Iosif Rachiteanu Rachiteanu
B. V. MARIA MADRE DELLA CHIESA - MEMORIA Ecco tuo figlio! Ecco tua madre! Dal Vangelo secondo Giovanni 19,25-34 In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria …More
B. V. MARIA MADRE DELLA CHIESA - MEMORIA
Ecco tuo figlio! Ecco tua madre!
Dal Vangelo secondo Giovanni 19,25-34
In quel tempo, stavano presso la croce di Gesù sua madre, la sorella di sua madre, Maria madre di Clèopa e Maria di Màgdala.
Gesù allora, vedendo la madre e accanto a lei il discepolo che egli amava, disse alla madre: «Donna, ecco tuo figlio!». Poi disse al discepolo: «Ecco tua madre!». E da quell’ora il discepolo l’accolse con sé.
Dopo questo, Gesù, sapendo che ormai tutto era compiuto, affinché si compisse la Scrittura, disse: «Ho sete». Vi era lì un vaso pieno di aceto; posero perciò una spugna, imbevuta di aceto, in cima a una canna e gliela accostarono alla bocca. Dopo aver preso l’aceto, Gesù disse: «È compiuto!». E, chinato il capo, consegnò lo spirito.
Era il giorno della Parasceve e i Giudei, perché i corpi non rimanessero sulla croce durante il sabato – era infatti un giorno solenne quel sabato –, chiesero a Pilato che fossero spezzate loro le gambe e fossero portati …More
43:57

Vuoi capire cosa sta succedendo oggi nella Chiesa? Leggi la storia di Sant'Atanasio e tutto ti sarà chiaro...

In onore di Sant'Atanasio d'Alessandria di cui oggi la Chiesa ricorda la memoria (2 maggio) presento un articolo sull'attualità del suo esempio e della sua figura in relazione alla guerra contro l'eresia …More
In onore di Sant'Atanasio d'Alessandria di cui oggi la Chiesa ricorda la memoria (2 maggio) presento un articolo sull'attualità del suo esempio e della sua figura in relazione alla guerra contro l'eresia che contraddistinse quasi tutta la sua vita e gli costò amare persecuzioni. Un esempio luminoso e memorabile da riproporre ai nostri giorni, soprattutto ma non solo ai nostri vescovi
Agli amici... voglio offrire la storia di un grande e famoso santo che però non viene solitamente ricordato nella sua completezza. Si tratta di sant’Atanasio (295-373), colui che difese il mistero dell’Incarnazione dalle minacce dell’Arianesimo, l’eresia che negava la divinità di Cristo.
Ma – dicevo – si tratta di un santo grande, anche famoso, ma di cui non si sa completamente tutto. Ed è proprio ciò che solitamente non si ricorda che rende questo santo molto attuale.
L’epoca in cui visse sant’Atanasio fu di grande crisi della ortodossia, cioè della dottrina autentica. Siamo intorno al 360. In quel periodo …More
Maria Valtorta, dai Quaderni del 1944, 25 luglio Scrive Maria Valtorta: Ieri nessun dettato. Riposo per le mie povere spalle, rotte dal molto scrivere dei giorni passati. Ma non assenza di favori …More
Maria Valtorta, dai Quaderni del 1944, 25 luglio
Scrive Maria Valtorta:

Ieri nessun dettato. Riposo per le mie povere spalle, rotte dal molto scrivere dei giorni passati. Ma non assenza di favori celesti.
Tanta pace per prima cosa, e poi presenza visibile dei miei Amici del Cielo e le loro carezze e, sensibile anche ad altri, quel profumo di rose che talora è schietto come vi fossero cespi di rose appena colte in camera, tal altra pare fuso con un odore tenue di iodio o di aceto come se le rose fossero appassite un poco sul loro stelo. Il profumo viene lentamente, in principio è appena una sfumatura, poi si afferma e cresce venendo come a ondate, talora intensissime, tal altra meno forti. Poi dilegua come è venuto.
Generalmente è odore di rose. Ma qualche volta è complesso come vi fossero cardenie, gelsomini, violette, mughetti, gigli e tuberose. Non sento mai odore di garofani, di giaggioli, giunchiglie e fresie o altri fiori. Solo quelli che ho nominato sopra.
Penso sia portato da …More
19:25
Maria Valtorta, dai Quaderni del 1944, 14 gennaio Dice Gesù: «Quel che Dio ha purificato, per quanto possa avere l’apparenza di essere impuro, è uno spirito il quale cerca Dio con purezza di intenti. …More
Maria Valtorta, dai Quaderni del 1944, 14 gennaio
Dice Gesù:

«Quel che Dio ha purificato, per quanto possa avere l’apparenza di essere impuro, è uno spirito il quale cerca Dio con purezza di intenti.
Ti ho già detto (12 gennaio. Atti 10,15), e attraverso a te lo dico a tanti ancor meno di te evangelizzati nella mia dottrina, che non dovete mai giudicare. Dio solo è giudice. Quando dall’alto del mio trono Io vedo uno spirito retto che persegue il suo anelito e cerca Dio con ogni suo mezzo, cerca di servire e di amare questo Dio con tutte le sue forze, lo giustifico e lo rendo puro e gradevole all’occhio mio come un mio figlio, e là dove gli uomini fanno difetto sopperisco Io dando luci di spirito.
Quante volte la mia Parola, o tiepidi cristianicattolici, non brilla e diviene luce nel cuore di uno che non vi è fratello di cattolicesimo, ma che vi supera per amore al Cristo e, anche se non conosce il Cristo, per amore al Dio vero che sente per quanto sia a lui ignoto essere vivente eterno …More
05:22
Maria Valtorta dai Quaderni del 1944, 28 marzo Dice Gesù: «Nel leggere il Vangelo distrattamente come fate, troppe verità vi sfuggono. Prendete i grandi insegnamenti. Male anche questi e adattandoli …More
Maria Valtorta dai Quaderni del 1944, 28 marzo
Dice Gesù:

«Nel leggere il Vangelo distrattamente come fate, troppe verità vi sfuggono. Prendete i grandi insegnamenti. Male anche questi e adattandoli al vostro modo di vedere attuale.
Intanto sappiate che non è il Vangelo che deve adattarsi a voi, ma voi al Vangelo. Esso è quello che è. Il suo insegnamento è quello nel primo suo secolo di vita e sarà tale nell'ultimo, anche se l'ultimo secolo avesse a venire fra miliardi di anni. Voi non saprete più vivere secondo il Vangelo – lo sapete fare già molto poco – ma non per questo il Vangelo diverrà diverso. Esso vi dirà sempre le stesse verità vitali.
Il vostro voler adattare il Vangelo alla vostra maniera di vivere è una confessione della vostra miseria spirituale. Se aveste fede nelle verità eterne e in Me che le ho bandite, vi sforzereste di vivere in modo integrale il Vangelo, così come lo facevano i primi cristiani. E non dite: "Ma la vita di ora è tale che non possiamo seguire alla …More
19:06
Maria Valtorta dai Quaderni del 1944, 21 maggio Dice Gesù: «Non soltanto vi cacceranno dalle sinagoghe, e per queste intendo tutte le posizioni sociali nelle quali potreste avere onore e utile. Sarete …More
Maria Valtorta dai Quaderni del 1944, 21 maggio
Dice Gesù:

«Non soltanto vi cacceranno dalle sinagoghe, e per queste intendo tutte le posizioni sociali nelle quali potreste avere onore e utile. Sarete perseguitati per il mio Nome e per la vostra fedeltà ad esso anche nello spirito. Non perché chi vi perseguita lo faccia per sincerità di zelo verso di Me ed il mio culto. Ma perché – parlo specialmente a voi, miei portavoce – ma perché le parole che dite sono tali che urtano la maggioranza – e, fra questa, specie quella parte di maggioranza che dovrebbe essere la migliore – e perciò voi divenite per essa oggetto di odio.
Non parlo qui per tutti i credenti, per i quali verranno di certo le periodiche persecuzioni del potere umano preso da febbre satanica; ma delle persecuzioni speciali per tutti i miei prediletti ai quali, oltre la dolce croce del mio amore e del mio volere, viene imposta l’amarissima croce dell’odio e del mal volere umano.
Oh! se sapeste come vi odia il mondo, o miei …More
03:51
Ascoltate bene riguardo ai tempi di attesa negli ospedali!
01:35
Da "L'Evangelo come mi è stato rivelato", Capitolo 596.44 Realtà Ultime, Segni dei Tempi Queste le cose future (...) «Badate che nessuno vi seduca in futuro. Io sono il Cristo e non vi saranno altri …More
Da "L'Evangelo come mi è stato rivelato", Capitolo 596.44
Realtà Ultime, Segni dei Tempi
Queste le cose future

(...) «Badate che nessuno vi seduca in futuro. Io sono il Cristo e non vi saranno altri Cristi. Perciò, quando molti verranno a dirvi: "Io sono il Cristo" e sedurranno molti, voi non credete a quelle parole, neppure se saranno accompagnate da prodigi. Satana, padre di menzogna e protettore dei menzogneri, aiuta i suoi servi e seguaci con falsi prodigi, che però possono essere riconosciuti non buoni perché sempre uniti a paura, turbamento e menzogna. I prodigi di Dio voi li conoscete: dànno pace santa, letizia, salute, fede, conducono a desideri e opere sante. Gli altri no. Perciò riflettete sulla forma e le conseguenze dei prodigi che potrete vedere in futuro ad opera dei falsi Cristi e di tutti coloro che si ammanteranno nelle vesti di salvatori di popoli e saranno invece le belve che rovinano gli stessi.
Sentirete anche, e vedrete anche, parlare di guerre e di rumori di guerre …More
23:16
QUESTA È LA VERSIONE INTEGRALE DEL VIDEO DOVE VIENE SPIEGATA LA SITUAZIONE ATTUALE DAL PROF. GIUSEPPE TRITTO ED ALTRI PREPARATI MEDICI E PROF. Prima che possa essere rimosso il video o peggio "… 👆…More
QUESTA È LA VERSIONE INTEGRALE DEL VIDEO DOVE VIENE SPIEGATA LA SITUAZIONE ATTUALE DAL PROF. GIUSEPPE TRITTO ED ALTRI PREPARATI MEDICI E PROF.
Prima che possa essere rimosso il video o peggio "…
👆Questo è un estratto di soli ⏳ 5 min.
Madri, padri, (per i vostri bambini), ragazzi e adolescenti non chiudete orecchie ed occhi!
È altamente consigliato seguire tutto il trattato di
⏳ 45 min. circa ( non lasciate cadere nel vuoto queste parole).
Prima che possa essere rimosso il video o peggio "eliminazione" l'interlocutori...perché è così che si muovono nel sistema di censura!
Dallo stimatissimo prof. Giuseppe Tritto, questa disamina, assolutamente da ascoltare. Un primo link porta come detto ad un piccola presentazione sono ⏳ 5 min. molto valido. Ma occorre dare una visione più ampia e corposa, sulla reale condizione presente e il divenire con progetti per quanto folli per quanto seri, ascoltate il trattato completo. (45min. circa). Ancora, non ci formalizziamo, amici vi prego, vi invito a …More
53:04

“Segreti” meravigliosi: ASCOLTA Padre Pio!

CONSIGLI PER LA TUA VITA SPIRITUALE DI UNO DEI PIÙ GRANDI SANTI MAI ESISTITI LA PACE è la semplicità dello spirito, la serenità della mente, la tranquillità dell'anima, il vincolo dell'amore. La pace …More
CONSIGLI PER LA TUA VITA SPIRITUALE DI UNO DEI PIÙ GRANDI SANTI MAI ESISTITI
LA PACE
è la semplicità dello spirito, la serenità della mente, la tranquillità dell'anima, il vincolo dell'amore. La pace è l'ordine, è l'armonia in tutti noi: ella è un continuato godimento, che nasce dal testimonio della buona coscienza: è l'allegrezza santa di un cuore, in cui vi regna Iddio. La pace è il cammino alla perfezione, anzi nella pace si trova la perfezione, e il demonio, che conosce assai bene tutto questo, fa tutti gli sforzi per farci perdere la pace.
Non ti affaticare intorno a cose che generano sollecitudine, perturbazioni ed affanni. Una sola cosa è necessaria: sollevare lo spirito ed amare Dio.

Prega e spera; non agitarti. L'agitazione non giova a nulla. Iddio è misericordioso e ascolterà la tua preghiera.
Il perno della perfezione è la carità: colui che vive di carità, vive in Dio, perché Dio è carità, come disse l’Apostolo. Mancare di carità è come ferire Iddio nella pupilla del Suo occhio …More
Putin, Papa Francesco, e la consacrazione della Russia Estratto da: Coraggiosa Testimonianza di Padre Paul Kramer Coraggiosa testimonianzaMore
Putin, Papa Francesco, e la consacrazione della Russia
Estratto da: Coraggiosa Testimonianza di Padre Paul Kramer Coraggiosa testimonianza
02:13

Rivelazioni straordinarie sugli ultimi tempi: la «Milizia di Maria» che distruggerà il dominio di satana

Gli avvenimenti odierni, nella piccola e grande storia, sono senza dubbio salienti e possono rettamente stimolare il desiderio di andare un po’ più a fondo di ciò che succede per capirli alla luce …More
Gli avvenimenti odierni, nella piccola e grande storia, sono senza dubbio salienti e possono rettamente stimolare il desiderio di andare un po’ più a fondo di ciò che succede per capirli alla luce della fede, quella luce soprannaturale che si alimenta attraverso i mezzi spirituali di sempre, ancorandosi alla Divina Rivelazione, nella conoscenza e nello studio della Parola di Dio scritta e orale (cioè la Sacra Scrittura e la Tradizione). Tutto ciò è Verità eterna per la nostra salvezza e Luce che rischiara le tenebre del nostro cammino.
Nel nostro tempo va doverosamente riconosciuta quell’azione della divina Provvidenza per la quale è presente tra noi la Vergine Maria come messaggera di verità e speranza, tra le altre cose per rendere “esplicito” ciò che è ancora “implicito” nella Parola di Dio. Questi “interventi esplicativi” sono senza dubbio opportuni per illuminare gli accadimenti della nostra epoca. Sono veri e propri segni della Provvidenza che viene in nostro soccorso, oggi più …More

"Il caos ed il disordine sono il risultato storico di una civiltà senza Dio"

Nei tempi in cui la fede era più viva, la gente peccava come pecca oggi, ma "sapeva" di peccare; infrangeva la Legge di Dio, ma l'ammetteva, la riteneva giusta, e sapeva pure che l'unica strada del …More
Nei tempi in cui la fede era più viva, la gente peccava come pecca oggi, ma "sapeva" di peccare; infrangeva la Legge di Dio, ma l'ammetteva, la riteneva giusta, e sapeva pure che l'unica strada del ritorno non era la giustificazione del peccato, ma la sua Confessione e la conseguente Penitenza...
Quando una civiltà pecca e nega di peccare, diventa necessario per Dio farle sentire gli effetti del peccato...
Questa è la ragione per cui noi siamo tanto preoccupati ed ansiosi. Divorzi, assassinii, educazione atea, peccati carnali, calunnie ed egoismi ecc.., tutti questi peccati sono commessi con grandiosa disinvoltura per poter far toccare con mano a questo nostro mondo quanto si sia allontanato dalle basi della vita di Dio; come fargli sentire gli effetti del peccato? Con una crisi immane.
Come una salute rovinata nel corpo e nella mente è il risultato dell'alcolismo, come una famiglia in rovina è il risultato morale dell'infedeltà e del divorzio, così il caos ed il disordine sono il …More

L'esempio dei pastori di Betlemme: NEPPURE UNO si perse (Valtorta)

Dice Gesù: «Vengo e vi tendo le braccia come ai miei pastori che ho amato per primi sulla Terra e che ho continuato ad amare perché essi mi hanno continuato ad amare col cuore semplice di quella notte …More
Dice Gesù:
«Vengo e vi tendo le braccia come ai miei pastori che ho amato per primi sulla Terra e che ho continuato ad amare perché essi mi hanno continuato ad amare col cuore semplice di quella notte. Ve li do a modello perché voglio che mi amiate per la via più facile e sicura. La via della semplicità. È ancora la via della "nostra" Teresa del B.G. È la via di quelli che, possedendo la Sapienza, intuiscono che le vie impervie sono pericolose anche ai forti, mentre le vie semplici sono le più sicure. L'uomo non deve mai fidarsi delle sue forze. Oggi fortissimo, domani più fragile di giunco, e talora di giunco già spezzato. Il peso che può spezzare è proprio il volere le cose grandi, complicate, piene di formule e di programmi, i metodi iperbolici di una ascesa difficile che l'uomo, da sé, non può intraprendere.
No. Non è così che ci si salva facilmente. È volendo amare, semplicemente questo. Ciò che sa fare anche un bambino. Ciò che sa fare anche un pastore. Bene Io posso precipitarmi …More

Gesù a Maria Valtorta su Pilato e la verità: quanti Pilati che ha il Ventesimo secolo!

L'Evangelo come mi è stato rivelato Volume X capitolo 604 nn 36-42 DCIV. Considerazioni su Pilato. 10 marzo 1944. Venerdì. Dice Gesù: «Ti voglio far meditare il punto che si riferisce ai miei incontri …More
L'Evangelo come mi è stato rivelato
Volume X capitolo 604 nn 36-42
DCIV. Considerazioni su Pilato.

10 marzo 1944. Venerdì.
Dice Gesù:
«Ti voglio far meditare il punto che si riferisce ai miei incontri con Pilato. Giovanni, che essendo stato quasi sempre presente, o per lo meno molto prossimo, è il testimone e narratore più esatto, racconta come, uscito dalla casa di Caifa, Io fui portato al Pretorio. E specifica "di mattina presto". Infatti, lo hai visto, il giorno si iniziava appena. Specifica anche: "essi (i giudei) non entrarono per non contaminarsi e poter mangiare la Pasqua".
Ipocriti come sempre, essi trovavano pericolo di contaminarsi nel calpestare la polvere della casa di un gentile, ma non trovavano peccato uccidere un Innocente e, coll'animo soddisfatto del delitto compiuto, poterono gustare meglio ancora la Pasqua. Hanno anche ora molti seguaci. Tutti quelli che nell'interno agiscono male e all'esterno professano rispetto alla religione e amore a Dio, sono simili a questi.…More

La Salette: il Segreto di Melania, con commento – Di Padre Antonio Galli

Si tratta di un vero e proprio gioiello! Un commento per esteso e incrociato con numerose altre profezie di uno dei massimi esperti di La Salette, il Padre Antonio Galli a cui si devono numerose …More
Si tratta di un vero e proprio gioiello! Un commento per esteso e incrociato con numerose altre profezie di uno dei massimi esperti di La Salette, il Padre Antonio Galli a cui si devono numerose pubblicazioni su un tema così importante e, per molti versi, difficile e spinoso. Chiaramente un testo così lungo non è fatto per essere letto tutto in una volta; il mio intento è quello di fornire a tanti questo strumento prezioso di lettura e studio, in modo che possa essere custodito, diffuso e gradualmente assimilato.
Prima di accostarci al commento, vorrei fare alcune delucidazioni preliminari per capire di cosa si sta parlando.
Il testo preso in esame dal Padre Galli per il suo commento è la prima redazione del Segreto di Melania Calvat (la Madonna ne trasmise anche uno all’altro pastorello-veggente, Massimino Giraud) che risale al 1851 ed è quella più breve di tutte, quella che lesse il beato Pio IX in seguito alla cui lettura, profondamente commosso, uscì in queste parole: « il segreto …
More
Durante la Messa Padre Pio piangeva quasi continuamente. Il santo aveva un dono che gli permetteva di vedere il sacrificio di Gesù sulla croce.
00:54

La Madonna chiese il dogma: Tre Fontane, a Bruno Cornacchiola: «Il mio corpo non poteva marcire e non marcì»

Il 1° novembre 1950, tre anni dopo l’Apparizione delle Tre Fontane, il Papa Pio XII proclamò ex-cathedra il dogma dell’Assunzione: “Pronunziamo, dichiariamo e definiamo essere dogma da Dio rivelato …More
Il 1° novembre 1950, tre anni dopo l’Apparizione delle Tre Fontane, il Papa Pio XII proclamò ex-cathedra il dogma dell’Assunzione:
“Pronunziamo, dichiariamo e definiamo essere dogma da Dio rivelato che: l’immacolata Madre di Dio sempre vergine Maria, terminato il corso della vita terrena, fu assunta alla gloria celeste in anima e corpo”.
La sua promulgazione fu preceduta dalla consultazione di tutti i vescovi attraverso la lettera enciclica Deiparae Virginis Mariae (1º maggio 1946) con la quale li aveva interrogati sull'opportunità della definizione del dogma, ottenendone unanime consenso. Ma fu dalla lettura del messaggio della Vergine della Rivelazione, laddove diceva:
"Il mio Corpo non marcì, né poteva marcire. Mio Figlio e gli Angeli mi vennero a prendere al momento del mio trapasso"
che il Papa ebbe il segno che aspettava, il sigillo della stessa Madre Dio alla proclamazione del dogma. Lo stesso Bruno Cornacchiola fu più volte ricevuto, anche in segreto, da Pio XII verso il quale …More

Il transito e l'assunzione di Maria Santissima in Cielo – Rivelazioni dalla "Mistica Città di Dio"

LA MISTICA CITTÀ DI DIO, VITA DELLA MADONNA RIVELATA ALLA VENERABILE MARIA DI GESÙ D'AGREDA, LIBRO VIII, CAPITOLO 19 732. Già si avvicinava il giorno stabilito perché la viva e vera arca dell'alleanza …More
LA MISTICA CITTÀ DI DIO, VITA DELLA MADONNA RIVELATA ALLA VENERABILE MARIA DI GESÙ D'AGREDA, LIBRO VIII, CAPITOLO 19
732. Già si avvicinava il giorno stabilito perché la viva e vera arca dell'alleanza fosse collocata nel tempio della celeste Gerusalemme, con maggior splendore e giubilo di quello con cui la sua figura era stata fatta introdurre da Salomone nel santuario, sotto le ali dei cherubini. Tre giorni prima del felicissimo transito, gli apostoli e i discepoli si trovarono riuniti nella casa del cenacolo. Arrivò innanzitutto Pietro, trasportato da un angelo che gli era apparso a Roma e, annunciandogli che era ormai imminente la dipartita di Maria beatissima, gli aveva comandato da parte del Salvatore di esservi presente. La sovrana del mondo stava ritirata nel suo oratorio, con le energie corporali alquanto abbandonate a quelle dell'amore dell'Altissimo, poiché, essendo tanto prossima all'ultimo fine, partecipava con più efficacia delle sue qualità.
733. Ella gli andò incontro …More
*Giovedì 4 agosto* 1859 vola verso il Cielo colui che *doveva diventare l’esempio per tutti i sacerdoti:* San Giovanni Maria Battista Vianney, detto più comunemente il Santo Curato d’Ars. Il Papa San …More
*Giovedì 4 agosto* 1859 vola verso il Cielo colui che *doveva diventare l’esempio per tutti i sacerdoti:* San Giovanni Maria Battista Vianney, detto più comunemente il Santo Curato d’Ars. Il Papa San Pio X lo beatifica nel 1904, Pio XI lo canonizza nel 1925 e lo proclama patrono di tutti i parroci del mondo nel 1929. Il Papa Giovanni XXIII nel centenario (1959) con la lettera enciclica Sacerdotii Nostri Primordia
*lo ripropone come modello di tutti i pastori.* Giovanni Paolo II lo dichiara « *modello senza pari»* e quest’anno il 19 giugno (festa del Sacro Cuore) Benedetto XVI nel 150° anniversario indice l’Anno Sacerdotale durante il quale lo proclamerà “Patrono di tutti i Sacerdoti del mondo”. *Provvidenzialmente la nostra Santa Madre Chiesa ci ha posto davanti agli occhi la figura di questo Santo al momento della più grande crisi sacerdotale che abbia conosciuto la storia.*
Al tempo di san Pio X in Italia i sacerdoti erano quasi 69.000 su una popolazione di circa 33 milioni. Al tempo …More