Clicks1.2K
it.news
14

Messe vietate in San Pietro: cardinale di Francesco tenta di giustificare la misura

Il cardinale Gambetti, arciprete della Basilica di San Pietro, ha giustificato il divieto posto da Francesco alle Messe in San Pietro dicendo su VaticanNews.va (22 giugno) che i preti dovrebbero co-presiedere dalle 7 alle 9 del mattino le Eucarestie in programma… una richiesta finora ignorata.

Gambetti dice correttamente che i servizi liturgici non sono funzioni private, ma conclude erroneamente che è "più che giusto che i preti celebrino insieme". Invece è giusto proprio il contrario, in quanto con-celebrare fa diventare i preti più passivi e persino superflui.

Il cardinale confessa di preferire "la celebrazione comunitaria con la presenza e la partecipazione attiva dei fedeli" – che nel Nuovo Rito si misura in base all'attivismo esteriore, che distrae.

Le Eucarestie singole per gruppi di pellegrini che non parlano italiano o per celebrare il Vecchio Rito Romano sono ammesse come "eccezioni", concede un legalista Gambetti.

Le richieste si celebrazioni individuali saranno valutate solo caso per caso. L'affermazione di Gambetti per la celebrazione del Rito Romani "bisogna fare tutto il possibile per andare incontro al desiderio dei fedeli e dei preti, come previsto dalla Summorum Pontificum” sembra un'affermazione ipocrita, in quanto Francesco sta per scaricare quel Motu Proprio.

Foto: Mauro Gambetti, © wikicommons, CC BY-SA, #newsSrvhwxguzm

Francesco I
@padrepasquale
Bravo, lei ha perfettamente ragione !
Se si deve adorare la dea della Terra, la grande Pachamama, non c'è più posto per Nostro Signore in Vaticano!
N.S.dellaGuardia
Anticipiamo in esclusiva le prossime nuovissime norme (e venendo dal vatikano anche "comprensibilissime"...) che presto regoleranno le celebrazioni (sempre nomignolo odioso ma adatto al novus ordo) in San Pietro:
-vietato latino
-vietate benedizioni
- vietati sacramenti
- vietati i fedeli
Saranno ammesse solo beneficienze, cene di santegidio, celebrazioni di pachamama (o dell' anticristo), vaccin…More
Anticipiamo in esclusiva le prossime nuovissime norme (e venendo dal vatikano anche "comprensibilissime"...) che presto regoleranno le celebrazioni (sempre nomignolo odioso ma adatto al novus ordo) in San Pietro:
-vietato latino
-vietate benedizioni
- vietati sacramenti
- vietati i fedeli
Saranno ammesse solo beneficienze, cene di santegidio, celebrazioni di pachamama (o dell' anticristo), vaccinazioni.
Non è escluso che statue di San Pietro e inutili orpelli tipo baldacchini in bronzo vengano fusi per ricavarne monete da dare ai poveri migranti.
Ecco la chiesa "in uscita povera" tanto attesa...
lamprotes
Che poi l'idea di "Chiesa in uscita" viene dai "fondi neri"dell'ideologia sessantottina. Bergoglio, lanciando questa idea, l'ha riesumata dal passato remoto dopo che era morta, sepolta e polverizzata.
silvia bruni
purtroppo manca poco che vietino tutte le messe, spero di sbagliarmi.
padrepasquale
Il Cardinale Gambetti ha detto le ragioni comprensibilissime delle nuove norme delle celebrazioni in San Pietro. Grande stima.
gianlub2
Mecoioniiiiii
N.S.dellaGuardia
Non dubitavamo... lei è sempre d'accordo con l'idea "tanto progressista" di Chiesa povera: povera spiritualmente.
Ve la vedrete voi... auguri.
lamprotes
Se la vedranno davanti a Cristo Giudice!
lamprotes
Certo che, già dai nomi, più che ecclesiastici rappresentativi mi sembrano comparse da un film di Totò: Gambetti, Parolin, Bassetti...
fidelis eternis
Sembra di rivedere il vecchio fil di Totò "La clinica dei pazzi", ma quelli erano meno pericilosi, questi qui sono matti da legare, letteralmente! Nessun segno visibile li fa ricinoscere come consacrati, con la tonaca hanno gettato alle ortiche anche il ben dell' intelletto
il vandea
Questo signore , avrebbe bisogno di qualche lezione di vero catechismo (quello di S. Pio X). Dovrebbe capire che le cosidette ' concelebrazioni' non hanno nessun motivo di esistere, in quanto, se la S.Messa e' la ripetizione del Sacrificio del Calvario, Il Sacerdote, che impersona Cristo, puo' essere solo UNO, come Cristo era solo nella sua Passione e Crocefissione per la nostra salvezza. Chi …More
Questo signore , avrebbe bisogno di qualche lezione di vero catechismo (quello di S. Pio X). Dovrebbe capire che le cosidette ' concelebrazioni' non hanno nessun motivo di esistere, in quanto, se la S.Messa e' la ripetizione del Sacrificio del Calvario, Il Sacerdote, che impersona Cristo, puo' essere solo UNO, come Cristo era solo nella sua Passione e Crocefissione per la nostra salvezza. Chi concelebra, capisse che partecipa soltanto a una recita degna del CVII che l'ha istituita e di ciccio che l'ha resa obbligatoria. L'unica vera S.Messa e' quella V.o. valida da sempre e per sempre, che puo' essere celebrata da un solo Sacerdote 'in persona Christi'.
fidelis eternis
Che tristezza vedete la gloriosa Santa Romana Chueda in mano ad una congrega di pazzi scatenati, che nostalgia del mio santo sacerdote in talare che, nei primi anni '50 mi catechizzo' col catechismo di San Pio X, che ricordo ancora a memoria.
N.S.dellaGuardia
Usassero lo stesso impegno e sforzi che usano per demolire e spargere ipocrisia, per custodire la Santa Messa. E per custodire San Pietro.
Ma ormai il sentiero è tracciato: e il loro sentiero è un'autostrada, "larga via che porta alla perdizione, e molti coloro che la intraprendono..."
fidelis eternis
Ci finiranno tutti dentro, nello stagno di fuoco, ma stiamo ben attenti, perché vogliono condurci con loro, questo è il loro compito, la loro missione, l' ossessione del pampero...