Clicks1.5K
Marziale
4

Apocalisse: la Prostituta.

La Grande Prostituta.
La Roma della Emmerick.
Una interpretazione per i nostri giorni.

Esegesi e commento di Apocalisse capitoli 17, 18 e passim.

“1 Allora uno dei sette angeli che hanno le sette coppe mi si avvicinò e parlò con me: «Vieni, ti farò vedere la condanna della grande prostituta che siede presso le grandi acque. 2 Con lei si sono prostituiti i re della terra e gli abitanti della terra si sono inebriati del vino della sua prostituzione». 3 L'angelo mi trasportò in spirito nel deserto. Là vidi una donna seduta sopra una bestia scarlatta, coperta di nomi blasfemi, con sette teste e dieci corna. 4 La donna era ammantata di porpora e di scarlatto, adorna d'oro, di pietre preziose e di perle, teneva in mano una coppa d'oro, colma degli abomini e delle immondezze della sua prostituzione. 5 Sulla fronte aveva scritto un nome misterioso: «Babilonia la grande, la madre delle prostitute e degli abomini della terra».
… 17 Dio infatti ha messo loro in cuore di realizzare il suo disegno e di accordarsi per affidare il loro regno alla Bestia, finché si realizzino le parole di Dio. 18 La donna che hai vista simboleggia la città grande, che regna su tutti i re della terra”. Ap.17

Dunque:
“Come mai la città fedele è diventata una prostituta?…Il tuo argento migliore è diventato scoria, il tuo vino è diluito con acqua!.”Is.1,21
Perché Roma, città per 2.000 anni fedele, hai fatto questo? Perché hai reso scoria la Dottrina di Cristo e diluito il Suo Sangue con la tua falsa misericordia?
Da qui in poi chiameremo dunque “Roma 2” la nera chiesa descritta anche dalla Emmerick, la chiesa bergogliana, che è composta dalla sua gerarchia e da tutte quelle persone che seguono servilmente e con entusiasmo tutte le più diaboliche e blasfeme affermazioni di Bergoglio.
Siamo giunti al tempo di Osea , quando il profeta era intenzionato a prender per moglie una prostituta. Iddio rispose:”Quando il Signore cominciò a parlare a Osea, gli disse:
"Va, prenditi in moglie una prostituta e abbi figli di prostituzione, poiché il paese non fa che prostituirsi allontanandosi dal Signore". Os 1,2
Oggi noi siamo divenuti “figli di prostituzione”, e Dio ci sta dicendo:” Vedo che dopo 2.000 anni mi avete dimenticato. Fate pure quello che volete, Io più di così non posso: vi ho dato il Sangue del mio unico Figlio!”.

Prostituta e meretrice sono sostantivi femminili, se Gesù Cristo , lo Sposo, è maschio, la Chiesa, la Sposa ,deve esser femmina. Oggi Bergoglio metterebbe in dubbio anche questo, direbbe:” Anche LGBT va bene”. La Chiesa in quanto Sposa è Femmina, e si denuda, cioè si spoglia delle sue uniche e divine prerogative divenendo meretrice: Roma 2.
La grande prostituta distesa , adagiata sulla Bestia significa che fa quello che vuole la Bestia, e va dove va la Bestia, come la dea Roma distesa sui sette colli dei bassorilievi antichi. Infatti la Prostituta e la Bestia si assomigliano tanto che paiono fondersi l’una nell’altra, e simile sarà anche la loro condanna.
I sette monti su cui siede la Prostituta vengono universalmente identificati come l’Urbis septimontium, cioè la capitale dell’impero romano: Roma.
Nell’Antico Testamento i monti spesso rappresentano il potere politico e religioso( Is 2,2-4; 12-19;13,4;14,13;40,4) ma anche i luoghi dell’idolatria e della prostituzione perché sui monti si offrivano sacrifici agli dei.
I sette monti rappresentano una pienezza di potere oltre cui non si può andare, e questo è ben rappresentato dall’unione di Roma 2 con la Bestia, cioè il potere spirituale che si somma con il potere temporale: entrambi tenebrosi.

Nell’Antico Testamento tutto quello che allontanava dalla fede all’unico Dio è sempre denominato “ prostituzione”, cioè adorazione degli idoli stranieri.
Tutto ciò che allontanava dalla Fede ed dalla fedeltà alla Rivelazione era considerato “prostituzione”, come anche l’adorazione degli idoli ( Pachamama), le benedizioni gaie, il Corpo di Cristo dato anche ai cani : “ Non date le cose sante ai cani!” Mt.7
La prostituta infatti con le sue parole seduttrici intossica chi cade nelle sue mani( Prov.5,4:7,18): la nuova dottrina bergogliana.
Dunque , la grande Prostituta, Roma 2, la Chiesa carnale, falsa, scesa a compromessi e contrapposta a quella autentica, è la Chiesa dell’AntiCristo in lotta con quella dell’Agnello.

La Prostituta viene portata dalla Bestia:”Gli idoli sono come uno spauracchio in un campo di cocomeri, non sanno parlare, bisogna portarli, perché non camminano. “ Ger.10,5 e poco dopo: “ Vana è la loro dottrina e di porpora e scarlatto è la loro veste” Ger 10,9.
Alcune parti dell’arredo del tabernacolo costruito da Mosè nel deserto e le parti più sacre della veste sacerdotale di Aronne, cioè del Sommo Sacerdote ( Es. 25,3-7;28,15-20;35,6) erano di color porpora e scarlatto.
Esodo 39,1-31:” Con porpora viola e porpora rossa, con scarlatto e bisso fece le vesti liturgiche per officiare nel santuario. Fecero le vesti sacre di Aronne, come il Signore aveva ordinato a Mosè.”
Nel Vangelo di san Giovanni il termine “porpora” appare due volte. È il colore del mantello regale di Gesù Cristo, quello con cui andò a morire, cucito in un unico pezzo, e che poi fu giocato ai dadi dai soldati.
Ma la coppia porpora e scarlatto appare anche per indicare i vestiti di divinità false. Gli dei falsi , come per mimetismo satanico, sono vestiti di porpora e scarlatto (Ger 10,9;Ez 27,6) . Infatti anche la Prostituta è ammantata di porpora e scarlatto : sono i cardinali e i vescovi di Roma 2, perché il vestito identifica sempre chi lo indossa.
Se la Prostituta ha quei due colori significa che in quel momento comanda , infatti quelli sono i colori dell’imperio spirituale, ma è infedele: cioè Roma 2 è infedele a Dio.

E come Gerusalemme fu infedele a Dio rifiutando Gesù Cristo , così anche Roma 2 ha rifiutato Gesù Cristo. Lo ha rifiutato, edulcorando con la falsa misericordia bergogliana i capisaldi della Dottrina del Nostro Benedetto Salvatore. E lo ha rifiutato accogliendo l’idolo immondo di Pachamama, il nuovo vitello d’oro, all’interno della Chiesa di Pietro, e da Roma è divenuta Roma2 : da Moglie è divenuta meretrice , LGBT e Trans.
Roma non è mai nominata in Apocalisse, ma nominata solamente in Maccabei, Atti e nelle lettere di Paolo. Nell’Apocalisse invece Gerusalemme è nominata, ed è sempre simbolo positivo:” la città amata” 20,9; la “città del mio Dio” (3,12); la “città santa” (21,2)è la Sposa dell’Agnello. Sembra dunque che ora Gerusalemme sia Roma 1, la vecchia moglie sempre rimasta fedele.
Come Antioco IV Epifane nel 175 a.C. intendeva ellenizzare Israele portandolo all’apostasia, oggi Bergoglio, il piccolo corno di Daniele, vuole portare la Cristianità all’apostasia generale da Gesù Cristo, e si fa dio lui stesso.
L’abominio in Dan. 9,27:11,31;12,11 viene riferito all’idolo posto da Antioco IV Epifane nel Tempio di Gerusalemme: cioè mettere una falsa divinità al posto di Dio, per scalzare la Dottrina di Dio con una tutta umana.
L’Apocalisse descrive chiaramente che lo scopo delle due Bestie e della Prostituta è quello di far adorare agli abitanti della terra ,il Drago , Pacha Mama , tramite un sistema di vita e di commercio da loro organizzati, una pax babilonese verde, a zero emissioni, che in definitiva è una pax satanica. Babilonia , la Terra con i suoi commerci materiali e spirituali, infatti è definita “meretrice” solamente in contrapposizione alla “Donna” del capitolo XII, che rappresenta la Chiesa ,sposa senza macchia di Cristo e Roma 1. Ora, se la Chiesa è la congregazione dei fedeli, la Prostituta è la contro-chiesa o la conventicola dei malvagi ed infedeli che tramano contro Cristo, cioè Roma 2.

Vediamo anche che la Prostituta è ricoperta interamente d’oro (lett. dorata d’oro) di pietre preziose e perle, come anche la coppa che tiene in mano. Ma è un oro falso, finto, tipico degli idoli costruiti dall’uomo, come il vitello d’oro di Mosè.
“ Io seggo regina, vedova non sono e lutto non vedrò” Ap 18,17 . “Siedo regina”, siedo, cioè comando. Dunque la Prostituta presume di comandare. Si sente superiore a tutto e tutti. Dice: "Io sono stabilita. Nulla prevarrà su me”.
“Siedo regina” (Ap.18,7): certo che siedi regina, siedi nel Tempio di Dio!
“Lutto non vedrò“ ,perché la Chiesa credo di averla cambiata in modo permanente.
“ Vedova non sono” infatti hai per marito Satana, il quale non può morire.
In poche parole la Prostituta pensa:" Non posso più esser sconfitta, ho raggiunto il vertice, siedo sopra il Trono di Pietro: ho detronizzato Cristo ed al suo posto ho messo Pacha Mama."
Oracolo di Isaia contro Babilonia: “Sempre io sarò signora, sempre!” (Is.47,7), e ancora : ”Io e nessuno fuori di me! Non resterò vedova, non conoscerò la perdita dei figli”.(Is.47,8). Nella Bibbia è frequente la rappresentazione di città come figlie, spose, donne, vergini . Da queste caste immagine si passa a quella di meretrice, di donna che si prostituisce con tutti i passanti , cioè le diverse religioni Ez. 23,6 e passim .
È esattamente quello che è avvenuto, il sincretismo suggellato ad Abu Dhabi, cioè l’ecumenismo di Satana, scimmia di Dio, che vorrebbe riunire tutte le genti in una falsa pace scimmiottando il Regno di Dio.

E “Sulla sua fronte stava scritto un nome misterioso” Ap.17,5. Nell’AT ( Es 28,36-38) viene descritta la lamina d’oro da porre sul copricapo , sulla fronte del Sommo Sacerdote Aronne, e doveva aver inciso:”Consacrato al Signore”. Quale è allora questo nuovo e misterioso, nome, forse : “Consacrato al signore delle Tenebre?”

I re della Terra e la Bestia si volgeranno infine contro la Prostituta, la odieranno, la spoglieranno e ne mangeranno le carni: proprio come accadde alla licenziosa regina Gezabele sbranata dai cani in 2Re 9,36.
“Perché egli ha condannato la Grande Prostituta che corrompeva la Terra con la sua prostituzione” Ap.19,2.
Era la Prostituta che corrompeva la Terra al posto di santificarla, che portava ad adorare l’Altro e non Dio solo: “ Il proselitismo è una solenne sciocchezza!” disse tra l'altro Bergoglio.
Nella punizione finale da parte di Dio non ci sarà nessuna misericordia, anzi, le pene saranno raddoppiate:
“Ricambiate a lei come essa stessa ricambiò, e raddoppiate il doppio secondo le sue azioni, nel calice in cui ha mescolato
mescolate a lei il doppio”. (Ap.18,6- Traduzione Vanni) .

Quindi l’Apostolo conclude il XVII capitolo asserendo: “La donna che hai visto è la grande città, che ha il potere sopra i re di questa terra” (v. 18). Egli riafferma, così, che la donna o “la gran meretrice” simboleggia Babilonia, la grande città o la città di Satana, e che essa è un governo talmente esteso da essere quasi universale governando la maggior parte degli uomini e delle nazioni. Babilonia e Roma 2 sembra si siano proprio fuse insieme. Bergoglio, l’ONU, l’OMS, l’Europa e così via parlano un’unica lingua ed hanno un unico scopo.

Se si ignora la Dottrina di Gesù Cristo non si saprà più distinguere tra Lui e chi vuol prendere il Suo posto. L’ignoranza della Dottrina non potrà esser accampata come scusante, infatti la Grande Apostasia , la Grande Ignoranza, la Grande Indifferenza predetta , è quella che stiamo vivendo in questi anni con Bergoglio a Roma.
E che Roma 2 si sia seduta sopra la Bestia e che si lasci dunque trasportare dove la Bestia vuole, si perderebbe solo del tempo a scriverlo tanti sarebbero i fatti da elencare.

Quel “Chi sono io per giudicare?” e le centinaia di affermazioni blasfeme ed eretiche pronunciate da quell’uomo e da Roma2, non combattono forse la Dottrina di Gesù Cristo?
Non sono queste un meretricio, una fornicazione, un adulterio, non cozzano forse contro le verità di Fede conosciute?
Combattere significa anche andar contro, e l’AntiCristo si può denominare anche “il ControCristo.”
Per San Tommaso l’impugnazione della verità conosciuta consiste “nell’impugnare (combattere) le verità di Fede conosciute, per peccare con maggiore licenza” (Somma teologica, II-II, 14, 2)ed è un peccato contro lo Spirito Santo.

Questo peccato viene detto imperdonabile non perché Dio non lo voglia o non lo possa perdonare, ma perché l’uomo si chiude del tutto ad ogni aiuto che Dio gli offre per la salvezza. Si chiude in se stesso per superbia, si fa Dio di se stesso: “ Siedo Regina e lutto non vedrò!” Ap.18,7

"E di te Roma, che sarà?... Roma ingrata, Roma effeminata, Roma superba!... Tu sei giunta a tale che non cerchi altri, né altro ammiri nel tuo Sovrano se non il lusso, dimenticando che la tua e la sua gloria sta nel Golgota!" San Giovanni Bosco 06/01/1870

Purtroppo ancora non si è teologicamente compreso lo straordinario e apocalittico evento di Pacha Mama del 17/10/2019 ,e questo articolo, da solo, non serve a comprendere il tempo che stiamo vivendo.
Consiglio dunque la lettura di questi articoli:

Cfr. di Marziale:
1.Falso profeta/AntiCristo, la profezia finale: come riconoscerlo fisicamente. Una ipotesi.
2.L'AntiCristo svelato.
3.Una ipotesi teologica sulla biblica figura del Falso profeta o AntiCristo capo.
4.Il Tempio di Gerusalemme è stato profanato!
5.“ Chi parla da se stesso ( l’AntiCristo) cerca la propria gloria.” Gv.7,18 Esegesi e commento.
6.La Donna vestita di sole e con sul capo una corona di dodicistelle. Io l'ho visto con i miei occhi. Parte prima.
7.Apocalisse: la prima e la seconda Bestia. Una ipotesi.
8.L'AntiCristo, come viene descritto nella Scrittura.
9.Ecco chi è Abominio della desolazione o Distruzione.
10."Prima infatti dovrà avvenire l'apostasia e dovrà esser rivelato l'uomo iniquo."
Marziale
CCC
L'ultima prova della Chiesa

675 Prima della venuta di Cristo, la Chiesa deve passare attraverso una prova finale che scuoterà la fede di molti credenti. 637 La persecuzione che accompagna il suo pellegrinaggio sulla terra 638 svelerà il « mistero di iniquità » sotto la forma di una impostura religiosa ( la chiesa prostituta bergogliana) che offre agli uomini una soluzione apparente ai loro…More
CCC
L'ultima prova della Chiesa

675 Prima della venuta di Cristo, la Chiesa deve passare attraverso una prova finale che scuoterà la fede di molti credenti. 637 La persecuzione che accompagna il suo pellegrinaggio sulla terra 638 svelerà il « mistero di iniquità » sotto la forma di una impostura religiosa ( la chiesa prostituta bergogliana) che offre agli uomini una soluzione apparente ai loro problemi, al prezzo dell'apostasia dalla verità. La massima impostura religiosa è quella dell'Anti-Cristo, cioè di uno pseudo-messianismo in cui l'uomo glorifica se stesso al posto di Dio e del suo Messia venuto nella carne.

677 La Chiesa non entrerà nella gloria del Regno che attraverso quest'ultima pasqua, nella quale seguirà il suo Signore nella sua morte e risurrezione. 642 Il Regno non si compirà dunque attraverso un trionfo storico della Chiesa 643 secondo un progresso ascendente, ma attraverso una vittoria di Dio sullo scatenarsi ultimo del male 644 che farà discendere dal cielo la sua Sposa. 645 Il trionfo di Dio sulla rivolta del male prenderà la forma dell'ultimo giudizio 646 dopo l'ultimo sommovimento cosmico di questo mondo che passa.
Marziale
martina18
Non possiamo pensare questo della Santa Madre Chiesa che, per fede (lo recitiamo anche nel Credo) è santa!
Marziale
Se legge anche non attentamente vedrà che scrivo di Roma1 e Roma2.
È solamente Roma 1 quella che rimane santa. Scrivo infatti, tra l'altro:"Sembra dunque che ora Gerusalemme sia Roma 1, la vecchia moglie sempre rimasta fedele."