kundun70
kundun70 shares from alda luisa corsini
1K
S. Messa. VariMore
S. Messa.
Vari

La Messa nei primi secoli. Giustino e la Prima Apologia (150- 155 d.C.)

"Giustino, un avvocato cristiano del II secolo, ci offre della messa del suo tempo le seguenti descrizioni: – (La messa che conclude l'iniziazione cristiana)... (Noi) dopo aver lavato chi crede e ha …More
"Giustino, un avvocato cristiano del II secolo, ci offre della messa del suo tempo le seguenti descrizioni:
– (La messa che conclude l'iniziazione cristiana)... (Noi) dopo aver lavato chi crede e ha aderito, lo conduciamo nell’adunanza dei fratelli,come noi ci chiamiamo e facciamo in comune preghiere per noi, per l’illuminato (=battezzato) e per tutti gli altri, ovunque siano, allo scopo di meritare, dopo aver appreso la verità, di riuscire buoni nelle opere della vita, osservanti dei precetti e di conseguire così la salvezza eterna. Cessate le preghiere, ci abbracciamo con scambievole bacio. Quindi viene recato al preposto (= capo) dei fratelli un pane, una coppa d’acqua e una coppa di vino allungato con acqua. Egli li prende e loda e glorifica il Padre di tutti nel nome del Figlio e dello Spirito Santo. Quindi fa un lungo ringraziamento per averci fatti meritevoli di questi doni. Terminate le preghiere ed il ringraziamento, tutto il popolo presente acclama: «Amen!».
"Amen" in lingua …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
9.9K
S. Francesco. VariMore
S. Francesco.
Vari

Il vero incontro tra San Francesco e il Sultano d'Egitto: un santo in difesa della verità cristiana✞

Il Sultano d'Egitto sottopose a Francesco D'Assisi un'altra questione: "II vostro Signore insegna nei Vangeli che voi non dovete rendere male per male, e non dovete rifiutare neppure il mantello a chi …More
Il Sultano d'Egitto sottopose a Francesco D'Assisi un'altra questione: "II vostro Signore insegna nei Vangeli che voi non dovete rendere male per male, e non dovete rifiutare neppure il mantello a chi vuol togliervi la tonaca,dunque voi cristiani non dovreste imbracciare armi e combattere i vostri nemici".
Rispose San Francesco: "Mi sembra che voi non abbiate letto tutto il Vangelo. Il perdono di cui Cristo parla non è un perdono folle, cieco, incondizionato, ma un perdono meritato. Gesù infatti ha detto: "Non date ciò che è santo ai cani e non gettate le vostre perle ai porci, perché non le calpestino e, rivoltandosi, vi sbranino". Infatti il Signore ha voluto dirci che la misericordia va dispensata a tutti, anche a chi non la merita, ma che almeno sia capace di comprenderla e farne frutto, e non a chi è disposto ad errare con la stessa tenacia e convinzione di prima. Altrove, oltretutto, è detto: "Se il tuo occhio ti è occasione di scandalo, cavalo e gettalo lontano da te”. E, con …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
3.7K
Dottrina. VariMore
Dottrina.
Vari
L'insegnamento della Chiesa non è soggetto a modifiche. Le esortazioni apostoliche sono magistero, esattamente come le encicliche anche se se quello delle encicliche è più forte. L’enciclica in genere …More
L'insegnamento della Chiesa non è soggetto a modifiche.
Le esortazioni apostoliche sono magistero, esattamente come le encicliche anche se se quello delle encicliche è più forte. L’enciclica in genere espone, sviluppa e determina un determinato punto della dottrina della Chiesa e ha essenzialmente carattere di insegnamento. Le esortazioni apostoliche hanno invece un carattere più pratico. Riesprimono spesso la dottrina della Chiesa ma con l’intento di indirizzare concretamente la vita delle comunità cristiane o anche dei singoli fedeli.
Non è mai successo che un documento di magistero della Chiesa abbia soppresso un documento precedente sul medesimo argomento.
Sarebbe ben strano che il medesimo Spirito di verità (Gv 14,17) che sollecita a insegnare al popolo cristiano le verità di fede si contraddica.
Per questo in teologia è ben noto l’assioma: quod semel verum, semper verum (“ciò che è stato ritenuto come vero una volta, rimane vero per sempre”).
Possono invece esservi decreti della …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
2.6K
Paradiso. VariMore
Paradiso.
Vari

Quando siamo in peccato grave, le nostre buone azioni sono gradite a Dio?

Le opere buone, anche se compiute in stato di peccato grave, continuano ad essere buone e vanno compiute. Certo, non possono meritare per la vita eterna. Infatti la vita eterna è un bene di ordine …More
Le opere buone, anche se compiute in stato di peccato grave, continuano ad essere buone e vanno compiute.
Certo, non possono meritare per la vita eterna.
Infatti la vita eterna è un bene di ordine soprannaturale. E, per meritarla, è necessario che le azioni che noi compiamo siano ad essa proporzionate.
In altri termini è necessario che le nostre azioni siano vivificate dalla vita soprannaturale della grazia.
La domanda che ci si pone allora è questa: se le azioni continuano ad essere buone e non sono meritorie soprannaturalmente, sono allora inutili?
La risposta è questa: non sono inutili, perché in qualche modo sono ancora gradite a Dio il quale le ricompensa, al dire dei dottori della Chiesa, non con beni soprannaturali (perché non vi sono proporzionate), ma con dei beni di ordine temporale, soprattutto se sono utili per la conversione.
La S. Scrittura ricorda che Raab, la prostituta, fu risparmiata al momento della presa di Gerico (Gs 6,22-25) perché aveva aiutato gli esploratori di …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
4.7K
Diavolo. VariMore
Diavolo.
Vari

Satana conosce i pensieri dell'uomo?

Didimo il cieco, un autore del 250 circa d. C., per provare la divinità dello Spirito Santo, dice: “Sarebbe un’empietà mettere lo Spirito Santo al livello delle creature. Un essere creato non abita …More
Didimo il cieco, un autore del 250 circa d. C., per provare la divinità dello Spirito Santo, dice: “Sarebbe un’empietà mettere lo Spirito Santo al livello delle creature. Un essere creato non abita in un altro: le arti e le scienze, le virtù e i vizi, abitano in certo modo in noi, ma come qualità accidentali e non come sostanze... Ora è la propria sostanza dello Spirito Santo che abita nei giusti e li santifica, e solo alle tre Persone della Trinità appartiene di poter, colla loro sostanza, penetrare nelle anime” (DIDIMO IL CIECO, De Spiritu Sancto, 25.).
E, prevenendo l’obiezione per cui si sarebbe potuto dire che anche Satana entrò nel cuore di Giuda (Gv 13, 27), risponde che Satana vi entrò non con la sua sostanza, il che appartiene solo a Dio, ma con la sua operazione, e cioè con le sue perfide suggestioni e con i suoi inganni pieni di malizia (Ib., 61).
S. Tommaso riprende l’argomentazione di Didimo il cieco, e dice che è proprio ed esclusivo di Dio penetrare nell’essenza stessa …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
5.2K
Misericordia. VariMore
Misericordia.
Vari

Dialogo tra Dio e l'anima peccatrice

- Gesù: “Anima peccatrice, non aver paura del tuo Salvatore. Io per primo Mi avvicino a te, poiché so che tu da sola non sei capace di innalzarti fino a Me. Non fuggire, figliola, dal Padre tuo. Cerca …More
- Gesù: “Anima peccatrice, non aver paura del tuo Salvatore. Io per primo Mi avvicino a te, poiché so che tu da sola non sei capace di innalzarti fino a Me. Non fuggire, figliola, dal Padre tuo. Cerca di parlare a tu per tu col tuo Dio misericordioso, che desidera dirti parole di perdono e colmarti delle Sue grazie. Oh, quanto Mi è cara la tua anima! Ti tengo scritta sulle Mie mani. Sei rimasta incisa nella ferita profonda del Mio Cuore”.
- L'anima: “Signore, sento la Tua voce che m'invita ad abbandonare la cattiva strada, ma non ho né la forza né il coraggio”.
- Gesù: «Sono Io la tua forza. Io ti darò la forza per la lotta».
-
L'anima: “Signore, conosco la Tua santità, ed ho paura di Te”.
- Gesù: «Perché hai paura, figlia Mia, del Dio della Misericordia? La Mia Santità non M'impedisce di essere misericordioso con te. Guarda, o anima, che per te ho istituito un trono di Misericordia sulla terra, e questo trono è il tabernacolo e da questo trono di Misericordia desidero scendere nel tuo …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
151.3K
Confessione. confessioneMore
Confessione.
confessione

Il sacrilegio. Terribile peccato causa di dannazione per molti. Come si commette e come si ripara

Un peccato che può condurre alla dannazione eterna è il sacrilegio. Disgraziato colui che si mette su questa strada! Commette sacrilegio chi volontariamente nasconde in Confessione qualche peccato …More
Un peccato che può condurre alla dannazione eterna è il sacrilegio. Disgraziato colui che si mette su questa strada! Commette sacrilegio chi volontariamente nasconde in Confessione qualche peccato mortale, oppure si confessa senza la volontà di lasciare il peccato o di fuggirne le occasioni prossime. Quasi sempre chi si confessa in modo sacrilego compie anche il sacrilegio eucaristico, perché poi riceve la Comunione in peccato mortale.
Racconta San Giovanni Bosco...
"Mi trovai con la mia guida (l'Angelo custode) in fondo a un precipizio che finiva in una valle oscura. Ed ecco comparire un edificio immenso con una porta altissima che era chiusa. Toccammo il fondo del precipizio; un caldo soffocante mi opprimeva; un fumo grasso, quasi verde e guizzi di fiamme sanguigne si innalzavano sui muraglioni dell'edificio.
Domandai: 'Dove ci troviamo?'. 'Leggi l'iscrizione che c'è sulla porta'. mi rispose la guida. Guardai e vidi scritto: 'Ubi non est redemptio! , cioè: `Dove non c'è redenzione!',…More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
132.3K
Angeli. VariMore
Angeli.
Vari

L'antichissimo culto cattolico ai Sette Arcangeli, i loro Nomi e la Corona Angelica

Gli arcangeli sono parte del coro angelico subito superiore a quello degli angeli. Sono tre i nomi degli arcangeli che la Bibbia ci fornisce: Raffaele dal Libro di Tobia 15, 15; Michele dal libro di …More
Gli arcangeli sono parte del coro angelico subito superiore a quello degli angeli. Sono tre i nomi degli arcangeli che la Bibbia ci fornisce: Raffaele dal Libro di Tobia 15, 15; Michele dal libro di Daniele 10,13.21; 12,1; Gabriele dal libro di Daniele 8,16; 9,21 e dal Vangelo di Luca 1,19. Ma appena si approfondisce la lettura del testo biblico si scopre che il numero degli arcangeli citati non è tre, come si pensa di solito, ma se ne contano sette, così come si evince dal libro di Tobia 12,15: Io sono Raffaele, uno dei sette santi angeli, che portano lassù le preghiere dei santi e sono ammessi davanti alla gloria del Santo”. Nel libro del profeta Zaccaria si legge che, avendo egli chiesto all’angelo che gli parlava cosa significassero le sette lucerne del candelabro d’oro che gli era apparso, questa fosse stata la risposta dell’angelo: “Le sette lucerne rappresentano gli occhi del Signore che osservano tutta la terra. Nel Nuovo Testamento la lista dei sette arcangeli non cambia, questi …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
127.3K
Leone XIII. variMore
Leone XIII.
vari

L'orazione originale di Papa Leone XIII a San Michele: una profezia circa la futura apostasia a Roma

L'orazione originale di Papa Leone XIII all'Arcangelo San Michele fu profetica. Composta oltre 100 anni fa, dipoi soppressa dato il suo struggente contenuto, l'orazione originale di Papa Leone XIII a …More
L'orazione originale di Papa Leone XIII all'Arcangelo San Michele fu profetica. Composta oltre 100 anni fa, dipoi soppressa dato il suo struggente contenuto, l'orazione originale di Papa Leone XIII a San Michele è una delle più interessanti e controverse preghiere colleganti alla presente situazione nella quale trovasi la vera Chiesa Cattolica. Il 13/10/1884, dopo la Santa Messa mattutina, Papa Leone XIII fu traumatizzato al punto di svenire. Coloro che si trovavano in sua presenza pensarono che egli fosse morto. Una volta ripresa conoscenza il Papa descrisse una spaventosa conversazione da lui udita, provenuta dal fianco del tabernacolo. Tale conversazione fu delineata da 2 voci, voci le quali Papa Leone XIII comprese essere chiaramente quelle di Gesù Cristo e del Diavolo. Il Diavolo si vantò di potere distruggere la Chiesa Cattolica, a patto che gli fossero stati concessi 75 anni -100 anni onde svolgere il suo piano. Il Diavolo domandò ancora il permesso di operare una grande influenza …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
71K
Sacramenti. VariMore
Sacramenti.
Vari
Il sacrilegio. Terribile peccato causa di dannazione per molti. Come si commette e come si ripara. Istruzione Cattolica. Scarica il formato pdfMore
Il sacrilegio. Terribile peccato causa di dannazione per molti. Come si commette e come si ripara.
Istruzione Cattolica. Scarica il formato pdf
4 pages
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
8.2K
Modernismo. VariMore
Modernismo.
Vari

L'ERESIA MODERNISTA È ANTROPOCENTRICA

L’eresia, simile alle polveri sottili, si insinua nel Vangelo corrompendolo e travisandolo nella sua purissima verità che chiede obbedienza. Questa eresia ha un solo nome: spostamento da Cristo all’uomo …More
L’eresia, simile alle polveri sottili, si insinua nel Vangelo corrompendolo e travisandolo nella sua purissima verità che chiede obbedienza. Questa eresia ha un solo nome: spostamento da Cristo all’uomo, dal cielo alla terra, dall’eternità al tempo, dalla verità alla coscienza. Questa eresia è anche spostamento dalla verità di Dio al sentimento dell’uomo, dalla rivelazione al pensiero, dalla Parole alle parole. Questa eresia considera il Vangelo, la Rivelazione, la Parola, la divina Verità, il sacro deposito della fede cose di ieri, non di oggi. Questa eresia dice che ormai è l’uomo il cuore dell’universo e non più Gesù Signore. No è l’uomo servo di Cristo, ma Cristo servo dell’uomo. Questa eresia ci sta tutti obbligando a rendere Cristo non l’Agnello di Dio che toglie il peccato del mondo ma il servo dell’uomo peccatore. Questa eresia pone i pastori di anime in grave crisi di coscienza. A che serve il loro ministero se privato di riferimento alla vita eterna? Serve il loro ministero se …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
37.8K
Agostino. VariMore
Agostino.
Vari

DIO È AMORE, L'AMORE NON È DIO

Il cristianesimo afferma che Dio è Amore ed è un concetto che piace a molti, anche se non tutti comprendono il senso di questa frase di San Giovanni e altri la intendono un senso del tutto diverso. …More
Il cristianesimo afferma che Dio è Amore ed è un concetto che piace a molti, anche se non tutti comprendono il senso di questa frase di San Giovanni e altri la intendono un senso del tutto diverso. Dalla confusione delle idee nascono i mostri che, favoriti dalla libertà assoluta e incondizionata di espressione, molte volte ci tocca, purtroppo, ascoltare nei dibattiti e nei discorsi pubblici e privati. Dire che Dio è Amore significa che io non conosco cosa è amore, perchè non comprendo Dio. "Se lo comprendi non è Dio" (S. Agostino). Significa che io imparo ad amare e a farmi amare. Significa che mi devo mettere in ascolto umile e devoto della Parola che mi trasmette la verità sul suo essere amore, che mi è ignoto. Concetto molto diverso da quello espresso oggi da chi cita questa frase - a volte a proprio uso e consumo - intendendo la maggior parte delle volte l'esatto opposto: poiché io amo, sono gradito a Dio. Tradotto: chi sei tu per giudicarmi quando secondo te faccio una cosa sbagliata …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
42.9K
Rosario. VariMore
Rosario.
Vari

ESORCISMO. satana HA TERRORE DEL SANTO ROSARIO

Satana ha terrore del Santo Rosario con tutti i misteri (gaudiosi, dolorosi, e gloriosi), perché sa che ogni volta che un'anima inizia la recita del Santo Rosario per lui è peggio di un esorcismo, ma …More
Satana ha terrore del Santo Rosario con tutti i misteri (gaudiosi, dolorosi, e gloriosi), perché sa che ogni volta che un'anima inizia la recita del Santo Rosario per lui è peggio di un esorcismo, ma non solo, le anime che nonostante le immense difficoltà perseverano in questa preghiera finiscono con il debellarlo completamente essendo difesi e liberati da Colei che con un solo sguardo annienta tutto il potere infernale.
Satana, costretto nel nome di Dio dall'esorcista, ha dovuto parlare del Rosario, ecco perchè, in un celebre esorcismo, Lucifero, cioè Satana in persona, fu costretto ad affermare: "Dio ha dato a Lei (la Madonna) il potere di scacciarci, e Lei lo fa con il Rosario, che ha reso potente. Per questo il Rosario è la preghiera più forte, la più esorcizzante. Esso è il nostro flagello, la nostra rovina, la nostra sconfitta".
Lucifero (durante un altro esorcismo ha confessato): "È più potente il Rosario intero con tutti e 15 i misteri se recitato col cuore dell'Esorcismo solenne". …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
150.9K
Mistici & BVM. VariMore
Mistici & BVM.
Vari

Apparizioni di Nostra Signora del Buon Successo - "Punirò l'eresia, punirò l'empietà, punirò l'impurità!"

«Questo castigo sarà per il XX secolo». Un messaggio drammatico, ma pieno di speranza: le apparizioni di Nostra Signora del Buon Successo a Quito, in Ecuador, nel ‘500, approvate della Chiesa. Madre …More
«Questo castigo sarà per il XX secolo».
Un messaggio drammatico, ma pieno di speranza: le apparizioni di Nostra Signora del Buon Successo a Quito, in Ecuador, nel ‘500, approvate della Chiesa.

Madre Mariana de Jesus
Quella che stiamo per raccontarvi è la meravigliosa storia di questa straordinaria donna, una mistica spagnola, che si offrì vittima per riparare ai peccati commessi non tanto nel suo secolo, ma principalmente nel XX, cioè il nostro.
La venerabile Madre Mariana Francisca Torres de Jesus (1563-1635), il cui processo di beatificazione è in corso, nipote di Madre Maria Taboada, fondatrice dell’Ordine delle Suore dell’Immacolata Concezione. La zia e la nipote lasciarono la Spagna per fondare in Ecuador questo nuovo ordine, secondo la volontà di Dio.
Il “mondo criminale” del XX secolo
Una mattina del 1582, la giovane Madre Mariana stava pregando davanti al Tabernacolo. Improvvisamente, udì un rombo terrificante e vide la chiesa sprofondare in spaventosa oscurità. La porta del …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
44.2K
Articoli. ArticoliMore
Articoli.
Articoli

Falso dire che Gesù non ha condannato l'omosessualità. I Vangeli dimostrano il contrario

L’assordante propaganda omosessualista e omofila, sostenuta da tutti i grandi mezzi d’informazione, in crescendo nell'imminenza del Sinodo sulla Famiglia del 5 ottobre p.v., continua a ripetere a …More
L’assordante propaganda omosessualista e omofila, sostenuta da tutti i grandi mezzi d’informazione, in crescendo nell'imminenza del Sinodo sulla Famiglia del 5 ottobre p.v., continua a ripetere a beneficio dei cattolici un vieto ritornello e cioè che Gesù Cristo non avrebbe mai parlato dell’omosessualità, ragion per cui la sua condanna non si potrebbe reperire nei Vangeli ma solo nelle Lettere apostoliche, segnatamente in quelle di san Paolo. Come se questo, annoto, facesse la differenza! Le Epistole paoline non vengono lette durante la Messa come “Parola di Dio”, allo stesso modo dei Vangeli? Ma prescindiamo da questa scorretta separazione tra le varie parti del corpo neotestamentario, del tutto inaccettabile, spiegabile solo alla luce della miscredenza attuale, che vuole escludere di fatto l’insegnamento di san Paolo dalla Rivelazione con l’argomento singolare che egli dettava norme e concetti validi solo per il proprio tempo!
Ciò che la propaganda omofila vuole insinuare a proposito …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
27.5K
S. Pio X. VariMore
S. Pio X.
Vari

Il modernismo è la sintesi di tutte le eresie

La Rivoluzione modernista è tuttora vivissima nella Chiesa e va decisamente avanti per una distruzione completa della dottrina cattolica. Non per nulla San Pio X ha definito il “Modernismo” la sintesi …More
La Rivoluzione modernista è tuttora vivissima nella Chiesa e va
decisamente avanti per una distruzione completa della dottrina cattolica.
Non per nulla San Pio X ha definito il “Modernismo” la sintesi di tutte le eresie e il compendio di tutti gli errori. È un dovere grave, perciò, parlarne e scriverne copiosamente di questo sistema perniciosissimo. Ed è quello che facciamo ora con questo nostro libro sul “Modernismo”, scritto magistralmente dall’Autore di esso, con animo sereno e gagliardo.
L’enciclica di San Pio X sul “Modernismo” è un vero passo in
avanti sulla conoscenza della natura del male modernista, che è un
assurdo nel ramo filosofico, una congerie di eresie nel campo teologico,
una frana nell’ordine morale, che il Vaticano II, purtroppo, ha
introdotto nella Chiesa, come una veste nuova e moderna, l’agnosticismo, il panteismo, il luteranesimo, il razionalismo, per finire nel naturalismo e nell’ ateismo individuale e sociale. L’enciclica “Pascendi”, così, è come la Beatrice e …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
73.3K
Abusi liturgici. VariMore
Abusi liturgici.
Vari

Com'è stata introdotta la Comunione in mano

Storia di un abuso che resta tale nonostante oggi venga tollerato Cento anni fa, nel 1916, un angelo, l'Angelo del Portogallo, apparve per tre volte ai tre pastorelli di Fatima Lucia, Francesco e …More
Storia di un abuso che resta tale nonostante oggi venga tollerato
Cento anni fa, nel 1916, un angelo, l'Angelo del Portogallo, apparve per tre volte ai tre pastorelli di Fatima Lucia, Francesco e Giacinta. Mostrandosi con il calice e l'Ostia santa, insegnò ai tre fanciulli queste due preghiere: «Mio Dio, io credo, adoro, spero e vi amo, vi chiedo perdono per coloro che non credono, non adorano, non sperano, e non vi amano» e «Santissima Trinità, Padre, Figlio e Spirito Santo: vi adoro profondamente e vi offro il preziosissimo Corpo, Sangue, Anima e Divinità di Gesù Cristo, presente in tutti i tabernacoli della terra, in riparazione degli oltraggi, dei sacrilegi e delle indifferenze da cui Egli stesso è offeso. E per i meriti infiniti del suo Sacratissimo Cuore e del Cuore Immacolato di Maria, vi domando la conversione dei poveri peccatori».
In queste orazioni è racchiuso il cuore della devozione eucaristica che ogni cattolico dovrebbe avere. Soprattutto in un tempo, come il nostro, in …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
6.3K
S. Tommaso. VariMore
S. Tommaso.
Vari

Ci si chiede se Dio sia corporeo

San Tommaso d'Aquino insegna che è impossibile che Dio sia corporeo e questo per tre motivi che elenchiamo brevemente per poi analizzarli nello specifico: 1) Perche' Dio è primo Motore Immobile; 2) …More
San Tommaso d'Aquino insegna che è impossibile che Dio sia corporeo e questo per tre motivi che elenchiamo brevemente per poi analizzarli nello specifico: 1) Perche' Dio è primo Motore Immobile; 2) Secondo le categorie di Atto e potenza; 3) seguendo la logica di materia e forma.
- Dio è il primo motore immobile. In quanto tale muove (gli enti) senza essere mosso (da altro).
Ora, nessun corpo muove se non è prima mosso a sua volta. Ne consegue che è impossibile affermare che Dio sia corporeo perché pur muovendo, non è mosso da nulla.
- L'ente primo non può essere in potenza ma solo in atto. È evidente che l'atto viene prima della potenza poiché ciò che è in potenza non passa dall'atto se non per mezzo di un ente in atto. Se Dio è primo ente non ci può essere in Lui potenzialità alcuna. Ora, per definizione ogni corpo è potenza. Ne consegue che Dio non può essere corporeo.
- Dio è per definizione il più nobile degli esseri. Ora, questo non può dirsi di alcun corpo in quanto ogni corpo può …More
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
12.4K
Misericordia. VariMore
Misericordia.
Vari
I sette peccati contro l'Eucaristia e le dodici promesse del Sacro Cuore. I sette peccati contro l'Eucaristia Perché sia salda la chiarezza della fede nella Presenza eucaristica e indiscussa la fedeltà …More
I sette peccati contro l'Eucaristia e le dodici promesse del Sacro Cuore.
I sette peccati contro l'Eucaristia
Perché sia salda la chiarezza della fede nella Presenza eucaristica e indiscussa la fedeltà a tale Presenza, ricordiamo la denuncia già fatta dei sette peccati contro la Santissima Eucaristia e le dodici promesse del Sacro Cuore
3 pages
kundun70 shares from Istruzione Cattolica
24.6K
Massoneria. VariMore
Massoneria.
Vari

Massimiliano Maria Kolbe: un santo contro la Massoneria

Il 15 Agosto 1941, nel forno crematorio di un campo di sterminio nazista, nei pressi di Auschwitz, veniva ridotto in cenere il corpo del francescano polacco Padre Massimiliano Kolbe. Padre Kolbe si …More
Il 15 Agosto 1941, nel forno crematorio
di un campo di sterminio nazista, nei pressi di Auschwitz, veniva ridotto in cenere il corpo del francescano polacco Padre Massimiliano Kolbe.
Padre Kolbe si era offerto in sacrificio per salvare la vita di un padre di famiglia, condannato a morte dalla ferocia nazista!
Nel 1971, Papa Paolo VI lo dichiarava “Beato”
e, undici anni dopo, Papa Giovanni Paolo II lo dichiarava “Santo, confessore e martire”.
Padre Kolbe era, così, diventato Santo!
Un Santo polacco venuto da Auschwitz!
Padre Kolbe aveva un’idea molto precisa del mondo politico polacco. In un articolo del 1923, scriveva:
«Che i massoni esercitino, qui da noi, una grande influenza anche sul Governo, è dimostrato, in modo eloquente, dal fatto che (...) lo scioglimento del Governo di Ponikowski (...) era stato ordinato dalla Massoneria (...)! Ed avvenne proprio così!». Kolbe, poi, riferisce: «Esiste una forza nefasta che non permette ai polacchi di mettersi d’accordo tra loro...» poi commenta:More