P.Elia
P.Elia
10
Tu, o Dios, multiplicaste la alegría. Tu o Dios multiplicaste la alegría 25 de Julio Domingo XVII del T.O. Queridos hermanos y hermanas, el pasaje del Evangelio de Juan que escuchamos el domingo 25 …More
Tu, o Dios, multiplicaste la alegría.
Tu o Dios multiplicaste la alegría
25 de Julio Domingo XVII del T.O.
Queridos hermanos y hermanas, el pasaje del Evangelio de Juan que escuchamos el domingo 25 de julio, que nos habla de las multitudes alimentadas milagrosamente por Jesús, nos ayuda a entender cómo creer en Jesús, seguirlo y obedecer a su palabra transformándonos en hijos de Dios "multiplica", por así decir, nuestras energías y recursos en favor del crecimiento y desarrollo integral de la humanidad. De hecho, con Jesús las pruebas de la vida se transforman en trampolín hacia el cielo, nuestros sufrimientos en testimonio de amor, nuestros problemas en oportunidades de compartir y ser solidarios, nuestros límites en potencialidades, nuestra debilidad en manifestación del poder de Dios.
01:01
P.Elia
1
You have multiplied joy. You have multiplied joy July 25 Sunday XVII of the O. T. Dear brothers and sisters, the passage from the Gospel of John that we’re going to listen on Sunday, July 25, which …More
You have multiplied joy.
You have multiplied joy
July 25 Sunday XVII of the O. T.
Dear brothers and sisters, the passage from the Gospel of John that we’re going to listen on Sunday, July 25, which speaks to us of the crowds miraculously fed by Jesus, helps us to understand how to believe in Jesus, follow him and obey his word enhances us. Furthermore "multiplying", so to speak, our energies and resources makes us agents of change to the service of the growth and integral development of humanity. In fact, with Jesus the trials of life are transformed into a springboard towards heaven, our sufferings into a witness of love, our problems into opportunities of sharing and solidarity, our limits in potentiality, our weakness in the manifestation of the power of God.
01:00
P.Elia
1124
Hai moltiplicato la gioia! Hai moltiplicato la gioia! 25 Luglio 2021 Domenica XVII del T.O. Cari fratelli e sorelle, il brano del Vangelo di Giovanni che ascoltiamo Domenica 25 di Luglio, che ci …More
Hai moltiplicato la gioia!
Hai moltiplicato la gioia!
25 Luglio 2021 Domenica XVII del T.O.
Cari fratelli e sorelle, il brano del Vangelo di Giovanni che ascoltiamo Domenica 25 di Luglio, che ci parla delle folle sfamate miracolosamente da Gesù ci aiuta a capire come credere in Gesù, seguirlo e obbedire alla sua parola ci fa “essere” di più, “moltiplicando” inoltre, per così dire, le nostre energie e risorse a favore della crescita e dello sviluppo integrale dell’umanità. Infatti, con Gesù le prove della vita si trasformano in trampolino di lancio verso il cielo, le nostre sofferenze in testimonianza di amore, i nostri problemi in opportunità per condividere e solidarizzare, i nostri limiti in potenzialità, la nostra debolezza in manifestazione della potenza di Dio.
00:58
N.S.dellaGuardia
"Crescita e sviluppo integrale dell'umanità "???? Parole come "salvezza delle anime" e "essere figli di Dio Padre in Gesù Cristo " fanno venire l'…More
"Crescita e sviluppo integrale dell'umanità "????
Parole come "salvezza delle anime" e "essere figli di Dio Padre in Gesù Cristo " fanno venire l'urticaria anche a lei oltre che al vescovo di Roma??
P.Elia
130
¡Se buscan: pastores humildes y buenos! ¡Se buscan: pastores humildes y buenos! Queridos hermanos y hermanas, al inicio del tercer milenio, la humanidad vive, también debido a la pandemia, más en el …More
¡Se buscan: pastores humildes y buenos!
¡Se buscan: pastores humildes y buenos!
Queridos hermanos y hermanas, al inicio del tercer milenio, la humanidad vive, también debido a la pandemia, más en el mundo digital que en el mundo real. A la espera de ser liberados, con la ayuda de Dios, del flagelo del coronavirus para redescubrir, como desea el Papa Francisco en su encíclica Evangelii Gaudium, la mística de vivir juntos: miradas, abrazos, gestos de amor y de solidaridad ... Es urgente orar el Dueño de la mies para que nos envíe santos pastores que, siguiendo el ejemplo de Jesús Buen Pastor, puedan guiar a las ovejas, incluso a las que viven en la red, a los pastos de la vida eterna.
Un estudio de 17 investigadores publicado el 6 de julio en la prestigiosa revista PNAS, afirmó que la magnitud de los cambios que las redes sociales provocan en la sociedad es demasiado preocupante para conocer tan poco, por lo que es necesario estudiar mejor los efectos que las redes sociales producen en …More
01:57
P.Elia
62
Wanted: humble and good shepherds. Wanted: humble and good shepherds July 18, Sunday XVI of the O. T. Dear brothers and sisters, at the beginning of the third millennium, humanity lives, also …More
Wanted: humble and good shepherds.
Wanted: humble and good shepherds
July 18, Sunday XVI of the O. T.
Dear brothers and sisters, at the beginning of the third millennium, humanity lives, also due to the pandemic, more in the digital world than in the real world. Waiting to be freed, with the help of God, from the scourge of the coronavirus to rediscover, as Pope Francis wishes us in his encyclical Evangelii Gaudium, the mystique of living together: glances, hugs, gestures of love and solidarity ... It is urgent today more than ever to pray the Owner of the harvest to send us holy shepherds who, following the example of Jesus the Good Shepherd, can guide the sheep, even those who live in the social network, to the pastures of eternal life.
A study by 17 researchers published last July 6 in the prestigious journal PNAS, stated that the extent of the changes that social networks cause on society is too worrying to know so little, so it is necessary to better study the effects of …More
02:00
P.Elia
2769
Con Passione! Con Passione! 18 Luglio 2021 Domenica XVI del T.O. Cari fratelli e sorelle, l’umanità di questo inizio del terzo millennio vive , anche a causa della pandemia, più nel mondo digitale …More
Con Passione!
Con Passione!
18 Luglio 2021 Domenica XVI del T.O.
Cari fratelli e sorelle, l’umanità di questo inizio del terzo millennio vive , anche a causa della pandemia, più nel mondo digitale che in quello reale. Nell’attesa di essere liberati, con l’aiuto di Dio, dal flagello del coronavirus per riscoprire, come ci ha augurato Papa Francesco nella sua enciclica Evangelii Gaudium, la mistica del vivere insieme: sguardi, abbracci, gesti di amore e di solidarietà … È urgente pregare il Padrone della messe perchè mandi pastori santi che sull’esempio di Gesù buon Pastore, siano capaci di guidare le pecorelle, anche nella rete, ai pascoli della vita eterna
Uno studio a cura di 17 ricercatori pubblicato il 6 luglio scorso sulla prestigiosa rivista PNAS, ha affermato che la portata dei cambiamenti che provocano i social network sulla società è troppo preoccupante per saperne così poco, per cui è necessario studiare meglio gli effetti dei social network sul comportamento collettivo…
Cari…More
01:56
N.S.dellaGuardia
Come ci ha augurato papa peron con il suo motus (in fine velocior) traditionis custodes...
Diodoro
Se i Sacerdoti fossero buoni influencers (termine peraltro brutto, ma in questo momento ciò non è importante), essi direbbero ai Fedeli che ciò che …More
Se i Sacerdoti fossero buoni influencers (termine peraltro brutto, ma in questo momento ciò non è importante), essi direbbero ai Fedeli che ciò che viene inoculato proviene da bimbi abortiti di proposito e vivisezionati di proposito. E che i Satanisti esaltano l'aborto che, con la morte altrui, porta secondo loro la vita. Lo fanno esplicitamente, trionfalmente, con spirito di bestemmia estrema.
E direbbero che i morti già causati dalle iniezioni "salvifiche" sono almeno 10.000 negli USA e 20.000 in Europa. Una strage immensa.
Questo i Sacerdoti non lo fanno, Reverendo Padre. Andrebbero contro il cosiddetto Santo Padre e le Congregazioni vaticane.
E le persone muoiono, per di più dopo essersi fatte partecipi di un crimine anticristico
P.Elia
3679
La salute è la prima cosa! La salute è la prima cosa! 11 Luglio 2021 Domenica XV del T.O. Cari fratelli e sorelle, Gesù, nel brano del Vangelo di Marco che ascoltiamo Domenica 11 Luglio, inizia ad …More
La salute è la prima cosa!
La salute è la prima cosa!
11 Luglio 2021 Domenica XV del T.O.
Cari fratelli e sorelle, Gesù, nel brano del Vangelo di Marco che ascoltiamo Domenica 11 Luglio, inizia ad addestrare i suoi discepoli perchè, dopo la sua Risurrezione, a cominciare dalla Pentecoste siano capaci, di continuare la sua stessa missione, che è quella di “guarire” la vita con il potere più grande dell’amore. Guarire lo spirito dalla dittatura dell’egoismo, la vita psichica ed emotiva dagli “Influencers impuri”, il corpo dalle malattie…. Segni, questi, della liberazione definitiva che Dio realizzerà a favore degli eletti, nella vita eterna.
00:36
Oscar Magnani
La prima cosa é la Libertá, che me l'ha garantita Dio quando mi ha creato (Libero Arbitrio dice niente?). La salute, senza Libertá, é una condanna a …More
La prima cosa é la Libertá, che me l'ha garantita Dio quando mi ha creato (Libero Arbitrio dice niente?). La salute, senza Libertá, é una condanna a una vita da schiavi... tenetevela!
il vandea
La salvezza delle anime e' la prima cosa, quella dei corpi viene molto dopo. Altrimenti i Santi Martiri sarebbero stati degli imbecilli.
One more comment
P.Elia
80
¡La salud es lo primero! ¡La salud es lo primero! 11 de Julio Domingo XV del T.O. Queridos hermanos y hermanas, Jesús, en el pasaje del Evangelio de Marcos que vamos a escuchar el próximo domingo 11 …More
¡La salud es lo primero!
¡La salud es lo primero!
11 de Julio Domingo XV del T.O.
Queridos hermanos y hermanas, Jesús, en el pasaje del Evangelio de Marcos que vamos a escuchar el próximo domingo 11 de julio, comienza a entrenar a sus discípulos para que puedan, a partir del día de Pentecostés, continuar Su misma misión. , que es "sanar" la vida de los hombres y de las mujeres con el poder más grande del amor de Dios.
Sanar el espíritu de la dictadura del egoísmo, la vida psíquica y emocional de los "Influencers impuros", el cuerpo de las enfermedades ... Estos son signos de la liberación definitiva que Dios hará a favor de los elegidos, en la vida eterna.
00:45
P.Elia
38
Health first. Health first July 11 Sunday XV of the O. T. Dear brothers and sisters, Jesus, in the passage from the Gospel of Mark we're going to listen next Sunday July 11, begins to train his …More
Health first.
Health first
July 11 Sunday XV of the O. T.
Dear brothers and sisters, Jesus, in the passage from the Gospel of Mark we're going to listen next Sunday July 11, begins to train his disciples in order to be able, starting from Pentecost day, to continue his own mission, which is "Healing" human life with the greater power of God’s love.
Healing the spirit from the dictatorship of selfishness, the psychic and emotional life from "impure Influencers", the body from diseases .... These are signs of the definitive liberation that God will bring about in favor of the elect, in eternal life.
00:47
P.Elia
170
Lo stupore che salva! Lo stupore che salva! 11 Luglio 2021 Domenica XV del T.O. Cari fratelli e sorelle, Papa Francesco, durante l’Angelus di Domenica scorsa, commentando il Vangelo ha tra l’altro …More
Lo stupore che salva!
Lo stupore che salva!
11 Luglio 2021 Domenica XV del T.O.
Cari fratelli e sorelle, Papa Francesco, durante l’Angelus di Domenica scorsa, commentando il Vangelo ha tra l’altro affermato che lo stupore è il segno sicuro dell’incontro salvifico con Gesù!
Infatti, potremmo affermare senza ombra di dubbio, che Gesù è venuto in questo mondo con una missione ben precisa: Stupirci con le meraviglie del suo Amore! Cos’è la perdizione, infatti, se non il restare chiusi nella prigione del proprio io per aver colpevolmente rifiutato l’amore di Dio?
Se, al contrario, ci lasciamo stupire da Gesù e “usciamo fuori di noi” siamo salvi.
Queste parole del Papa ci aiutano a capire anche la missione della Chiesa che il Vangelo di Domenica, 11 Luglio, ci ripropone in tutta la sua bellezza. Marco ci racconta, infatti, che Gesù resosi conto che era giunta l’ora di trasmettere agli Apostoli i suoi stessi poteri, li manda a due a due perchè comprendano e partecipino già, in qualche modo, …More
01:31
P.Elia
4130
Nadie es Profeta en su tierra. Nadie es Profeta en su tierra 4 de Julio Domingo XIV del T.O. Queridos hermanos y hermanas, el Evangelio del Domingo 4 de Julio nos vuelve a proponer el dolor y la …More
Nadie es Profeta en su tierra.
Nadie es Profeta en su tierra
4 de Julio Domingo XIV del T.O.
Queridos hermanos y hermanas, el Evangelio del Domingo 4 de Julio nos vuelve a proponer el dolor y la amargura que sintió Jesús ante la incredulidad y el desprecio que le manifestaron sus compatriotas y que le llevarán a pronunciar esas célebres palabras: Un profeta no es despreciado si no en su tierra natal, entre sus parientes y en su casa…. La razón es, aunque parezca paradójico, que sus conciudadanos estaban convencidos de que lo conocían… También Hoy, desafortunadamente, hay muchos quien, creyendo conocer a Jesús, no toman en serio su invitación a la conversión, excluyéndose así, por ellos mismos, del camino de la salvación.
Queridos hermanos y hermanas pedimos a Jesùs, como lo hicieron los Apóstoles, que aumente nuestra fe.
01:05
Mi FE está frustrada
Buen resúmen conciso y certero. Gracias. Aporto : ivoox.com/voz-clama-audios-mp3_rf_72228310_1.html
kaoshispano1
HOY YA nadie es profeta en LA TIERRA.... THE ENDMore
HOY YA nadie es profeta en LA TIERRA....
THE END
2 more comments
P.Elia
12
No one is a Prophet in his homeland. No one is a Prophet in his homeland July 4 Sunday XIV of the O. T. Dear brothers and sisters, the passage fron the gospel of Mark we are going to listen on Sunday…More
No one is a Prophet in his homeland.
No one is a Prophet in his homeland
July 4 Sunday XIV of the O. T.
Dear brothers and sisters, the passage fron the gospel of Mark we are going to listen on Sunday July 4, reminds us once again the pain and bitterness that Jesus felt at the disbelief and contempt shown by his compatriots and that will lead him to pronounce those famous words: A prophet is not without honor except in his native place and among his own kin and in his own house. Paradoxically enough, the reason, was that his fellow citizens were convinced that they knew him… Also today, unfortunately, there are many who, falsely believing they know Jesus, do not take seriously his invitation to conversion, thus excluding themselves from the path of salvation.
01:13
P.Elia
742
Quando qualcuno, illudendosi, pensa di conoscerti… Quando qualcuno, illudendosi, pensa di conoscerti… 4 Luglio 2021 Domenica XIV del T.O. Cari fratelli e sorelle, gli abitanti di Nazareth, pensavano …More
Quando qualcuno, illudendosi, pensa di conoscerti…
Quando qualcuno, illudendosi, pensa di conoscerti…
4 Luglio 2021 Domenica XIV del T.O.
Cari fratelli e sorelle, gli abitanti di Nazareth, pensavano di conoscere Gesù, il falegname, il figlio di Maria, conoscevano tutti i suoi cugini e cugine. Tutto sommato Gesù era cresciuto nella loro comunità, aveva giocato con i loro figli. Gesù era definitivamente un loro concittadino.
Nel brano del Vangelo di Marco che ascoltiamo Domenica 4 Luglio, Gesù torna a Nazareth dopo aver annunciato il Regno di Dio in molti villaggi e paesi vicini. Torna a Nazareth preceduto dai racconti di coloro che erano stati testimoni delle opere meravigliose da Lui compiute. I suoi compaesani si sentono orgogliosi di quello che si diceva di lui e non vedono l’ora di incontrarlo.
Ciononostante Marco ci racconta, in modo molto sintetico, che questa visita di Gesù a Nazareth non ebbe un impatto molto positivo sui suoi compaesani…
Nel brano parallelo del suo vangelo, …More
02:26
P.Elia
162
La vera forza. La vera forza La guarigione della donna emorroissa Cari fratelli e sorelle, Gesù è la Sorgente di una misteriosa forza che risana tutti. Per il mondo essere forte equivale a essere …More
La vera forza.
La vera forza
La guarigione della donna emorroissa
Cari fratelli e sorelle, Gesù è la Sorgente di una misteriosa forza che risana tutti. Per il mondo essere forte equivale a essere violento, ma in realtà la violenza è sempre manifestazione di una debolezza, di una confusione interiore, Una violenza che scatenandosi, a volte all’ improvviso senza nessun preavviso, fa sempre del male o a se stessi o gli altri. Gesù ci fa comprendere, invece, che la vera forza è l’amore di Dio, di cui Lui è la sorgente. Una forza, la vera forza, che fa solo del bene a se stessi e agli altri e che sgorga da un cuore puro, pacificato, libero dalla contaminazione del proprio egoismo.
00:45
P.Elia
87
Jesús y la generación Z. Jesús y la generación Z 27 de Junio Domingo XIII del T.O. Queridos hermanos y hermanas, nos parece que la generación Zeta, como la hija de Jairo, el adolescente moribunda, …More
Jesús y la generación Z.
Jesús y la generación Z
27 de Junio Domingo XIII del T.O.
Queridos hermanos y hermanas, nos parece que la generación Zeta, como la hija de Jairo, el adolescente moribunda, de quien nos habla Marcos en el pasaje de su Evangelio que vamos a escuchar el domingo 27 de junio, necesita a Jesús más que nunca. Jesús, de hecho, es el único quien, con el poder más grande de su amor, puede hacerla levantar.
Una generación que lo sabe todo sobre la comunicación digital, pero que desde lo más profundo de su soledad clama: ayúdadnos a construir verdaderas relaciones de amistad con los demás;
que sabe todo sobre el sexo, pero que en medio de sus tormentas emocionales grita: enséñanos el verdadero amor;
que sabe todo sobre los peligros de una catástrofe climática global, pero que clama por la frustración cada vez más deprimente de su propia impotencia: ayúdadnos a detenerla ...
¿ La generación z encontrará adultos quienes, como Jairo, dejando a un lado su narcisismo ridículo …More
01:33
P.Elia
300
Jesus and the Gen Z. Jesus and the Gen Z June 27 Sunday XIII of the O. T. Dear brothers and sisters, it seems to us that the Zeta generation, like the daughter of Jairus, the dying teenager, of whom …More
Jesus and the Gen Z.
Jesus and the Gen Z
June 27 Sunday XIII of the O. T.
Dear brothers and sisters, it seems to us that the Zeta generation, like the daughter of Jairus, the dying teenager, of whom Mark speaks to us in the passage of his Gospel that we are going to listen on Sunday June 27, needs Jesus more than ever. Jesus, in fact, is the only one, who, with the greatest power of his love, can make her rise again.
A generation who knows everything about digital communication, but that from the depths of its loneliness cries out: help us to build true friendships relations with others;
who knows everything about sex, but who in the midst of his emotional storms shouts: teach us the real love;
who knows all about the dangers of a global climate catastrophe, but who cries out from her increasingly depressing frustration of her own helplessness: help us to stop it ...
Will the gen z find grown ups who, like Jairus, putting aside their ridiculous and useless narcissism and their superb …More
01:43
P.Elia
808
Gesù e la "Generazione Zeta" Gesù e la "Generazione Zeta" 27 Giugno 2021 Domenica XIII del T.O. Cari fratelli e sorelle, ci sembra che la generazione zeta, come la figlia di Giàiro, l’adolescente in …More
Gesù e la "Generazione Zeta"
Gesù e la "Generazione Zeta"
27 Giugno 2021 Domenica XIII del T.O.
Cari fratelli e sorelle, ci sembra che la generazione zeta, come la figlia di Giàiro, l’adolescente in fin di vita, di cui ci parla Marco nel brano del vangelo che ascoltiamo Domenica 27 Giugno, abbia bisogno più che mai di Gesù, l’unico, che con il potere più grande del suo amore può farla rialzare.
Una generazione che conosce tutto sulla comunicazione digitale, ma che dal profondo della sua solitudine grida: aiutateci a costruire relazioni di amicizia vere con gli altri;
che conosce tutto sul sesso, ma che nel, mezzo delle sue tempeste emotive grida: insegnateci l’amore;
che conosce tutto sui pericoli di una catastrofe climatica globale, ma che dalla sempre più deprimente frustrazione per la propria impotenza grida: aiutateci a fermarla…
Troverà questa generazione degli adulti che, come Giàiro, mettendo da parte il loro ridicolo e inutile narcisismo e la loro superba autosufficienza, …More
01:28
P.Elia
135
Why are you afraid? Why are you afraid? June 20 2021 Sunday XII of the O. T. Dear brothers and sisters, the Gospel of Sunday June 20 reminds us that Jesus came into this world to make us understand …More
Why are you afraid?
Why are you afraid?
June 20 2021 Sunday XII of the O. T.
Dear brothers and sisters, the Gospel of Sunday June 20 reminds us that Jesus came into this world to make us understand that God is not an enemy from Who we must defend ourselves; not an opponent to compete with, nor a dictator to whom we must, like it or not, submit, but a Friend with whom to work together. To what? But to make our life a masterpiece!
00:42
P.Elia
1163
¿Por qué tenéis miedo? ¿Por qué tenéis miedo? 20 de Junio Domingo XII del T.O. Queridos hermanos y hermanas, el Evangelio del domingo 20 de junio nos recuerda que Jesús vino a este mundo para hacerno…More
¿Por qué tenéis miedo?
¿Por qué tenéis miedo?
20 de Junio Domingo XII del T.O.
Queridos hermanos y hermanas, el Evangelio del domingo 20 de junio nos recuerda que Jesús vino a este mundo para hacernos comprender que Dios no es un enemigo del que debamos defendernos; no un oponente con quien competir, ni un dictador al que debamos someternos, nos guste o no, sino un Amigo con quien trabajar juntos. ¿A qué? ¡Mas para hacer de nuestra vida una obra maestra!
00:40
kaoshispano1
El borregon de ego mundi ES PURO MIEDO.
P.Elia
2604
Perché avete paura? Perché avete paura? 20 Giugno 2021 Domenica XII del T.O. Cari fratelli e sorelle, il Vangelo di Domenica 20 Giugno ci ricorda che Gesù è venuto in questo mondo per farci comprende…More
Perché avete paura?
Perché avete paura?
20 Giugno 2021 Domenica XII del T.O.
Cari fratelli e sorelle, il Vangelo di Domenica 20 Giugno ci ricorda che Gesù è venuto in questo mondo per farci comprendere che Dio non è un nemico dal quale ci dobbiamo difendere; non un avversario con il quale competere, né un dittatore a cui dobbiamo, volente o nolente, sottometterci, ma un Amico con il quale lavorare insieme. A che cosa? Ma a fare della nostra vita un capolavoro!
00:31
giandreoli
Delle affermazioni che proclama con insistenza col suo bel faccione sorridente, reverendo, non abbiamo alcun dubbio. Non c’è bisogno di convincerci …More
Delle affermazioni che proclama con insistenza col suo bel faccione sorridente, reverendo, non abbiamo alcun dubbio. Non c’è bisogno di convincerci che Dio ci ama, sempre. Ma, per favore, ci spieghi invece come noi dobbiamo corrispondere al suo Amore, accoglierlo e vivere nella sua grazia, testimoniarlo nel mondo e a chi deride la nostra fede, districarci nell’attuale confusione che attraversa la Chiesa e gli stessi Pastori, ecc ecc. Scenda un po’ sulla terra e accantoni le parole roboanti per dirci concretamente come comportarci in questa burrasca per rimanere fedeli a Cristo. Che se poi, lei, la crisi non la vede, ce ne spieghi il perché. Grazie
N.S.dellaGuardia
Proprio indispensabile citare e mostrare immagini di colui che ha mollato il timone in piena tempesta? (Dopo averlo preso abusivamente, per di più...…More
Proprio indispensabile citare e mostrare immagini di colui che ha mollato il timone in piena tempesta? (Dopo averlo preso abusivamente, per di più...)