Matilde
Matilde
4
Occorre distinguere l’omosessuale dall’omosessualità. È possibile e doveroso conciliare il rispetto per la persona dell’omosessuale e promuoverne la dignità disapprovando la sua condotta omosessuale …More
Occorre distinguere l’omosessuale dall’omosessualità. È possibile e doveroso conciliare il rispetto per la persona dell’omosessuale e promuoverne la dignità disapprovando la sua condotta omosessuale ed anzi operando affinchè egli cessi da questa condotta.
blogspot.com

Che cosa è il sesso - Spunti di riflessione per una buona legge contro l’omofobia

Che cosa è il sesso Spunti di riflessione per una buona legge contro l’omofobia La legge non deve impedire alla Chiesa di insegnare la sua dottrina …
Francesco I
Le solite distinzioni moderniste- Distinguere l'errore dall'errante Distinguere il peccato dal peccatore Leggete l'enciclica dell'ultimo Papa valida…More
Le solite distinzioni moderniste-
Distinguere l'errore dall'errante
Distinguere il peccato dal peccatore
Leggete l'enciclica dell'ultimo Papa validamente canonizzato.
Pascendi Dominici Gregis (8 settembre 1907)
vatican.va
N.S.dellaGuardia
Ci sono già leggi contro le discriminazioni. La parola omofobia non vuol dire proprio nulla. La Chiesa non dovrebbe fare nessun dialogo con lo Stato,…More
Ci sono già leggi contro le discriminazioni.
La parola omofobia non vuol dire proprio nulla.
La Chiesa non dovrebbe fare nessun dialogo con lo Stato, ma TUONARE contro la dannazione delle anime.
Ma già che da dopo il concilio non si può dire, e si passa il tempo a dialogare ottenendo "ottimi risultati": divorzio, aborto, eutanasia, procreazioni varie, contraccezione, teorie gender, ecc.
Continuiamo a dialogare che otterremo molto altro ancora...
2 more comments
Matilde
8
Il timore del Vaticano è che il Ddl dichiari illegale e quindi passibile di sanzione penale l’esercizio della "libertà di organizzazione, di pubblico esercizio di culto, di esercizio del magistero e …More
Il timore del Vaticano è che il Ddl dichiari illegale e quindi passibile di sanzione penale l’esercizio della "libertà di organizzazione, di pubblico esercizio di culto, di esercizio del magistero e del ministero episcopale", con particolare riferimento alla dottrina della Chiesa circa l’etica sessuale, il matrimonio, la famiglia e la condanna della sodomia.
blogspot.com

Sulle parole di Monsignor Paglia - In merito al Ddl Zan sull’omofobia

Sulle parole di Monsignor Paglia In merito al Ddl Zan sull’omofobia Monsignor Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la vita, …
Elia Ocnss Rovera
"Il disegno di legge Zan è prettamente ideologico, di parte e fortemente discriminatorio e gli italiani che lo osteggiano non hanno alcuna intenzione…More
"Il disegno di legge Zan è prettamente ideologico, di parte e fortemente discriminatorio e gli italiani che lo osteggiano non hanno alcuna intenzione di essere imbavagliati solo per il loro credo e la loro fede". #civico20news #eliablogger
civico20news.it/sito/articolo.php?id=41856
6 more comments
Matilde
È chiaro che i luterani di oggi, educati nel luteranesimo, non possono avere la colpa della separazione che ebbero Lutero con i suoi seguaci contemporanei. E ciò però non toglie che i luterani di …More
È chiaro che i luterani di oggi, educati nel luteranesimo, non possono avere la colpa della separazione che ebbero Lutero con i suoi seguaci contemporanei. E ciò però non toglie che i luterani di oggi continuino a restare separati nella misura in cui accolgono gli errori di Lutero. Tuttavia, caratteristica del luteranesimo, a differenza del cattolicesimo che, grazie all’unione col Papa è unito nella pienezza della medesima verità rivelata custodita dalla Chiesa, è che la distanza dalla Chiesa Cattolica è diversa e più o meno grande a seconda che le varie correnti luterane si allontanano di più o di meno dalla dottrina cattolica e quindi dalla comunione con la Chiesa Romana.
blogspot.com

La scomunica di Lutero e i luterani di oggi - Seconda Parte (2/2)

La scomunica di Lutero e i luterani di oggi Seconda Parte (2/2) Il programma conciliare affinchè i cristiani possano giungere dal conflitto alla comu…
Matilde
22
Come è noto, il 3 gennaio 1521 Papa Leone X con la bolla «Decet Romanum Pontificem» scomunicò Lutero e i suoi seguaci accusandoli di ostinata disobbedienza al Papa, di essere volontariamente caduti …More
Come è noto, il 3 gennaio 1521 Papa Leone X con la bolla «Decet Romanum Pontificem» scomunicò Lutero e i suoi seguaci accusandoli di ostinata disobbedienza al Papa, di essere volontariamente caduti nell’eresia e di allontanare slealmente i cattolici dalla retta fede.
Il tono della scomunica è severissimo; inizia col sottolineare il dovere del Papa di denunciare e punire gli eretici e coloro che creano divisioni nella Chiesa; si nota un Papa fortemente sdegnato, che ripete più volte la medesima accusa di eresia; afferma di aver dato a Lutero il tempo di pentirsi e di ritrattarsi, ma che purtroppo egli invece di ravvedersi, ha fatto peggio.
blogspot.com

La scomunica di Lutero e i luterani di oggi - Prima Parte (1/2)

La scomunica di Lutero e i luterani di oggi Prima Parte (1/2) Va bene la scomunica, ma non poteva esser fatta in altro modo? La scomunica di Lutero …
N.S.dellaGuardia
Simulazione di "dialogo ecumenico": Un Cattolico: " Questa settimana ho fatto due ore di adorazione eucaristica, mi sono confessato ed ho recitato …More
Simulazione di "dialogo ecumenico":
Un Cattolico: " Questa settimana ho fatto due ore di adorazione eucaristica, mi sono confessato ed ho recitato uno o due rosari al giorno".
Un Luterano: "io no".
Fine del dialogo.
20 more comments
Matilde
Considerando gli enti di questo mondo, ci accorgiamo che hanno l’essere per partecipazione. Dunque essi dipendono da un ente che è l’essere per essenza. È lo stesso essere per sé sussistente. Essi …More
Considerando gli enti di questo mondo, ci accorgiamo che hanno l’essere per partecipazione. Dunque essi dipendono da un ente che è l’essere per essenza. È lo stesso essere per sé sussistente. Essi non hanno l’essere da sé, ma da altro, da un ente che ha l’essere da sé. Sono tratti da Dio dal non-essere all’essere. Sono creati.
Una volta scoperta l’esistenza di questo ente, che tutti chiamiamo «Dio», ci chiediamo qual è la sua essenza, chi è Dio. Quali sono i caratteri, le proprietà e le prerogative della sua essenza, che la rendono irripetibile, distinguibile dal mondo e da tutti gli altri enti, riconoscibile ed inconfondibile.
In base a tutti questi dati possiamo dire di poter conoscere Dio, di poter farci un concetto di Lui, che rappresenta assai imperfettamente l’essenza divina, perché questa è misteriosa ed infinita, mentre la nostra capacità di comprensione è finita.
blogspot.com

La questione della teologia negativa - Non si tratta di abdicare all’intelligenza, ma di evitare …

La questione della teologia negativa Non si tratta di abdicare all’intelligenza, ma di evitare la presunzione Terza Parte (3/3) È possibile definire …
Matilde
2
Oggi spesso c’è chi non parla mai di Dio e c’è chi ne parla a ruota libera o in modo sbagliato o ingannevole, senza adeguata preparazione, per pura abitudine, senza prudenza, senza convinzione, …More
Oggi spesso c’è chi non parla mai di Dio e c’è chi ne parla a ruota libera o in modo sbagliato o ingannevole, senza adeguata preparazione, per pura abitudine, senza prudenza, senza convinzione, senza discrezione, per convenienza, per vendere libri, per apparire un genio o un profeta, per puro dovere d’ufficio, per giustificare la licenza morale, per sollecitare la superbia o le passioni, per incitare all’odio, per creare divisioni, per bloccare il progresso, per sovvertire il buon costume e l’ordine sociale, per far perdere la fede e il senso del sacro. Sembra incredibile, ma è così. A tanto arrivano le astuzie del demonio e le risorse della doppiezza e dell’ipocrisia. Servirsi del teismo e magari della mistica per diffondere l’ateismo e l’immoralità.
L’uso della parola «Dio» è molto delicato. Questo uso è spontaneo nell’anima onesta e religiosa. Ma dev’essere anche imparato e praticato con discrezione, intelligenza, prudenza, saggezza, retta intenzione. In molte circostanze è meglio …More
blogspot.com

La questione della teologia negativa - Non si tratta di abdicare all’intelligenza, ma di evitare …

La questione della teologia negativa Non si tratta di abdicare all’intelligenza, ma di evitare la presunzione Seconda Parte (2/3) Come parlare di Dio …
Matilde
Caro Kaspita, P.Giovanni Cavalcoli, autore dell'articolo, chiede a che cosa si riferisce. Diversamente non posso tenere conto di quello che lei dice.
kaspita
Sempre vero ciò: non guardare la pagliuzza nell'occhio del prossimo se prima non togli la trave che è nel tuo
Matilde
1
Oggi siamo invasi da una folla di maestri, che dobbiamo sopportare e dai quali dobbiamo guardarci, i quali con grande prosopopea e dogmatica sicumera, vantando titoli accademici e centinaia di …More
Oggi siamo invasi da una folla di maestri, che dobbiamo sopportare e dai quali dobbiamo guardarci, i quali con grande prosopopea e dogmatica sicumera, vantando titoli accademici e centinaia di pubblicazioni, ignari del Magistero della Chiesa, sbandierati dai mass-media del potere dominante, ci assicurano con tono cattedratico e senza possibilità di replica, che cosa di Dio dobbiamo affermare e che cosa dobbiamo negare, per sapere qual è il «Dio biblico» e il «Dio di Gesù Cristo» e salvarci dal «Dio astratto della metafisica», dal Dio del «dualismo greco», dal Dio precristiano, corrucciato castigatore dell’Antico Testamento e del paganesimo.
blogspot.com

La questione della teologia negativa - Non si tratta di abdicare all’intelligenza, ma di evitare …

La questione della teologia negativa Non si tratta di abdicare all’intelligenza, ma di evitare la presunzione Prima Parte (1/3) Tra la reticenza e …
Francesco I
E, come se ciò non bastasse, abbiamo un "vescovo di Roma" che, quotidianamente pronuncia eteroclite proposizioni: 1) L'ultima "catechesi" farlocca …More
E, come se ciò non bastasse, abbiamo un "vescovo di Roma" che, quotidianamente pronuncia eteroclite proposizioni:
1) L'ultima "catechesi" farlocca di Bergoglio: "Arrabbiarsi con Dio fa bene" Video
2) Magistero della Chiesa sul suicidio di Giuda Iscariota e le farneticaz…
3) Ricevere una telefonata da Bergoglio, per sentirsi augurare l’Inferno…(audio e video)
4) Francesco insulta i pipistrelli… Critiche
Ecco , infine un ragionamento che dimostra tutta la profonda capacità di pensiero del Pampèro:
Matilde
1
La ripugnanza nei confronti del sesso, considerato come fattore di turbamento della pace dello spirito si riscontra sin dai primi secoli nel monachesimo cristiano a causa di una lettura rigorista …More
La ripugnanza nei confronti del sesso, considerato come fattore di turbamento della pace dello spirito si riscontra sin dai primi secoli nel monachesimo cristiano a causa di una lettura rigorista dei testi ascetici del Nuovo Testamento, dove troviamo la messa in guardia contra la «concupiscenza» (I Gv 2,16; Rm 7,7) e i «desideri della carne» (Rm 13,14; Gal 5,13; II Pt 2,10).
blogspot.com

Sessolatria e sessofobia - Quarta Parte (4/4)

Sessolatria e sessofobia Quarta Parte (4/4) La sessofobia è un fraintendimento della superiorità dello spirito sul sesso. Essa riduce l’uomo a puro …
warrengrubert
Premetto di non aver letto gli articoli... ma vorrei ricordare che in tutte le religioni si mette in guardia le anime dai lacci del sesso... solo …More
Premetto di non aver letto gli articoli... ma vorrei ricordare che in tutte le religioni si mette in guardia le anime dai lacci del sesso... solo nel cattolicesimo ci si vergogna di aver dato in passato questi consigli ascetici.
Matilde
Sigmund Freud fu uno psichiatra, che come tale ha il compito di guarire le malattie mentali: psychè=anima, iatreia=cura, e quindi di operare sul piano psichico della persona, pur coinvolgendo la …More
Sigmund Freud fu uno psichiatra, che come tale ha il compito di guarire le malattie mentali: psychè=anima, iatreia=cura, e quindi di operare sul piano psichico della persona, pur coinvolgendo la sua volontà, giacchè non può il medico curare il paziente se il paziente non collabora. Però lo psicologo non ha il compito di guarire le deviazioni della volontà, ossia di togliere i peccati; questo è compito del sacerdote; ma ha quello di liberare la volontà del paziente da disturbi psichici, che ostacolano il retto cammino della volontà.
blogspot.com

Sessolatria e sessofobia - Terza Parte (3/4)

Sessolatria e sessofobia Terza Parte (3/4) L’io libidico di Sessolatria e sessofobia Terza Parte (3/4) L’io libidico di Sessolatria e sessofobia …
Matilde
La riconciliazione dello spirito col sesso dev’essere operata da una duplice attività morale: da un’opera educativa tesa ad istruire la coscienza e a rettificare la volontà circa l’ideale cristiano …More
La riconciliazione dello spirito col sesso dev’essere operata da una duplice attività morale: da un’opera educativa tesa ad istruire la coscienza e a rettificare la volontà circa l’ideale cristiano della temperanza sessuale, che trova la sua più alta realizzazione nel matrimonio e la pratica del voto di castità, che è il modo col quale nella vita religiosa è vissuta la dimensione della sessualità; e da una pratica ascetica, che ha lo scopo di vincere la concupiscenza col soccorso dei mezzi della grazia, così da mortificare l’uomo vecchio (cf Rm 6,6) e da far crescere gradualmente l’uomo nuovo (Ef 4,24).
blogspot.com

Sessolatria e sessofobia - Seconda Parte (2/4)

Sessolatria e sessofobia Seconda Parte (2/4) Il matrimonio In ogni caso, dopo il peccato originale resta il dovere della riproduzione della specie …
Matilde
Gli spiritualisti fanno capo al paradigma spiritualistico dualistico e sessuofobo di Platone e di Origene; i materialisti simpatizzano per l’animalismo edonista sessolatra di Epicuro e di Freud. Per …More
Gli spiritualisti fanno capo al paradigma spiritualistico dualistico e sessuofobo di Platone e di Origene; i materialisti simpatizzano per l’animalismo edonista sessolatra di Epicuro e di Freud. Per gli uni e per gli altri la resurrezione del sesso è impensabile. Per i primi, perché il sesso è visto come un carcere dal quale occorre liberarsi. Per i secondi, al momento della morte muore tutto l’uomo e chi si è visto si è visto. Il sesso è un dio mortale.
blogspot.com

Sessolatria e sessofobia - Prima Parte (1/4)

Sessolatria e sessofobia Prima Parte (1/4) Una polarizzazione nefasta, che occorre risolvere al più presto Il peccato originale ha causato nell’istin…
Matilde
12
Per Von Balthasar tutti sono giusti e peccatori. Per questo, Dio perdona e castiga simultaneamente tutte le creature spirituali, angeli e uomini. Tutti sono ad un tempo beati e dannati, beati perché …More
Per Von Balthasar tutti sono giusti e peccatori. Per questo, Dio perdona e castiga simultaneamente tutte le creature spirituali, angeli e uomini. Tutti sono ad un tempo beati e dannati, beati perché sono in Dio, dannati perché hanno peccato. Non c’è separazione fra beati e dannati. Questo avviene perché Dio stesso è ad un tempo per tutte le creature paradiso e inferno.
blogspot.com

Che rapporto intercorre fra lo Spirito Santo e il demonio? La dinamica del cristianesimo - Quarta …

Che rapporto intercorre fra lo Spirito Santo e il demonio? La dinamica del cristianesimo Quarta Parte (4/4) Cristo all’inferno. Che rapporto intercor…
Luca Santoro
non so si parla che "a prescindere dai suoi meriti di teologo e di maestro di spiritualità" ... Ma se questi sono i sui pensieri, dove sta la sua …More
non so si parla che "a prescindere dai suoi meriti di teologo e di maestro di spiritualità" ... Ma se questi sono i sui pensieri, dove sta la sua maestria in spiritualità? Mi sembra invece una mente completamente confusa, che rifiuta la semplice Verità di Cristo in Croce, e che cerca risposte razionali a qualcosa che di razionale ha solo (e forse) il legno della croce. Tutto è avvenuto ad infiniti livelli spirituali, le cui Verità vengono mostrate gradatamente solo a chi si immerge nel mistero di Gesù, della Sua vita e della Sua crocifissione. Insomma non capisco perchè perdere tempo con l'analizzare una persona devastata spiritualmente e concettualmente con quasi stessa profondità, se ciò fosse possibile...
Marziale
Ottima critica del pensiero balthasariano.
10 more comments
Matilde
3
Hegel vede nell’Assoluto di Schelling l’unità nell’opposizione di oggettivo e soggettivo, di origine fichtiana («io-non-io»), che, tradotto nei termini del volere, è l’opposizione böhmiana del bene …More
Hegel vede nell’Assoluto di Schelling l’unità nell’opposizione di oggettivo e soggettivo, di origine fichtiana («io-non-io»), che, tradotto nei termini del volere, è l’opposizione böhmiana del bene e del male. Dio, che può essere come non essere, fare il bene come il male, ha voluto essere ed essere buono, ma conserva in sè il non-essere e il male.
blogspot.com

Che rapporto intercorre fra lo Spirito Santo e il demonio? La dinamica del cristianesimo - Terza …

Che rapporto intercorre fra lo Spirito Santo e il demonio? La dinamica del cristianesimo Terza Parte (3/4) Dio ha liberamente voluto essere piuttosto…
Matilde
Caro Francesco, non si possono isolare da tutto un contesto poche frasi e dire che questo è il magistero, addirittura con la M maiuscola.
Francesco Federico
Ecco il Magistero di Sua Santità il Papa Francesco al riguardo:
One more comment
Matilde
Lutero credette erroneamente che lo Spirito Santo operi una riconciliazione di Dio con l’uomo nel senso di una conciliazione della grazia col peccato. Ma questo è un grave errore, che offende la …More
Lutero credette erroneamente che lo Spirito Santo operi una riconciliazione di Dio con l’uomo nel senso di una conciliazione della grazia col peccato. Ma questo è un grave errore, che offende la giustizia e la bontà divina e non fa che confermare l’uomo nel peccato, perché alla fine, come intuirono prima Böhme e poi Hegel, ciò finisce per condurre alla conciliazione in Dio del bene col male.
blogspot.com

Che rapporto intercorre fra lo Spirito Santo e il demonio? La dinamica del cristianesimo - Seconda …

Che rapporto intercorre fra lo Spirito Santo e il demonio? La dinamica del cristianesimo Seconda Parte (2/4) Lo Spirito Santo conciliatore della graz…
Matilde
Che rapporto c’è fra la buona volontà di una persona e la cattiva volontà dell’altra? Che rapporto c’è tra la Persona dello Spirito Santo, che è Spirito di verità, di amore, di vita e di santità, …More
Che rapporto c’è fra la buona volontà di una persona e la cattiva volontà dell’altra? Che rapporto c’è tra la Persona dello Spirito Santo, che è Spirito di verità, di amore, di vita e di santità, con lo spirito della menzogna, dell’odio, della malvagità e dell’omicidio? Qual è l’azione dello Spirito nei confronti di Satana? E qual è l’azione di Satana nei confronti dello Spirito? Esiste un dialogo?
blogspot.com

Che rapporto intercorre fra lo Spirito Santo e il demonio? La dinamica del cristianesimo - Prima …

Che rapporto intercorre fra lo Spirito Santo e il demonio? La dinamica del cristianesimo Prima Parte (1/4) Il Figlio sarà sottomesso a Colui che gli …
Matilde
La Civiltà Cattolica n.4029 del 5 maggio 2018 pubblicò un articolo del direttore Padre Antonio Spadaro dal titolo «La dottrina della tribolazione», che cita una lettera ai Confratelli del 1987 dell’…More
La Civiltà Cattolica n.4029 del 5 maggio 2018 pubblicò un articolo del direttore Padre Antonio Spadaro dal titolo «La dottrina della tribolazione», che cita una lettera ai Confratelli del 1987 dell’allora Provinciale Padre Bergoglio, di commento ad alcune lettere di Prepositi della Compagnia coinvolti nella drammatica vicenda della soppressione e successiva ricostituzione della Compagnia fra i secc. XVIII e XIX.
L’articolo è molto interessante, perché ci mostra il grande mutamento storico della Compagnia dal sec. XVIII ad oggi. Allora i Gesuiti erano veramente un ostacolo all'ascesa dell'illuminismo e della massoneria, che portò alla Rivoluzione Francese, per cui erano i sovrani infetti da queste ideologie che volevano la soppressione della Compagnia.
blogspot.com

Dalla tribolazione alla sovversione

Dalla tribolazione alla sovversione Nel sec.XVIII la compagnia di Gesù fu soppressa dietro alle pressioni della massoneria. Oggi ha rischiato di …
Matilde
Per capire le radici filosofiche degli insegnamenti di Papa Francesco La Civiltà Cattolica del 3/17 aprile scorso ha pubblicato un breve manoscritto di Jorge Mario Bergoglio del 1987-88, dal titolo …More
Per capire le radici filosofiche degli insegnamenti di Papa Francesco
La Civiltà Cattolica del 3/17 aprile scorso ha pubblicato un breve manoscritto di Jorge Mario Bergoglio del 1987-88, dal titolo «Interpretare la realtà» (pp.3-12). Si tratta di una breve raccolta di pensieri sul valore della metafisica, sul suo metodo e sul rapporto dell’intelletto con la verità e con la realtà.
blogspot.com

Padre Bergoglio ci parla di metafisica - Prima Parte (1/4)

Padre Bergoglio ci parla di metafisica Prima Parte (1/4) Da sempre e per sempre tu sei, o Dio Sal 89,2 Prima che Abramo fosse, Io Sono Gv 8,59 Santo,…
Matilde
Il Papa può essere Papa senza essere Vescovo di Roma? Seconda Parte (2/2) Vicario di Cristo Quello dunque che in sostanza Lutero negava del Papato era la sua infallibilità nell’insegnarci ed interpre…More
Il Papa può essere Papa senza essere Vescovo di Roma?
Seconda Parte (2/2)

Vicario di Cristo
Quello dunque che in sostanza Lutero negava del Papato era la sua infallibilità nell’insegnarci ed interpretarci la Parola di Cristo. Per questo e in questo senso egli negò che il Papa sia il Vicario di Cristo, subendo in ciò la condanna di Leone X nella Bolla Exsurge Domine del 1521 (Denz.1475).
blogspot.com

Il Papa può essere Papa senza essere Vescovo di Roma? Seconda Parte (2/2)

Il Papa può essere Papa senza essere Vescovo di Roma? Seconda Parte (2/2) Vicario di Cristo Quello dunque che in sostanza Lutero negava del Papato …
Matilde
3
Il Papa può essere Papa senza essere Vescovo di Roma? Prima Parte (1/2) Una questione occasionata da Papa Francesco Sappiamo come Papa Francesco tiene a definirsi come Vescovo di Roma e Pastore …More
Il Papa può essere Papa senza essere Vescovo di Roma?
Prima Parte (1/2)

Una questione occasionata da Papa Francesco
Sappiamo come Papa Francesco tiene a definirsi come Vescovo di Roma e Pastore universale della Chiesa, mentre non parla mai del suo essere Successore di Pietro e Vicario di Cristo. Quest’uso dell’attuale Pontefice ben si accorda con la fede degli scismatici orientali, i quali, se respingono la soggezione al Papa, tuttavia non hanno difficoltà a riconoscerlo come Vescovo di Roma o, come essi dicono, «Papa di Roma».
blogspot.com

Il Papa può essere Papa senza essere Vescovo di Roma? - Prima Parte (1/2)

Il Papa può essere Papa senza essere Vescovo di Roma? Prima Parte (1/2) Una questione occasionata da Papa Francesco Sappiamo come Papa Francesco …
Matilde
Caro N.S., la cosa impossibile è che ci siano due Papi in esercizio. Ma questo non potrà mai succedere. Quando Papa Benedetto ha parlato di un solo …More
Caro N.S., la cosa impossibile è che ci siano due Papi in esercizio. Ma questo non potrà mai succedere. Quando Papa Benedetto ha parlato di un solo Papa, intendeva un solo Papa in esercizio, ed è Papa Francesco.
Matilde
Caro N.S., il Papa può essere Papa, senza esercitare il munus petrino. Questo è il caso di Papa Benedetto XVI, per cui il Papa in esercizio è uno …More
Caro N.S., il Papa può essere Papa, senza esercitare il munus petrino. Questo è il caso di Papa Benedetto XVI, per cui il Papa in esercizio è uno solo: Papa Francesco.
One more comment
Matilde
Il recente discorso del Santo Padre ad Ur ci mostra chiaramente qual è la sua preoccupazione pastorale più urgente: la fraternità e la pace dell’umanità su questa terra. Viene in mente la famosa …More
Il recente discorso del Santo Padre ad Ur ci mostra chiaramente qual è la sua preoccupazione pastorale più urgente: la fraternità e la pace dell’umanità su questa terra. Viene in mente la famosa enciclica di San Giovanni XXIII Pacem in terris.
blogspot.com

Padre Giovanni Cavalcoli: Il Dio di Abramo

Il Dio di Abramo Abramo è il padre di tutti noi Rm 4,6 Qual è l’azione pastorale più urgente? Il Dio di Abramo Abramo è il padre di tutti noi Rm 4,6 …