dio solo lo sa. Quel che posso dire è che mi sembra che nei suoi testi può trasparire al massimo un po' di "cattolicità moderna ed adulta", molto post-sessantottina, che ha sfiorato molto cantautori nostrani, non si sa se per vezzo, per interesse reale, per scotto da pagare...
Dico che la posizione di Dalla rispetto a questo "Nuovo anno" è machiavelliva poi che egli sembra al contempo guardarlo con distacco ed ironia, ma anche con superiorità ed un certo pessimismo. Non penso che prevedesse le dinamiche da lockdown, quanto piuttosto una lucida visione delle future derive dittatoriali imposte alle cosiddette società occidentali democratiche, stravolte dall'avvento del consumismo di massa.
Come denunciava Pasolini.
Il "soma" di cui parla Huxley nel suo A brave new world.
L'ipotesi che "l anno che sta arrivando" e …More
2 more comments