Clicks61.7K
Francesco Federico
219

Un cardinale confessa prima di morire: ”11 cardinali hanno lavorato nell’ombra per costringere papa Benedetto XVI a dimettersi“

Il cardinale Godfried Danneels confessa prima di morire:”11 cardinali hanno lavorato nell’ombra per costringere papa Benedetto XVI a dimettersi“. Undici cardinali scomunicati (Bergoglio è uno di loro): non c’era nessuna successione. Il cardinale Godfried Danneels prima di morire confessa che lui e altri cardinali hanno pianificato un sistema per costringere papa Benedetto XVI a dare le dimissioni, e lasciare il posto a Bergoglio.
Secondo il diritto canonico, questo gruppo, che lui stesso definisce una “mafia”, è scomunicato dalla latae sententiae.

Nell’ultima settimana del settembre 2015, il Cardinale Daneels ha presentato la sua biografia a Bruxelles, e ha riconosciuto l’esistenza di un gruppo di Cardinali che hanno lavorato insieme per controllare la successione di Giovanni Paolo II e impedire il Cardinale Joseph Ratzinger, che allora era Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, di ascendere alla cattedra di Pietro. Nella presentazione, Danneels ha rivelato di aver fatto parte di una “mafia” (con i cardinali Kasper, Silvestrini, Van Luyn, Martini, Murphy O’Connor, Lehman, da Cruz, Husar e Hume) e che hanno lavorato nell’ombra per costringere papa Benedetto XVI a dimettersi e ad abilitare Jorge Mario Bergoglio per diventare Papa.

Va sottolineato che questa “mafia”, conosciuta tra loro come “Il gruppo di San Gallo”, a causa del monastero svizzero in cui si sono tenuti i loro incontri, si è auto-scomunicata dalla Chiesa, come promulgata la costituzione apostolica "Universi Domenici Gregis" di Giovanni Paolo II,che proibisce le trame e gli accordi tra cardinali per influenzare l’elezione di un papa.

----------------------------------------
cardinale Godfried Danneels


L’articolo 79 dice: “Confermando le prescrizioni dei miei predecessori, proibisco anche a chiunque, anche se è un cardinale, durante la vita del Papa e senza averlo consultato, di fare piani riguardanti l’elezione del suo successore, o di promettere voti, o prendere decisioni al riguardo in incontri privati ”.
E nell’articolo 81 si stabilisce che questi accordi sono puniti con la scomunica latae sententiae (cioè automatica, senza la necessità di una dichiarazione da parte di nessuno, ipso facto ed eo ipso).
L’informazione rivelata dal cardinale Daneels, giorni prima del Sinodo, coincide con quella pubblicata da Austin Ivereigh, nel suo libro “The Great Reformer” in cui rivela come, durante il conclave del 2013, quattro cardinali del gruppo Mafioso Saint Galen (Kasper, Lehman , Danneels e Murphy O’Connor) si sono riuniti per orchestrare illecitamente una campagna a favore dell’elezione di Bergoglio, dopo che quest’ultimo aveva accettato di essere il beneficiario di questa trama.

Le dichiarazioni fatte dal cardinale Danneels nella presentazione della sua biografia portano alle seguenti conclusioni:

1). Un gruppo di otto cardinali (uno di loro “papa”) sono oggi scomunicati dalla chiesa: Bergoglio, Danneels, Kasper, Silvestrini, Van Luyn, Husar, Lehman e O’Connor. Tre sono già morti senza alcuna prova che la scomunica sia stata revocata: Hume, da Cruz e Martini.

2). La rinuncia a Benedetto XVI era invalida, come risultato della pressione morale, di un complotto contro di lui con il quale lo costrinsero a dimettersi. Il successore è stato eletto in modo invalido per mezzo di intrighi, espressamente vietato dalla Costituzione che regola la successione.

3). Sebbene esistano già elementi che dimostrano l’esistenza di questo complotto, questa è la prima volta che uno dei cospiratori lo accetta apertamente e pubblicamente. Come gli avvocati di solito dicono, dove c’è una confessione, la dimostrazione non è necessaria.
intuajustitia.blogspot.com
Francesco M shares this
2
Ora tutto è chiaro...
N.S.dellaGuardia
Chissà dove sono ora tutti i sangallini nel frattempo passati a migliore vita...
Si staranno godendo il successo del loro COMPLOTTO o sono impegnati in ben altri gironi??
Il presagio
Sono in paradiso con Giuda.
Francesco Federico
.....E con Lutero..
N.S.dellaGuardia
Eh sembra il calendario della comunità di bose...
Raffaele Vargetto
Padre Pasquale, questo avrebbe dovuto domandarlo al Card.Danneels. Peccato che sia morto nel frattempo.
Veritasanteomnia
Non c'è niente di nascosto che non verrà alla luce...
padrepasquale
Con questo post cosa si sta facendo? Si sta complottando...
Aracoeli
No, non è un complotto ma si dice la verità, quella che voi sacerdoti di Satana vorreste insabbiare perché avete troppi scheletri negli armadi.
Crociato
@padrepadquale
Giuda Gombloddo?
Christoforus78
Il dramma che non ci sono più i cattolici. Se ci fosse un popolo davvero cattolico i falsi pastori sarebbero esplulsi come un corpo estraneo. Ma i cattolici ormai sono dispersi nel mondo e preferiscono le sirene della modernità piena di comodità per cui hanno il clero che desideravano. Che vezzeggia ogni loro vizio e giustifica ogni loro debolezza, tanto si sa sono i primi a gozzovigliare.
MARIO BETTONI
Aveva Ragione A. Socci... Bergoglìo quando parla non mi da nessuna sensazione di illuminazione Divina... Il suo parlare sono un corollario di parole e di logica.. Ma il Divino.. MB
MARIO BETTONI shares this
9
Questo Cardinale non è una bufala, ma un Cardinale da poco defunto che però spero si sia convertito per tempo...
Stev33
Adesso caro Dannels vai dal tuo amichetto bianco vestito e digli se l'inferno è vuoto.
Veritasanteomnia
Può darsi che il Cardinale Danneels si sia pentito in extremis e ora magari sta pregando per la Chiesa
N.S.dellaGuardia
Speriamo
Ermasteo
È da un bel pezzo che don Minutella dice queste cose, piano piano vengono tutte alla luce.
Carlo Maria
In ogni caso il vero Papa è ancora Benedetto XVI in quanto non si è dimesso l'11 febbraio 2013 (infatti dopo tale data è rimasto Papa a tutti gli effetti) e poi il 28 febbraio 2013 non ha fatto alcunché che lo potesse far passare da essere Papa a essere ex-Papa. Di conseguenza Jorge Mario Bergoglio è ancora soltanto un Cardinale. Inoltre già da tempo si può facilmente inferire che il Cardinale …More
In ogni caso il vero Papa è ancora Benedetto XVI in quanto non si è dimesso l'11 febbraio 2013 (infatti dopo tale data è rimasto Papa a tutti gli effetti) e poi il 28 febbraio 2013 non ha fatto alcunché che lo potesse far passare da essere Papa a essere ex-Papa. Di conseguenza Jorge Mario Bergoglio è ancora soltanto un Cardinale. Inoltre già da tempo si può facilmente inferire che il Cardinale Jorge Mario Bergoglio è caduto in eresia manifesta e molteplice.
Potete trovare maggiori dettagli in quest'opera:
Pace C. M., "Il vero Papa è ancora Benedetto XVI", Youcanprint 2017:
books.google.com.tr/…/Il_vero_Papa_è_…
oppure:
www.youcanprint.it
Aracoeli
Non era esattamente in punto di morte. Ha avuto il tempo necessario per scrivere un libro, con tanto di nomi e date delle riunioni che si facevano a San Gallo. Peccato che nessuno lo traduce in italiano. Diventerebbe il libro più venduto al mondo dopo la Bibbia e la Divina Commedia.
Nicolaos
C'è anche un altro problema: in Italia al di là di quelle due facciate dove parla di questo complotto, non interesserebbe nulla della vita di questo cardinale straniero, per noi così irrilevante......
fidelis eternis
Tanto basta per non prestare alcun ascolto a Bergoglio ed alla sua cricca di gerarchi eretici ed apostati (tutti cooptati da lui stesso). Ce ne fossero altrettanti, di cardinali veri cattolici, basterebbero per buttare fuori dalla Chiesa tutti i modernisti, dal falso
papa in giù