it.news
121.3K

Violazione diritti umani: Francesco riceve inquisizione di Pfizer

Francesco ha ricevuto il 28 gennaio (ciò che è stato presentato come) il "Consorzio Internazionale dei Media Cattolici, controllo dati sui Cattolici". Questo intrigo, sponsorizzato dagli oligarchi USAMore
Francesco ha ricevuto il 28 gennaio (ciò che è stato presentato come) il "Consorzio Internazionale dei Media Cattolici, controllo dati sui Cattolici".
Questo intrigo, sponsorizzato dagli oligarchi USA, tenta di combattere per diffondere "disinformazione e false notizie" sulle iniezioni anti Covid che Francesco ha definito "violazioni dei diritti umani".
Fernando Beltrán (InfoVaticana,com, 29 gennaio) pone la domanda: "Che dire della lotta contro la disinformazione nella Chiesa?" – come in Germania in occasione del recente spettacolo omosex che poi Francesco ha supportato.
Beltrán pone una seconda domanda: “Questi problemi sono meno importanti della cosiddetta pandemia e dei vaccini di alcune case farmaceutiche?"
La sua risposta: "Sembra che mettere in dubbio Pfizer sia [per Francesco] più grave che mettere in dubbio l'antropologia Cristiana".
Foto: © Mazur, CC BY-NC-SA, #newsInlqtpvkvd
Don Cesare Toscano shares this
877
N.S.dellaGuardia
Si ritiri in clausura.
Renzo Lay
Ringrazio dal profondo del cuore i veri "pastori d'anime", come il vescovo Antonio Suetta, l'arciv. Carlo Maria Viganò, Mons. Lenga, Schneider... don Minutella e pochi altri (troppo pochi) per il loro coraggio nel denunciare la terribile deriva cattolica iniziata con l'avvento di Bergoglio. Ma su una manciata di "coraggiosi e veri cattolici" che ancora chiamano bene il bene e male il male, quanti …More
Ringrazio dal profondo del cuore i veri "pastori d'anime", come il vescovo Antonio Suetta, l'arciv. Carlo Maria Viganò, Mons. Lenga, Schneider... don Minutella e pochi altri (troppo pochi) per il loro coraggio nel denunciare la terribile deriva cattolica iniziata con l'avvento di Bergoglio. Ma su una manciata di "coraggiosi e veri cattolici" che ancora chiamano bene il bene e male il male, quanti, troppi, sacerdoti, Vescovi, Cardinali TACCIONO, facendosi complici di distogliere il gregge santo di Cristo dal Suo sentiero e condurli nel baratro. Per tutti si avvicina il giorno del redde rationem, questa vita è breve, brevissima rispetto all'eternità che ci attende. Tacere, nascondersi, salvare i propri piccoli privilegi, peccare di omissione, non giova alla nostra salvezza "eterna". Supplichiamo Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo che ci apra le menti e il cuore a LUI, il nostro GIUSTO GIUDICE, che alla fine del breve percorso ci attende al redde rationem del nostro operato. Una breve vita anche di 150 anni è, e sarà sempre, brevissima rispetto all'ETERNITA'. Vale la pena cercare il benessere nella brevità o nell'ETERNITA'? Chiediamo e preghiamo che la Vergine SS.ma Immacolata, Madre di Gesù e Madre nostra di intercedere per questa povera umanità sempre più traviata e senza mèta.